SANTI IERI E OGGI

Ci dimentichiamo spesso di San Giuseppe

Di San Giuseppe? Parliamo troppo poco. E peggio ancora; non lo preghiamo per niente! Questo video, fu mandato in onda il 19 marzo 2020, eravamo nel pieno della pandemia. Oggi voglio proporvi uno spezzone perché ritengo sia fondamentale comprendere questa grande figura di un Santo dal grosso calibro come il padre putativo di Gesù.

Di San Giuseppe sappiamo poco, perché poco viene descritto nel Vangelo, ma possiamo anche dire che di San Giuseppe sappiamo ciò che basta, perché lui ha avuto un solo ruolo, quello più importante, che nessun patriarca, nè profeta ebbe mai; prendersi cura del Figlio di Dio e della Celeste Madre. Vi sembra poco? Concludo dicendo che non esiste santo che non sia ricorso a San Giuseppe.

Che belle parole Papa Francesco ha usato dicendo: dobbiamo vivere la sua professione, la sua vita di uomo ed entrare nel mistero di Dio. Non era un sognatore, ma entrava nel mistero con la stessa naturalezza del suo vivere quotidiano.

Impariamo anche noi a ricorrere a lui, soprattutto affidiamo a questo santo la nostra famiglia, e il Santo Falegname, custode della sacra famiglia, si prenderà cura dei nostri figli, dei nostri papà, mamme, mariti, mogli…. insomma è il protettore delle famiglie cristiane, quindi dobbiamo ricorrere a lui. Mai far passare un giorno senza dedicare almeno un minuto di preghiera al grande nostro San Giuseppe. Non ci vogliono tante parole, perché lui rappresenta il nascondimento, l’umiltà, la carità, l’amore. Comprenderà le nostre parole piccole ma intense:

San Giuseppe anche quest’oggi io ti affido la mia famiglia. Prenditene cura e prega affinché non ci manchi mai lo stretto necessario; un lavoro, il pane quotidiano, un tetto e soprattutto l’amore verso Dio e il prossimo. Amen

Tag

Articoli correlati

Close