Annalisa Colzi
nuovo libro di Papa Francesco quando pregate dite padre nostro
come avere fede nella preghiera

Cosa significa avere fede nella preghiera

Fede nella preghiera

Sentiamo spesso questa frase: ” Abbi fede nella preghiera” avere fede, solo questo, niente di più, per poter dire ad una montagna, spostati, ed essa si sposterà. Fede, solo questa piccola parola per ottenere miracoli, guarigioni, e tutto ciò di cui necessita la nostra anima e la nostra vita. La fede è quindi l’ingrediente fondamentale, principale di tutti i cristiani cattolici romani.

Fede nella preghiera

Ma vorrei spiegare con parole semplici cosa significa veramente avere fede; molti pensano di dover fare grandi cose, per molti la parola fede è un parolone così complicato che solo nei santi arriva a compimento. Avere fede invece è la cosa più semplice che esista. Facciamo un esempio:

Ho bisogno di una grazia, cerco la preghiera più adatta al mio bisogno e inizio a recitarla. E’ in quella parola “recitare” che si manifesterà la nostra fede. Infatti vi siete mai chiesti perchè diciamo: recitare una preghiera e non leggere una preghiera? Recitare vuol dire, leggerla prima con il cuore, poi con la mente e infine con gli occhi. Ogni parola che leggiamo dev’essere fatta nostra, devono essere le parole giuste che noi vogliamo in quel momento proferire a Dio.

Se la preghiera viene recitata, viene sentita e in quel momento, stiamo avendo fede. La preghiera letta non raggiunge il cuore, nè il nostro, nè quello di Dio. In questo caso; non abbiamo fede perchè non stiamo pregando con sentimento. Le preghiere non sono formule magiche!

Atto di fede di satana nel Vangelo

Ma avere fede nella preghiera va ancora oltre….Significa che io ho fiducia e non mi preoccupo più di tanto, non cado nella disperazione perchè ho fiducia in Dio, HO FEDE! SO CHE IN QUEL MOMENTO MI SENTE, CONTA LE MIE PAROLE, CONTA I BATTITI DEL MIO CUORE, CONTA LE LACRIME CHE CADONO DAGLI OCCHI, CONTA SOPRATTUTTO IL GRADO DELLA MIA FIDUCIA.

Ecco perchè i santi erano così convinti quando all’improvviso dicevano: ” Nel nome di Gesù di Nazareth, alzati e cammina”. Avevano fede, sapevano che Gesù non li avrebbe delusi. Fiducia piena.  Avere fede quindi è quella sana convinzione che Dio ci ascolterà, che Dio non verrà meno alla nostra supplica. Fede senza preoccupazione, fede senza paura, fede senza disperazione.

“Se hai fede non temerai di nulla”….a don Bosco arrivava la provvidenza per i suoi ragazzi ogni giorno…infatti si poneva in preghiera e parlava a Dio proprio come fosse un suo amico, un suo confidente, un suo parente…Gli diceva: “Signore, qui manca questo…Signore puoi provvedere?” Mentre proferiva quelle parole, sapeva già che Dio avrebbe provveduto.

Ci sono tantissime testimonianze di fede nella vita dei santi, ma spesso noi perdiamo di vista che i santi erano uomini come noi.

Avere fede nella preghiera vuol dire abbandonarsi totalmente nelle mani di Cristo Gesù, e ritenersi già miracolati, già graziati. Non è la lunghezza della preghiera e non esistono preghiere potenti, preghiere magiche, perchè la vera potenza sta proprio nella nostra fede.

Consiglio: Quando vi accingete a recitare una novena per chiedere una grazia, prima di iniziarla compite un gesto di ringraziamento di grazia ricevuta. Esempio; fare un’offerta, far celebrare una S.Messa di ringraziamento, portare dei fiori all’altare della Madonna ecc ecc. Ringraziate prima chiedere.

Ugo

Ugo

Sono la conferma che Dio sceglie lo scarto del mondo per confondere i sapienti e i superbi. Sono la conferma che Dio usa misericordia con chi accetta di essere sconfitto dal Suo Amore.

Prossimo Pellegrinaggio Medjugorje

Capodanno Con MariaDic 29, 2017
349 ore.

Iscriviti per ricevere gratis i miei articoli

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Unisciti a 18.573 altri iscritti

Seguici su facebook

Per capire come manipola la mente una setta

michelle huzinker

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Una fedeltà senza fili, che unisce un piccolo esercito di mendicanti

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

misericordina rosario dell'anima

Seguici

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli