Annalisa Colzi

La veggente Mirijana parla di Papa Francesco

La veggente Mirijana ci ricorda chi è il Papa

La veggente Mirijana durante un incontro con i pellegrini ha espresso il suo giudizio nei confronti di coloro che attaccano il Santo Padre. Un amico che segue il mio sito ha voluto esprimere il suo disappunto nei confronti di coloro che attaccano Papa Francesco, partendo proprio dalle parole di Mirijana. Scrive il nostro amico:

Mirjiana ha molto lamentato affermazioni dei pellegrini del tipo: “Era meglio san Giovanni Paolo II o Benedetto XVI dell’incompetente e poco convincente Francesco”. Sono le lamentazioni, tristemente famose, che ogni giorno ascolto riguardo al santo Padre. Queste lamentazioni e accuse mi feriscono profondamente. Mi addolora vedere come, pur di andare contro il Santo Padre, ogni giorno si condividano notizie che gettano discredito sulla Chiesa. Come se fosse tutta colpa di papa Francesco.

Mi meraviglio dell’incoerenza di alcuni miei amici che, prima hanno condiviso le parole del mio ex parroco don Giuseppe Colaci, il quale diceva che: “Nella Chiesa ognuno ha messo il suo contributo per farla andare bene o male”, e poi sputano addosso a papa Francesco.

Lo Spirito Santo ci dà il Papa di cui abbiamo bisogno

La veggente Mirijana dice: “Io credo con tutto il cuore che lo Spirito Santo sempre ci dà il Papa di cui abbiamo bisogno”. E io sono d’accordo con questa affermazione. D’altra parte la confusione nella Chiesa vi è sempre stata e sempre vi sarà, indipendentemente dal Papa. La confusione vi era anche ai tempi di san Giovanni Paolo II e Benedetto XVI. Possibile che non ci rendiamo conto di che cosa significa portare il peso della missione di confermare nella fede tutte le Chiese del mondo?

Anziché prendere per oro colato tutto quello che di lui dicono i media, o andar dietro a 10, 100, 1000 profezie, perché non approfondite i suoi insegnamenti confrontandolo con il Vangelo e con gli insegnamenti dei suoi predecessori?

Ma ancor prima è ora che parliate di meno e preghiate di più. Così ci ricorda spesso la Madonna nei messaggi che dà a Medjugorje. Ogni volta che troviamo nella Chiesa situazioni spiacevoli, facciamo come il Profeta Geremia che quando trovava scandali in mezzo a Israele diceva al Signore: “Signore, guarda queste situazioni che non mi piacciono per niente, poiché so che a te dispiacciono. Io non posso fare niente, pensaci tu, manda ancora il tuo Spirito sul tuo Popolo perché proceda sulla via della Verità”.

Pensiamo prima di tutto alla nostra conversione

Tante volte la veggente Mirijana ci ricorda l’importanza di convertirsi. Occorre chiedersi se anche noi abbiamo contribuito a scandalizzare le anime con il nostro modo di fare. Occorre scendere dalla cattedra del giudizio e contribuire al bene del prossimo con amore e misericordia. I lontani non saranno mai attirati da un giudice severo. Tutti noi possiamo dare il nostro contributo individuale alla Chiesa, riscoprendo e continuando a impiegare i talenti che il Signore ci ha dati. Criticare in continuazione un Papa significa prendersi una grossa responsabilità e ciò non è assolutamente consigliabile né per me, né per nessuno di noi perché dovremo risponderne di fronte a Dio. E allora seguiamo il consiglio della Madonna: Preghiamo di più e parliamo di meno.

Commenta con facebook
Condividi:

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

il mio cuore trionferà

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 18.807 altri iscritti

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 18.807 altri iscritti