RIFLESSI DI LUCE

Ecco perché si deve andare a messa la domenica

Andare a messa la domenica dovrebbe essere una priorità di ogni cristiano perchè i suoi benefici sono infiniti. Purtroppo tanta gente sottovaluta tutto questo e solo quando lascia questo mondo, si accorgerà dei benefici che non ha sfruttato.

Fissiamo i nostri sguardi sul Cuore di Gesù, Fonte di vita e di santità! Egli vuole riversare in noi tutta la sua tenerezza, tutte le più delicate effusioni del suo Cuore. Tutte queste effusioni si possono ricevere solo nell’andare a messa la domenica.
Gesù si china su di noi ogni giorno nel Sacrificio della Messa.
Gesù nella sua Passione dalla ferita del Costato ha versato Acqua e Sangue; nell’Eucaristia presenta a coloro che si comunicano questa Celeste Fonte, per deliziarli della sua ebbrezza divina.

Il dovere fondamentale di ogni anima è certamente quello di orientare verso Dio se stessa e la propria vita; quindi bisogna volgersi generosamente a Dio riconoscendone la Suprema Maestà, accettando con sottomissione le verità divinamente rivelate, osservandone le leggi e facendo convergere verso di Lui ogni palpito del cuore.

Ma perché ci si possa orientare verso Dio ed avere la forza di osservare i suoi Comandamenti, è necessario accostarsi con frequenza alla Fonte Divina, a Gesù Eucaristico, ricevendolo sacramentalmente, e cioè andando a messa ogni almeno ogni domenica.

La Comunione di Pasqua, una volta l’anno, non è sufficiente a vivere da buoni Cristiani. Il corpo per crescere, rafforzarsi e sostenere il peso quotidiano, ha bisogno di frequente ed ordinata nutrizione; così l’anima per crescere nell’amore di Dio, poter resistere alle tentazioni e osservare bene la legge divina, ha bisogno di nutrirsi con frequenza e con ordine del Pane dei Forti, che è la Santissima Eucaristia.

Andare a messa la domenica, porta dei grandi benefici, ecco quali:

  1. Si soddisfa al desiderio di Gesù. Nella Messa infatti Egli dice: Prendete e mangiate tutti! Quanta gioia si darebbe a Gesù, se ogni domenica i fedeli si accostassero molto numerosi alla Mensa Eucaristica! E tali gioie ci verranno ricompensate 100 volte di più, un giorno in cielo.
  2. Chi assiste alla Messa  si unisce intimamente alla Vittima Divina, immolandosi con Essa al Divin Padre in un trasporto di amore e di completa dedizione.
  3. Nell’andare a messa la domenica, si santifica il giorno del Signore. Il terzo Comandamento ” Ricordati di santificare le feste ” ordina direttamente di astenersi dal lavoro materiale e di assistere alla Messa; e tutto ciò sotto pena di peccato mortale, se non c’è una vera grave causa scusante. Niente potrà sostituire la Santa Messa. Chi dunque la domenica riceve partecipa alla mensa del Signore e mangia Gesù Sacramentato, rende a Dio un grandissimo atto di culto e propriamente santifica il giorno del Signore. Ciò significa che usufruiremo di tutti i benefici della passione di Gesù.
  4. Partecipando alla Santa Messa domenicale, attingiamo la forza per vivere cristianamente durante la settimana. Quanta forza si richiede per tenere a freno le passioni, per resistere agli assalti diabolici, per vivere nel mondo senza lasciarsi travolgere dalla corrente degli scandali, per rassegnarsi nel dolore… ? La forza maggiore viene all’anima da Gesù Sacramentato, che è il Pane dei Forti ed il Vino che germina i vergini. Comunicandosi la domenica, la forza divina pervade la debolezza umana e più facilmente si può vivere in grazia di Dio.

Se tanti non vivono cristianamente e con facilità cadono nel grave peccato, è perché non si nutrono con frequenza delle Carni Immacolate del Figlio di Dio.

Commenta con facebook
Fonte
Domeniche santificate
Tag

Articoli correlati

Close