Annalisa Colzi
sant'Antonio di Padova

Sant’Antonio di Padova, un giglio che continua a profumare il mondo con la sua intercessione

Sant’Antonio di Padova è senz’altro un santo magnifico, ricco di eventi carismatici ma soprattutto virtuosi. Un esempio di vita cristiana che sembra lontano dal mondo di oggi ma che in realtà non lo è. Sant’Antonio di Padova è sempre moderno, attuale, non passa mai. Oggi ricorre la sua festa, l’usanza dice che Sant’Antonio di Padova nel giorno della sua festa fa scendere tantissime grazie dal cielo, un privilegio concesso da Dio al santo.

Quello che colpisce della sua vita sono tanti eventi, come il predicare ai pesci, la moltiplicazione dei pani ecc ecc ma io oggi voglio soffermarmi sul giorno della sua nascita al cielo.

I frati cercavano di tenere nascosta la notizia della morte di Sant’Antonio per paura che qualcuno volesse trafugarne il corpo. Però alcuni bambini della città di Padova senza che qualcuno avesse dato a loro alcuna notizia, cominciarono a gridare per le piazze: ” Il santo è morto, sant’Antonio è morto”. Così durante i funerali, tutta la città seguì il corteo funebre del loro caro frate Antonio. Portavano in mano una candela accesa e un giglio, cantando un inno. Quel giorno fu memorabile perchè intorno alla bara di Sant’Antonio di Padova avvennero tantissimi miracoli e grazie.

le reliquie di sant'Antonio di Padova

Fu proclamato santo il 30 maggio del 1232 nella cattedrale di Spoleto, 11 mesi dopo la sua morte. I Padovani iniziarono a costruire la Basilica che oggi maestosa possiamo ammirare, e trasferirono le spoglie mortali del santo dalla chiesetta di Santa Maria alla Basilica. Quando si aprì la bara per verificare il corpo del santo, avvenne qualcosa di clamoroso; La lingua del santo fu trovata intatta, rossa e vivida. San Bonaventura che era ministro generale dell’ordine, esclamò: «Questo è un miracolo! Questo è un segno di Dio per mostrarci che Sant’Antonio è stato veramente un messaggero d’amore»

Sant’Antonio di Padova ancora oggi mostra il suo amore per la gente che lo invoca. Attento alle necessità di chi con vera fede si rivolge a lui per chiedere il suo intervento e la sua intercessione.  Possiamo invocare il suo aiuto quando ci sentiamo scoraggiati, quando abbiamo necessità urgenti, quando perdiamo qualcosa d’importante, non tanto delle cose materiali ma soprattutto chiedere di aiutarci a ritrovare la fede. Insomma Sant’Antonio di Padova anche oggi è attuale.

Preghiera a Sant’Antonio di Padova

Caro Sant’Antonio, parla a Gesù bambino, parla a Lui delle nostre necessità. Ricorda quanto grande e completa è stata la tua gioia quando stringevi tra le braccia e nell’ascoltare la sua voce. Possa il tuo amore per Lui, a spingerti ad esaudire la nostra preghiera, intercedendo senza sosta per noi.

Commenta con facebook
Condividi:
Ugo

Ugo

Sono la conferma che Dio sceglie lo scarto del mondo per confondere i sapienti e i superbi. Sono la conferma che Dio usa misericordia con chi accetta di essere sconfitto dal Suo Amore.

LA VERGINE MARIA E IL DIAVOLO NEGLI ESORCISMI DI FRANCESCO BAMONTE

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 879 altri iscritti

Segui l’Esercito di Maria su facebook

Facebook Pagelike Widget

Libri interessanti

gli uomini vengono da marte le donne da venere

Segui Annalisa su facebook

Facebook Pagelike Widget

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 879 altri iscritti

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

WhatsApp LogoContattaci su Whatsapp