ACCADE INTORNO A NOI

Tiziano Ferro un bambino non è un giocattolo

Tiziano Ferro dopo il matrimonio, punta ad un bambino

Tiziano Ferro, ne ha fatta di strada nel suo panorama musicale. Bellissime canzoni d’amore e molto sensibili, ma ultimamente sembra che l’amore vero sia stato accantonato.

L’amore è tutt’altra cosa

Come ho sempre detto si mescola l’amore con il desiderio, si confonde l’amore con la perversione, perché io da cristiano lo dico e lo ribadisco ed è mia pura opinione personale: l’amore tra due individui dello stesso sesso, può solamente essere amore fraterno e non un amore che scaturisce tra uomo e donna, perchè se accade ciò, vuol dire che non è naturale.

L’appoggio dei media

Non so chi se ne sia accorto, ma in tv, sui giornali, sui social, addirittura nei cartoni animati, passano messaggi del tipo: uomo bacia uomo. Donna bacia donna. Matrimoni tra persone dello stesso sesso, come se fosse un matrimonio normale…..questo affinché nella mente dei più piccoli, diventi normale. Ma di normale non c’è niente, niente e niente mai ci sarà.

 tiziano ferro matrimonio

Un matrimonio a senso unico

Tiziano Ferro si è sposato e come ha scritto Aleteia : Il 25 giugno a Los Angeles e il 13 luglio a Sabaudia lui e il compagno Victor hanno celebrato la loro unione civile. Non è un matrimonio, anche se tanti colleghi nell’uso corrente stanno forzando il sinonimo. Non lo è e non può diventarlo, nemmeno se la relazione affettiva ed erotica si complica della presenza di bambini impropriamente chiamati figli. Non è un matrimonio, non lo sarà mai.

Non lo diciamo noi ma la natura

Non è un capriccio nostro il fatto che un matrimonio sia vero matrimonio quando c’è l’unione di due individui di sesso opposto; è la natura a deciderlo! (Un matrimonio ed è lo stesso quello che i genitori di Tiziano Ferro hanno convolato e Tiziano è il frutto di questo matrimonio), deve essere fecondo…anche nel caso in cui gli sposi non riescono ad avere bambini, rimane il frutto della loro unione, proprio come Dio desidera: i due saranno una carne sola... cosa che tra due dello stesso sesso non avverrà mai; non potranno essere una carne sola!

Dio è uno e non ce ne sono altri

Dio ci ama di un amore immenso, infinito che noi stessi non riusciamo nemmeno ad immaginare. Dio ti ama caro Tiziano e soffre quando ti vede soffrire ma sappi che soffrirebbe allo stesso modo nel vedere un bambino sottratto a colei che per nove mesi lo ha portato nel grembo per poter vivere insieme a due uomini. No caro Tiziano, se vogliamo avere il diritto e il rispetto del proprio dolore, del proprio stato, dobbiamo fare altrettanto, soprattutto con i più piccoli.

E’ una tua scelta

Nella Chiesa mai e poi mai ci sarà un matrimonio omosessuale perchè và contro ciò che Dio stesso ci ha insegnato. Sappiamo tutti cosa avvenne a Sodoma e Gomorra. Lo stesso San Giovanni Paolo II non ha mostrato pietà quando nella sua “Lettera ai vescovi della Chiesa Cattolica sulla pastorale sulle persone omosessuali” del 1986, ha avvertito che l’inclinazione all’omosessualità è un “disordine oggettivo” poiché l’atto stesso è un “male morale intrinseco”.

Lascia stare i bambini

Caro Tiziano Ferro, sei felice? Ami una persona del tuo stesso sesso? Nessuno ti giudica perchè l’unico Giudice è Dio, ma lascia stare i bambini. Quest’ultimi come hanno bisogno assolutamente del concorso paterno e  materno per essere concepiti, così ugualmente hanno bisogno di questo duplice concorso per la loro educazione e formazione morale.

A tal proposito voglio usare un’espressione di Padre Angelo Bellon, esperto in teologia morale:

Non so come si possa pensare che un bambino cresca in maniera moralmente e psicologicamente sana all’interno di una coppia di due omosessuali maschi, che San Paolo  – con un linguaggio che ha la forza di portarci alla realtà – senza mezzi termini denominerebbe coppie di “sodomiti” o di “effeminati” (cfr 1 Cor 6,10).

Un bambino non è un giocattolo, non è un capriccio, ma un essere umano come me, come te, come tutti noi. E non venirmi a dire che lo amerai, perchè già ora che desideri addottare, o peggio ricorrere magari ad un utero in affitto.. questo io lo chiamo egoismo! Tutto per il capriccio di avere un bambino e farlo vivere senza una madre; non lo stai amando in questo modo. Negare l’amore materno, ad un bambino, non è amore e due padri non possono dare amore materno. No caro Tiziano, il tuo non è amore, perché anche se fosse un bambino orfano, credimi, ci sono tante coppie composte da uomini e donne, pronti a dare amore paterno e amore materno…Ciò che tu vuoi non è famiglia, ma comunità. Le coppie composte da persone dello stesso sesso non potranno mai chiamarsi famiglia.

Il tuo Dio?

E allora stando alle tue parole dove affermi che: il tuo è un Dio che ama….allora ama anche tu, ma di un amore vero e quello vero sa sacrificarsi per il bene altrui; fallo per questi bambini, non negandogli una madre. Hai detto che il tuo Dio è un dio che non chiede impegno: caro Tiziano, ti sei costruito un dio di comodità, fatto a tua immagine e somiglianza, come del resto facciamo oggi tutti noi, ma questo non è il Dio vero. Infine e concludo, tu dici che il tuo dio è un dio simpatico: io in verità lo trovo, profondamente triste. Il Dio vero è amore e sa sacrificarsi, rinunciare per non ferire. Il Vero Dio è morto su una croce per salvare me, salvare te, salvare l’umanità intera.

Commenta con facebook
Tag

Articoli correlati

1
Ciao ti serve aiuto? Per contattarmi su whatsapp clicca sul pulsante verde in basso.
Powered by