il coraggio di rischiare
RIFLESSI DI LUCE

Dobbiamo avere il coraggio di rischiare

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ci vuole il coraggio di rischiare, rischiare cosa? Dobbiamo lanciarci senza pensarci troppo, dobbiamo affrontare le nostre paure, le nostre fragilità, le nostre tendenze al male, dobbiamo superare e buttarci senza troppi se e troppi ma… per il Signore dobbiamo avere il coraggio di rischiare, perché se ci fidiamo di lui non temiamo nulla. Papa Francesco affronta quindi il discorso sul rischio, perché la stessa cosa accade in amore, non abbiamo la certezza che quella persona ci amerà per sempre, quante cose potrebbero cambiare ma se ci fermiamo a calcolare, non ameremo mai. E in base a questo ragionamento voglio riportare un bellissimo pensiero di Papa Francesco  riguardo al “dramma dei sacerdoti che hanno fatto cose brutte che soffrono delle crisi, che non sanno cosa fare, sono nell’oscurità…” e a causa dei quali “alcuni mi dicevano che non possono uscire di casa con il clergyman ( la camicia con il colletto che indossano i sacerdoti) perché li insultano….

scopri il tuo pacchetto di natale

Il Papa ha semplicemente risposto: Siate coraggiosi; anche nel rischiare.

Questa frase non so voi ma mi è molto piaciuta, perché conquista il cuore. E’ vero, molti dicono e lo dicevo anche io:” a che serve che mi confessi, tanto ritornerò a peccare, sono troppo fragile, cado sempre nello stesso peccato…IL CORAGGIO DI RISCHIARE… è questo che ci vuole, io rischio la mia faccia, ma mi butto, ci provo a superare quella mia fragilità rischiando di cadere ancora, non importa; DIO APPREZZERA’ LA MIA BUONA VOLONTA’.

Rischiamo senza troppi problemi, perché non possiamo pianificare la nostra anima. Una coppia che desiderava avere un figlio, pregava ogni giorno ma questo figlio non arrivava mai. Proposero di fare una fecondazione eterologa o in vitro, ma questa coppia rispose: “non importa, meglio sacrificare il nostro desiderio di essere genitori, anziché offendere Dio e peccare”. Ebbero il coraggio di rischiare, per Dio. Così tra fervori alti e bassi, continuarono a perseverare nella preghiera e dopo due anni quando meno se lo aspettarono, arrivò quel DONO tanto atteso. IL CORAGGIO DI RISCHIARE, comprende anche e soprattutto la fiducia in Dio.

annalisa colzi
Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.