NEWS

Parliamo tutti di satana senza nemmeno sapere chi è

Chi è satana? Molti rispondono è un personaggio inventato dalla Chiesa. Altri rispondono è il simbolo del male. Altre ancora invece: Non lo so dovrei saperlo? Ma nessuno sa dirmi con chiarezza e decisione: Satana è Lucifero, l’angelo caduto per la sua superbia ed ora è sprofondato negli abissi dell’inferno.

Lotta in Cielo

Iddio creò sterminate schiere di Ange­li, cioè di Puri Spiriti, dotati di grande intelligenza e di forte volontà. Il Cielo si popolò in un attimo di questi esseri beati, che lodavano il Creatore e nello stesso tempo godevano di perfetta felicità.

Gli Angeli sono distribuiti in nove ca­tegorie, o cori; così risulta dalla Sacra Scrittura.

L’Angelo più bello era Lucifero, che significa portatore di luce, il quale, per così dire, eclissava gli altri col suo splendore.

Iddio, che è giusto, volle mettere alla prova la fedeltà, esigendo dagli Angeli un atto particolare di umile sudditanza. Secondo S. Tommaso d’Aquino e secondo i più celebri Padri della Chiesa, la prova fu questa: la Seconda Persona Di­vina, il Figlio Eterno del Padre, Gesù Cristo, nella pienezza dei tempi si sarebbe fatto uomo, pur restando vero Dio, e tutti gli Angeli avrebbero dovuto adorarlo, pur vedendolo rivestito di carne u­mana.

A noi, esseri inferiori rispetto agli An­geli, non sarebbe costata troppo una si­mile prova; per gli Angeli invece la pro­va fu durissima.

Lucifero ( Satana), dotato di qualità eccellentis­sime, pensando che un giorno avrebbe dovuto umiliarsi davanti al Figlio di Dio fatto uomo, senti in sé tanto orgoglio da dire: Non lo servirò! Se assumerà la carne io sarò superiore a Lui perchè sono un Angelo! Altre schiere di Angeli si unirono a Lucifero, mettendosi contro Dio. Così iniziò la tremenda lotta in Cielo.

Noi sappiamo ciò che avvenne in quel­la lotta, perché Iddio la manifestò al Pro­feta Daniele ed a San Giovanni Evange­lista.

L’Arcangelo San Michele, a capo d’in­numerevoli Angeli, si oppose alla super­bia di Lucifero, dicendo: Chi è come Dio?

Il Creatore alla fine della lotta inter­venne direttamente; confermò in grazia gli Angeli fedeli e punì i ribelli.

II castigo

Dio è infinitamente buono ed infinita­mente giusto; dà a ciascuno quello che gli spetta. Verso gli uomini peccatori si com­porta con longanimità, perdonando fa­cilmente le cento e mille volte; agisce in tal modo perché conosce appieno la de­bolezza della natura umana.

Verso gli Angeli mise subito in atto la sua giustizia. Gli Angeli conoscevano la Divinità; dotati d’intelligenza eminente, erano consapevolissimi del male che sta­vano operando; Dio in un istante creò l’inferno, luogo di tor­menti, e vi precipitarono gli Angeli ribelli.

Lucifero è satana

Il capo dei ribelli fu Lucifero e quindi divenne il più orribile. Precipitato dal Cielo nell’abisso infernale, è chiamato nella Sacra Scrittura “SATANA”, che si­gnifica NEMICO.

Lucifero perdette la sua bellezza, ma non la sua intelligenza e la sua potenza; così pure i suoi seguaci. Passare dalla somma felicità al som­mo dolore, fu per i demoni il colmo della disperazione. Non potevano rassegnarsi a tanta perdita. L’odio contro la Divinità punitrice cominciò a divorarli; il pen­siero che un giorno gli uomini sarebbero andati in Cielo a prendere il loro posto, li faceva rodere d’implacabile gelosia.

I demoni stabilirono di vendicarsi, non di Dio direttamente, essendo ciò impos­sibile, ma delle sue creature, col tentarle a ribellarsi al Creatore, affinché un gior­no potessero anche loro cadere nell’in­ferno. Non sopportano quindi che noi miserabili creature fatte di carne e di ossa, di difetti e vizi, possiamo un giorno essere eternamente felici. Ora possiamo rispondere benissimo alla domanda ” Chi è satana?“: Non è un personaggio inventato dalla Chiesa, nè tanto meno una figura rappresentativa del male. Egli è uno spirito potente che vuole la nostra caduta.

Commenta con facebook
Tag

Articoli correlati