RIFLESSI DI LUCE

E’ possibile pregare sempre? Senza interruzione?

Pregare sempre non è impossibile

Pregare sempre, sembra una cosa impossibile. Ma se andiamo a riflettere, la preghiera non è solamente quella vocale ma stare in continuo contatto con Dio. Dio vive in ogni sua creatura. Con il peccato e con l’ostinazione al peccato, noi lo scacciamo dalla nostra vita. Ma Dio è sempre con noi.

È un fatto. una realtà, una certezza.

Di fronte a questo fatto, potremo dire: «Poiché Dio si degna di abitare continuamente in me, io non voglio avere che un desiderio: abitare continuamente con Lui nell’intimo del mio cuore. Il mio ideale sarà, ormai, non smettere un solo istante di pensare a Dio. Nostro Signore non ha forse detto che bisogna pregare sempre? Voglio dunque trasformare la mia vita in una continua preghiera. Cominciando oggi stesso».

Fisicamente parlando, «pregare sempre» risulta impossibile, ma pensare sempre no, perché la nostra mente non si ferma mai. Ma ci sono tre principi base che bisogna comprendere anche riguardo al fatto di pensare continuamente a Dio….

Tre sono i principi basilari:

  1. Un principio di psicologia: non si può, salvo eccezioni, applicare costantemente il proprio pensiero a Dio;
  2. Un principio di morale: essere uniti a Dio con la volontà è più importante che essere a Lui uniti con il ricordo;
  3. Un principio di ascetica: il ricordo frequente di Dio aiuta molto l’unione intima della volontà con Lui.

Oppure, più in breve e senza pregiudicare le ulteriori necessarie spiegazioni:

  • Anche pensare sempre a Dio è impossibile;
  • Pensare sempre a Dio non è necessario;
  • Pensare spesso a Dio è utilissimo.

Posti questi tre princìpi, resta da indicare come la pratica di una vita di perfetto raccoglimento si riconduca a queste tre regole:

  • Fare bene la propria preghiera;
  • Trasformare tutto in preghiera;
  • Seminare in tutto un po’ di preghiera.

Anche se volessimo infatti, pensare a Dio in ogni secondo sarebbe impossibile, il modo quindi di pensarlo non è tanto ricordarlo e sforzarci ad immaginarlo ma viverlo. Viverlo mettendo in pratica la Sua Parola. In questo modo, le nostre azioni diverranno preghiera, e Dio non sarà solo nel nostro pensiero ma soprattutto nel nostro cuore.

Ricapitolando, alla domanda se si può pregare sempre, la risposta è SI. Possiamo pregare sempre ma la nostra preghiera non sarà solo orante, non sarà solo pensante, ma e soprattutto praticante…Lavorare per Dio, fare ciò che Dio ci chiede è una grande forma di preghiera.

Tag

Articoli correlati

Close