Annalisa Colzi
messaggi da gesù cristo

I falsi messaggi da Gesù Cristo

Il tranello di Satana

nei messaggi da Gesù Cristo

 I messaggi da Gesù Cristo sono inganni diabolici. I messaggi da Gesù Cristo, che stanno spopolando nel web, sono falsi.

Colei che dice di riceverli si chiamerebbe Maria della Divina Misericordia.

“Era il 9 novembre 2010 quando mi svegliai di soprassalto alle tre di notte e dopo aver visto muoversi il volto di Gesù da una foto, sentii il desiderio di scrivere quello che sentivo come se mi fosse dettato in un modo dolce ma autoritario. Ogni parola si formava in modo chiaro, preciso e senza interruzioni quando la mia penna toccava la carta”.

Queste parole ricordano molto da vicino la scrittura automatica (spiritismo).

“Gesù le disse ancora chi ella fosse. Le disse che era il profeta della fine dei tempi (termine che ella non aveva mai sentito prima) e che non era stata scelta. Era stata inviata come settimo Messaggero per rivelare, in nome di Gesù, i sigilli contenuti nel Libro della Rivelazione per preparare il mondo alla Sua Seconda Venuta”.

“Non era stata scelta, ma inviata”. Cosa vuol dire che è arrivata direttamente dal cielo come un angelo?

Analizziamo adesso alcuni di questi messaggi.messaggi da gsù cristo

In molti credono che la Mia Seconda Venuta indichi che la fine del mondo è arrivata. Ciò non è il caso, poiché invece vorrà dire la Fine dei Tempi, in cui Satana e i suoi seguaci, che creano sofferenze indicibili nel mondo, saranno banditi dalla terra per 1.000 anni. Figlia Mia, Io governerò la terra per 1.000 anni.

Questa idea dei mille anni del Regno di Cristo sulla terra non è una novità bensì è legata da sempre alla storia della Chiesa ed è stata condannata.
Si legge nel Catechismo al n. 676 “La Chiesa ha rigettato questa falsificazione del Regno futuro sotto il nome di “millenarismo”.

Le Mie profezie sono accuratamente comunicate a te, figlia Mia. I giorni del Mio amato Vicario sono contati. Avrà già lasciato il Vaticano prima che abbia luogo L’Avvertimento. Abbi fiducia in Me. ObbedisciMi.

Ho il sospetto che dietro a questi messaggi ci sia qualche testolina che si sta divertendo alle spalle di tanti cattolici. In fondo ciò che è scritto in questi messaggi tratta di cose che sono a conoscenza di tutti. Tutte cose che si trovano sul web e che circolano da diversi anni .

Semmai ti sentissi preoccupata per qualche messaggio, semplicemente chiediMi una risposta, e ti sarà data. Non chiedere un parere a nessun altro, poiché non sono qualificati per commentare la Mia Parola Divina.

Queste parole sono di una gravità enorme. Secondo questa voce nessuno è idoneo a commentare le sue parole; quindi se ne deduce che, secondo questa voce, anche la Congregazione della Fede non può capirci niente.
Spero che ci rendiamo conto della disubbidienza a cui portano questi messaggi.
E il disobbediente per eccellenza sappiamo bene chi è.

Non farti coinvolgere dai messaggi profetici di altri. Questo è molto importante perché potrebbe danneggiare il tuo lavoro (1 giugno 2011).

Non ho parole!

Questo Nuovo Paradiso sulla Terra viene ora preparato per tutti i Miei figli. Durerà 1000 anni sulla terra e nessuno deve esservi escluso poichè questo spezzerebbe il Mio cuore.Il Mio amato Figlio, Gesù Cristo e lo Spirito Santo stanno cercando duramente di riportarvi nel Mio abbraccio amorevole così che il Paradiso, creato all’inizio, possa nuovamente emergere come il più grande regalo di tutti, affinché i Miei bambini ne possano godere. Questo Paradiso sarà un posto d’amore, bellezza, gloria e sarà la casa di tutti i puri di cuore e d’anima. E’ per ogni anima sulla terra ed è l’obiettivo contenuto in tutte le anime sulla terra, compresi coloro che non lo comprendono (25 giugno 2011).

Ma dove sta scritto che ci sarà di nuovo il Paradiso sulla terra? Ci sarà certo un periodo di pace ma di sicuro no il paradiso terrestre.

Il Mio nuovo Paradiso è magnifico, Figli. Cosi tanta preparazione è stata completata, con le stesse meraviglie offerte ad Adamo ed Eva i quali le rifiutarono a causa del peccato. Tutto è pronto.Voi Miei seguaci potrete beneficiare del bellissimo nuovo Paradiso sulla terra su cui regnerò. Figli Miei, siate consapevoli, tuttavia, che il falso profeta vi farà credere che anche lui sta preparando per voi un posto simile al Paradis”.

Ed ecco l’attacco contro Papa Francesco, che secondo queste profezie, sarebbe il falso profeta.messaggi da gesù cristo

Le sue menzogne affascineranno un gruppo d’ingenui seguaci cattolici. Egli mostrerà un carisma esterno meraviglioso e amorevole e tutti i Miei figli nella Chiesa cattolica saranno confusi.Un indizio su cui fare attenzione sarà la sua superbia e l’arroganza nascosta dietro una falsa umiltà esteriore. Così ingannati, saranno i Miei figli, che penseranno che egli sia un’anima pura ed eccezionale. Sarà trattato come un santo vivente. Non una parola dalla sua bocca sarà messa in discussione. Egli inoltre sembrerà avere doni soprannaturali e la gente crederà immediatamente che possa fare miracoli.

Chiunque si oppone a lui sarà criticato e considerato un eretico.

Tutte queste anime accusate di essere eretiche saranno rigettate e date in pasto ai cani.
Tutta la verità, per quanto riguarda i Miei insegnamenti, sarà distorta. Tutto sarà una menzogna. In un primo momento, la persecuzione si svilupperà lentamente e sottilmente.
I Miei veri Sacri servitori dovranno celebrare la Messa privatamente e in molti casi non in una Chiesa Cattolica.
Dovranno offrire Messe in rifugi. Figli, quando questo succederà, non dovete perdere la speranza. Tutto questo finirà entro un breve periodo di tempo.
Basta pregare per quelle anime che, nel loro impegno per il falso profeta, si dimenticano della Santissima Trinità che è il fondamento stesso su cui è edificata la Chiesa cattolica (21 gennaio 2012).

Gesù disse:

“Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le porte degli inferi non prevarranno”. Mai Dio permetterà che un suo Vicario sia un falso profeta. Forse potrà permettere un Vicario peccatore, così come lo fu Alessandro Borgia, ma mai e poi mai lascerà che un Papa dica eresie.
La Chiesa è fondata su Pietro e Pietro è anche Francesco I.
Chi segue questi messaggi e vi crede sappia che sta compiendo un peccato mortale perché mette in dubbio l’azione dello Spirito Santo ed è bene ricordare che “Tutti i peccati saranno perdonati meno che quello contro lo Spirito Santo”.

Io gli concedo questa Indulgenza plenaria per permettergli di portare la mia torcia di fuoco in modo che possa diffondere la conversione. Essi devono recitare questa preghiera per sette giorni consecutivi e sarà dato il dono dell’assoluzione totale e la potenza dello Spirito Santo.

In pratica, secondo questi insegnamenti, noi possiamo ottenere la remissione di tutti i peccati, recitando per sette giorni una preghiera data da questo messaggero che si spaccia per Gesù. Capite l’assurdità? E dove sta la confessione sacramentale?

La Nuova Era sarà annunciata dalla Mia Seconda Venuta. Il tempo è breve.

Nuova Era… Vi ricorda qualcosa come New Age?

Non dovete mai respingere le rivelazioni private senza possedere le qualifiche o l’umiltà necessarie. Anche allora non potete mai giudicare tali affermazioni. State in silenzio.

Non solo non è obbligatorio credere alle rivelazioni private per salvarsi ma non è obbligatorio neppure credere alle apparizioni riconosciute dalla Chiesa. Non si fa peccato per quest’ultime figuriamoci per le rivelazioni private.

Diranno che questi messaggi non vengono da Dio…

messaggi da gesù cristo

Infine sarete minacciati da alcuni sacri servitori all’interno della Mia Chiesa che vi chiederanno di interrompere quello che state facendo poiché essi sono offesi dal vostro lavoro. Diranno che questi Messaggi non vengono da Dio. Sospettano che provengano da una forza del male. Diranno che questi Messaggi sono in contrasto con gli Insegnamenti della Mia Chiesa.

A loro dico questo…

State attenti a colui che sfidate, su cui diffondete veleni, falsità e che denigrate, poiché Io non ho dato a voi o alla Mia Chiesa l’autorità per farlo. Miei sacerdoti, non dovete offenderMi dichiarando che Io sono un bugiardo. Quando verrà il giorno in cui la Verità sarà rivelata, voi proverete grande vergogna. Ora dovete abbassare le armi ed eliminare tutto l’odio e la rabbia che vi tormentano. Poi esaminate quello che vi è successo. Satana vi ha ingannati in un modo tale che i vostri attacchi verbali e scritti su questo lavoro vanno ben al di là di quanto ci si aspettava da voi come sacerdoti.

La Chiesa ha il sacrosanto dovere di vigilare attentamente. Solo queste affermazioni appena lette ci fanno capire da chi provengono questi messaggi: o da satana o da una mente astuta che vuole screditare la Chiesa, i sacerdoti e il Santo Padre.

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

30 commenti

Lascia un tuo commento

  • Cara Annalisa, condivido il tuo pensiero.
    “ma mai e poi mai lascerà che un Papa dica eresie.”
    Infatti nella storia della Chiesa ci sono stati papi più peccatori degli altri, ma nessun papa ha portato l’eresia nella Chiesa.

    Il papa Giovanni XXII, era prossimo alla eresia sulla questione del destino delle anime, non portò a termine la sua tesi perché, morì prima.

    Inoltre, sono convinto che non è questione di satana, in quanto non è sua intenzione citare la S.S Trinità neanche per il suo tornaconto, oltre ai vari errori dottrinali in primis il “Millenarismo” concetto proprio delle varie sette.

    Sono convinto che il tutto sia frutto della sua mente, astuta, la quale nella sua astuzia commette degli errori grossolani.
    Tommaso

  • Purtroppo sono molti coloro che si fanno attrarre in schemi di pensiero che puntano al sensazionalismo, hanno la pretesa di essere l’unica fonte veridica e minano la posizione del Santo Padre; questo perchè è venuta a mancare ai cristiani la base catechistica necessaria per gli adulti; si fa troppa aggregazione e poca catechesi, così cristiani deboli e sottosviluppati sono come foglie portate dal vento delle false dottrine. Tutto diventa confuso se non si è realmente incontrato Gesù e se si è stati abituati ad un cristianesimo individuale centrato sulla figura del sacerdote, piuttosto che introdotti nella faticosa fraternità da costruire giorno per giorno.

  • Carissima Annalisa, oltre a tutte le assurdità che ho letto,torno alla prima e cioè alla scrittura automatica; chi ha questo “potere” è un medium, o comunque servitore di satana. Dio ti benedica per quello che fai.

  • Cara Annalisa, ti ringrazio molto per questo articolo. Mi ha colpito particolarmente la parte relativa al Papa. Dubitare del Santo Padre è tra le peggiori tentazioni a cui il Demonio possa sottoporci. Ti ringrazio di aver sottolineato che NON CI SARA’ MAI UN PAPA ERETICO, peccatore sì, ce ne sono stati tanti nella storia della Chiesa, ma MAI eretici. Non crediamo che il Papa sia infallibile qualsiasi cosa egli dica o faccia bensì che lo sia quando si esprime sulla Dottrina. E lo è non per proprio merito, bensì grazie allo Spirito illuminante del Signore. Grazie di aver ricordato, anche, che chi si lascia sopraffare da certi dubbi e pensieri rischia o di essere eretico o, addirittura, di bestemmiare contro lo Spirito Santo: “Tutti i peccati saranno perdonati meno che quello contro lo Spirito Santo”. Ti racconto una breve storia menzionata dal sacerdote della mia parrocchia nell’omelia domenicale di un paio di settimane fa. Secoli e secoli fa, c’era un frate eremita che, per grazia divina, vedeva i diavoli all’azione. Un giorno dovette lasciare il proprio eremo per recarsi in una grande città. Quando vi arrivò, vide pochissimi demoni che, fra l’altro, davano l’impressione di sonnecchiare. Dopo, però, aver lasciato quella città, si recò in un vicino monastero nel quale, invece, vide molti più diavoli, i quali gli apparivano molto più “arzilli” e indaffarati di quanto lo fossero quelli visti in città. Non riuscendo a comprenderne il motivo, gli fu rivelato che, mentre gli abitanti di quella città si stavano auto-dannando con le loro stesse mani (dunque il Diavolo non aveva bisogno di aggiungere granché all’azione auto-distruttiva dell’uomo), nel monastero c’erano invece tante persone pie contro le quali si erano perciò scatenate le potenze degl’Inferi. Mi fa riflettere parecchio il fatto che la Madonna ci abbia chiesto di pregare per i sacerdoti e per il SUO AMATO SANTO PADRE. La Chiesa, infatti, è il primo dei bersagli di Satana. Gesù disse che sarebbero sorti falsi profeti e che avrebbero indotto in errore anche alcuni degli eletti. Prego e spero, come te, che nessuno si lasci cadere in certe tentazioni. La Chiesa sta attraversando, indubbiamene, un periodo molto difficile ma ciò non ci autorizza ad eccedere in critiche, né a mettere sulla graticola il Papa. Certe critiche sono il germe della divisione e chi, se non Satana, potrebbe volere una Chiesa divisa, spaccata o addirittura lacerata? Ecco che alla Chiesa, come al Santo Padre, dobbiamo sempre e comunque rispetto e ubbidienza. Quant’anche la situazione possa apparire in rovina, non ci è lecito andar dietro a sedicenti profeti o a certi giornalisti e scrittori più che al Papa. Cristo ha garantito che le Porte degl’Inferi non prevarranno sulla Sua Chiesa ed io ci credo. Credo alle sue promesse. Gesù disse anche: “Simone, Simone, ecco: Satana vi ha cercati per vagliarvi come il grano; ma io ho pregato per te, perché la tua fede non venga meno. E tu, una volta convertito, conferma i tuoi fratelli” (Lc 22,31-32)”. Mi scuso per essere stato ancora una volta lungo e prolisso. Sia Lodato Gesù Cristo.

  • Cara Annalisa se ci fosse anche lo 0,00000000001% di probabilita’ che attesterebbe la veridicita’ di questi messaggi io non mi esporrei in questo modo semplicemente perché non saprei cosa dire al Signore quando una volta che mi trovero’ dinanzi a Lui mi chiedera’ conto di quell’anima che magari a causa delle mie convinzioni si e’ smarrita, cosa gli rispondero’ quando Lui magari mi rimproverera’ il fatto di essere andato contro un Suo progetto contro la Sua volonta’! Anche se la probabilita’ e’ di 1 su 1000000000000 io non posso “rischiare” di contrastare un progetto del Signore stesso, in questi casi io direi a tutti di chiedere al Signore il discernimento, dobbiamo chiedere a Lui in questi casi non ci si puo’ affidare agli esseri umani e alle loro convinzioni, nessuno puo’ vantarsi di conoscere la verita’ nessuno conosce i disegni divini ne tantomeno come il Signore decide di manifestarsi a noi tutti. Una cosa e’ certa ad oggi vi e’ una enormita’ di manifestazioni mariane, anche in Italia ( Oliveto Citra, Carbonia, Brindisi, Gioiosa Ionica, Roma, Zaro, Vicenza, Terni, Giampilieri, Ostina, Paratico….), ma anche nel mondo, fra tutte oltre a Medjugorie anche Anguera ( a cui io credo fermamente ma lungi da me il convincere gli altri) Bonilla e poi c’e’ anche Augustin del Divino Corazon in cui credo davvero avendo letto riletto le sue apparizioni ed i suoi messaggi che tutt’ora riceve. IO NON SONO NESSUNO E VALGO MENO DI NIENTE, LE MIE SONO SOLO IMPRESSIONI E RIPETO NON VOGLIO ASSOLUTAMENTE CONVINCERE NESSUNO NE TANTOMENO SVIARE GLI ALTRI DALLA VERITA’ La verita’ e’ una sola, il SIGNORE NOSTRO, E TUTTI I MINISTRI DI DIO DAL PRIMO ALL’ULTIMO CHE UN GIORNO CI PRESENTERANNO UNA PASTORALE CHE SI DISCOSTI DALLA DOTTRINA CATTOLICA PUBBLICIZZANDOLA COME DOVUTA E NECESSARIA PER ABBRACCIARE UN MONDO SEMPRE PIU’ PERVERSO E PERVERTITO QUELLI SONO TUTTI FALSI PROFETI, che accettano una dottrina che si discosta dagli insegnamenti di Gesu’ Cristo stesso. Che questo sia chiaro ognuno di noi seguendo il Signore Gesu Cristo e i Suoi insegnamenti CHE VALGONO PER SEMPRE si mette in mani sicure, il Signore ha sempre avuto cura dei Suoi figli e non li trascurera’ sicuramente adesso!! Ho un’altra convinzione, e mia rimane, secondo me stiamo vivendo i tempi scritti in quella parte di messaggio a Fatima che la massoneria ecclesiastica ha impedito venisse reso noto e ricordo che lo stesso Benedetto XVI il 13 mag 2010 disse testuali parole:” si illude chi pensa che la missione profetica di Fatima è conclusa”. Se e’ oramai certo che esiste un messaggio di Fatima non reso noto un motivo ci deve pur essere, evidentemente la Madonna voleva avvertire i Suoi figli ma cio’ le e’ stato impedito cosi’ come non e’ stata esaudita nelle sue due richieste, una la consacrazione della Russia al SUO CUORE IMMACOLATO, l’altra era la pubblicazione del segreto nel ’60, neanche questo esaudito!! E’ inutile negare il fatto che MDM ha profetizzato esattamente un anno prima le dimissioni di Benedetto xv1 ed e’ inutile anche negare che ha chiaramente detto che il compito del falso profeta sarebbe stato quello di cercare di creare un unica religione che condonasse il peccato e accettasse tutti con la convinzione che tutto cio’ potesse essere gradito al Signore. Io non me la sento di giudicarli ma non me la sento neanche di condannarli( ho un opinione personale e tale rimane): non si tratta di eventi che dovrebbero verificarsi fra chissa’ quanti anni, la verita’ presto verra’ a galla, forse gia’ col prossimo sinodo sia in un caso che nell’altro, bisogna solo pregare e confidare totalmente in Lui avendo la certezza che Lui ha tutto sotto controllo!!! Io dubito che, riguardo le dimissioni di Benedetto xv1 la veggente irlandese abbia preso spunto da Socci, con rispetto parlando, anche perché le stesse erano state pure profetizzate a Carbonia (apparizioni pluridecennali tutt’ora in corso) dove anche li la veggente continua ad affermare che Francesco e’ il falso profeta dell’apocalisse e che a breve si manifestera’ al mondo l’anticristo (come in MDM)!!! A Brindisi luogo di apparizioni mariane, molti sacerdoti si stanno avvicinando dopo che si sono resi conto della veridicita’ delle stesse della conversione che quel luogo porta della enormita’ dei miracoli che si verificano, anche li in alcuni messaggi ha chiaramente detto che e’ prossimo l’ingresso dell’anticristo e tutti noi sappiamo che la presenza dell’anticristo coincidera’ con la presenza del falso profeta in quanto dopo aver ingannato il mondo verranno entrambi sprofondati nell’abisso. Ad Anguera stessa ci sono dei messaggi che lasciano un po’ perplessi un paio su tutti: 3.098 – 23/12/2008 “Arriverà il giorno in cui ci saranno due troni, ma solo su di uno siederà il vero successore di Pietro.” e poi 2505 del 04 04 05 Arriverà il giorno in cui ci sarà disprezzo nella casa di Dio e ciò che è sacro sarà gettato fuori. Un xino sarà sul trono contrastando molti, ma Dio è il Signore della Verità. Ciò che vi dico adesso non potete comprenderlo, ma un giorno vi sarà rivelato e tutto sarà chiaro per voi. Lo specchio: ecco il mistero.”, questo messaggio di difficile interpretazione e’ stato spiegato dal veggente stesso a don Leonardo che personalmente si e’ recato a fine agosto scorso http://dominameaetmatermea.blogspot.it/2014/09/le-apparizioni-mariane-di-anguera.html
    Io sto semplicemente attendendo, sappiamo che ci sono tre profezie in particolare (Malachia, Garabandal e Emmerich)evitando tutte le altre compresa quella di san Francesco perché non indicando il periodo potrebbero riguardare altri periodi, che si POTREBBERO rivolgere a papa Francesco ma ripeto il tutto secondo me si capira’ ad ottobre. Una cosa e’ certa Gesù disse: “Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le porte degli inferi non prevarranno. LA MIA CHIESA non la chiesa dell’uomo CHE QUESTO SIA CHIARO!!!!!!! LA CHIESA DI GESU’ SI BASA SULLA SUA PAROLA E SI FONDA SUI SUOI INSEGNAMENTI!!!!IL DEMONIO SAPPIAMO CHE ESISTE E SAPPIAMO CHE IL SUO OBIETTIVO E’ E SARA’ PER LA FINE DEI TEMPI QUELLO DI ELIMINARE LA PRESENZA TANGIBILE DI GESU CRISTO E DEI SUOI INSEGNAMENTI ecco perché io sono convinto che ad ottobre tutto sara’ piu’ chiaro! Il papa ha detto chiaramente che durante il sinodo ascoltera’ tutti ma alla fine lui e solo lui prendera’ decisioni pertanto non ci resta che attendere nella speranza che Francesco continui a essere il capo della CHIESA CATTOLICA APOSTOLICA ROMANA abbattendo cosi’ tutte le profezie e tutti i veggenti che si dimostrerebbero quindi dei falsi!!! Se cosi’ non fosse e Francesco da il via alla nascita della Chiesa che accetta tutti e che condona peccati senza che ci sia il reale pentimento …..beh allora per me non ci saranno che certezze!!!! Il divisore per eccellenza e’ il demonio appunto ed eventualmente chi con le proprie decisioni causera’ uno scisma all’interno della chiesa non puo’ venire da Dio!!!

  • “Non era stata scelta, ma inviata”. Cosa vuol dire che è arrivata direttamente dal cielo come un angelo?
    Cara Annalisa la parola INVIATA viene spesso usata nelle apparizioni mariane per indicare persone che perdono il loro libero arbitrio in quanto sono state “inviate” sulla terra solo per fare la volonta’ di Dio dal momento in cui Dio interviene nella loro vita.
    Ang 3177 del 230609:”nella grande tribolazione per gli uomini Dio INVIERA’ i profeti per orientare gli eletti”
    Ang 3671 del 240612:” Dio INVIERA’ un uomo giusto e questo contribuira’ alla vittoria definitiva con il trionfo del mio Cuore immacolato”
    Bonilla 020713:” Mio Figlio non vi abbandonera’ INVIERA’ chi possa guidarvi con equita’e giustizia, fara’ nascere il sole sul resto santo”
    Bonilla 280813:”in tutti i tempi Mio figlio ha INVIATO un eletto perché guidasse il Mio popolo e questo non fara’ eccezione, verra’ per guidarvi e per sollevare quelli che si sentono affranti”
    Bonilla300913:”con quanto amore INVIERO’ il Mio aiuto all’umanita’ non vi abbandono INVIERO’ una creatura che portera’ la Mia parola nella sua bocca il Mio amore nel suo cuore”
    Bonilla 180514:” INVIERO’ colui che portera’ la Mia parola nella sua bocca e non potra’ essere confuso con il male perché la Mia volonta’ dimorera’ in Lui”
    Carbonia 311214:” attraverso l’inviato di Dio si rimettera’ ordine in tutte le cose”
    Secondo il mio parere (sicuramente sbaglio) la Madonna nel mondo starebbe anticipando la venuta dei “due” testimoni!

  • Parlare di profezie senza citare le fonti (non quelle su internet) è molto pericoloso. Fino a prova contraria – e cioè fino a quando non verrà Dio stesso a cambiare le carte in tavola – io mi attengo al Catechismo. Sarebbe meglio approfondire i discorsi del Papa attraverso l’organo ufficiale e non solo sulle frasi estrapolate dai Media. Questo conviene di più che perdere tempo a leggere messaggi falsi.

  • Cara Annalisa io penso che in questi momenti cosi’ difficili ci si debba totalmente affidare a Lui confidando nel fatto che Lui ha tutto sotto controllo e che tutto viene da Lui permesso. Ognuno di noi ha delle convinzioni ( e le mie sicuramente non sono giuste!!!) ma credo che ognuno riceva dal Signore proporzionalmente a quanto il Signore stesso riceva da noi. Io penso che il dicernimento e’ il dono che tutti noi dobbiamo accoratamente chiedere al Signore evitando magari di “perdere tempo” a giudicare se certi messaggi sono veri o falsi. Io credo che nessuno possa dire al Signore come mostrarsi ai propri figli, il fatto stesso di farlo connoterebbe una presunzione che eviterebbe secondo me la speranza di ricevere il dono che uno magari si impegna a chiedere.. io come ho gia’ scritto sopra devo solo chiedere al Signore che mi dia la forza di attendere NELLA SPERANZA CHE MI MOSTRI LA VERITA CON LA CERTEZZA CHE NON MI ABBANDONERA’ MAI, anche io, credo, come penso tutti qui, nella CHIESA CATTOLICA APOSTOLICA ROMANA!! Vedo pero’ uno sforzo enorme nel difendere il papa che spesso di proposito si mette in certe situazioni e vedo anche che spesso per farlo ci si dimentica di Gesu’ stesso. Si sta creando una situazione poco piacevole a mio modo di vedere e certe volte pur di difendere il papa ci si dimentica di difendere il Signore. Due tre giorni fa ho parlato di come il SIGNORE NOSTRO GESU CRISTO sia stato trattato durante la messa celebrata nelle Filippine da papa Francesco, nessuno che ha commentato l’accaduto, nessuno di tutti quelli che si sforzano di difendere il papa a tutti i costi si e’ impegnato a difendere GESU’ EUCARESTIA, nessuno che magari ha proposto una novena in riparazione o chesso’io pure un semplice Rosario, nessuno!!!! Parlare di quanto accaduto in quella messa non significava per forza parlare male del papa, significava DIFENDERE GESU’ e tutti per il timore che parlare dell’accaduto potesse significare parlare male del papa hanno taciuto!!! NON UN SOLO COMMENTO!!! Non e’ possibile questo, il centro della nostra vita non deve essere l’uomo (chiunque egli sia) ma il Signore che va difeso a tutti i costi e quel Gesu’ in quel caso (senza accusare nessuno) e’ stato trattato davvero male e magari aspettava che qualcuno se ne accorgesse e riparasse!!! Io lottero’ sempre per difendere la Sua parola e m’arrabbio quando qualcuno tenta di metterla in discussione, quando arrivera’ il momento in cui mi dovro’ presentare davanti a Lui (Lui sa quando dove e perché e io devo assecondare sempre la sua volontà) Gli diro’ che l’ho fatto per difenderlo e se per questo mi vorra’ condannare io non potro che risponderGli: SIA FATTA LA TUA VOLONTA’!

  • Bell’articolo! Penso potrà aiutare a rimanere figli della Chiesa (che è di Cristo). Vorrei solo riportare ciò che il CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA (in riferimento a Mc 3,29) afferma sulla bestemmia contro lo Spirito Santo: “LA MISERICORDIA DI DIO NON CONOSCE LIMITI, MA CHI DELIBERATAMENTE RIFIUTA DI ACCOGLIERLA ATTRAVERSO IL PENTIMENTO, RESPINGE IL PERDONO DEI PROPRI PECCATI E LA SALVEZZA OFFERTA DALLO SPIRITO SANTO. UN TALE INDURIMENTO PUO’ PORTARE ALLA IMPENITENZA FINALE E ALLA ROVINA ETERNA” (CCC 1864).

  • Caro Giuseppe, leggere ciò che hai scritto mi ha lasciato di stucco. Dico davvero. Fraternamente, e di cuore, ti invito a non lasciarti né suggestionare, né coinvolgere dalle tante pseudo profezie presenti sul web, alcune palesemente fasulle, nonché dai tanti presunti messaggi attribuiti a Nostro Signore Gesù o alla Santissima Vergine. Personalmente, aldilà di Medjgorje, sono a dir poco scettico riguardo alle tante altre presunte apparizioni che avverrebbero praticamente tutti i giorni un po’ ovunque in giro per il mondo. Quelle di Medjgorje, fra l’altro, tra tutte le apparizioni non riconosciute dalla Chiesa, sono le uniche a cui credo e comunque solo a seguito di tanto discernimento. Perché la Madonna, che già appare abitualmente a Medjgorje, lancia messaggi in tutti il resto del mondo? Perché quello che dice in Brasile non lo dice in Bosnia? Faccio notare l’enorme differenza esistente, spesso, tra i messaggi di Medjgorje, concilianti, pacifici e mai polemici, neppure quando all’interno della Chiesa qualcuno meriterebbe una bella strigliata, con quelli di ben altro tono, spesso a sfondo apocalittico, di cui è ormai pieno il web e che verrebbero rilasciati nel resto del mondo. Hai fatto, caro Giuseppe, un minestrone, non saprei definirlo diversamente, di pseudo messaggi e profezie. Come puoi anche solo vagamente prendere in considerazione ciò che dice tale MDM? Questa persona neppure ha il coraggio di dire chi è preferendo celarsi dietro ad uno pseudonimo. Di questa presunta veggente irlandese, infatti, non sappiamo praticamente nulla!! I veggenti di Medjgorje, come quelli di Fatima, Lourdes e La Salette, hanno dei nomi, dei cognomi e dei volti che, fra l’altro, sono ormai noti a tutti quanti. Di queste persone conosciamo la vita oltre al fatto di essere state sottoposte al controllo della Chiesa. Mentre di MDM non sappiamo assolutamente niente, non sappiamo nemmeno se sia davvero una donna e se sia irlandese come dice di essere. Tu dici, Giuseppe, che se anche esistesse una sola possibilità su un miliardo che MDM dica il vero, non la scarteresti perché poi Gesù potrebbe rendertene conto. Ribalta il concetto, il Signore potrebbe chiederti di dar conto anche del fatto che tu abbia prestato fede al primo ciarlatano di turno; non hai pensato a questo? Disse che sarebbero sorti falsi profeti, in grado di compiere cose fuori dall’ordinario, finendo con l’indurre in errore anche alcuni degli eletti. Come ha giustamente scritto Annalisa, non siamo tenuti a riconoscere le rivelazioni private accettate dalla Chiesa, figuriamoci quelle che puzzano di zolfo lontano un miglio. La Rivelazione si è chiusa con la morte degli apostoli; le rivelazioni private, anche quelle riconosciute dalla Chiesa, non appartengono né al deposito della fede, né possono contraddire la Rivelazione Apostolica, né la Dottrina, né i dogmi, né inneggiare, in alcun modo, a ribellioni o forme di disubbidienza verso la Santa Chiesa di Dio. Neppure contengono la data esatta della fine del mondo. Gesù disse che “solo il Padre lo sa” (riguardo al giorno e all’ora). Proprio Annalisa ha smascherato le tante incongruenze, nonché gli errori dottrinali contenuti in quei messaggi. Ti chiedi, Giuseppe, come abbia fatto MDM a predire con un anno di anticipo le dimissioni di Benedetto XVI. Beh, Satana, pur non conoscendo il futuro, in virtù dei suoi poteri, della sua intelligenza, nettamente superiore alla nostra, della sua astuzia e furbizia è in grado di prevedere, con un certo grado di approssimazione, cosa avverrà nell’immediato futuro. Ti faccio un esempio: se tizio, vedendo una coppia litigare dalla mattina alla sera, tutti i santi giorni, sentenzia che “tempo un anno e quei due si lasceranno” e poi ciò accade per davvero, non lo si potrà considerare un profeta. Quando, invece, due si lasciano di punto in bianco senza aver lasciato trapelare i segni della loro crisi, c’è chi rimane di stucco. Questo, però, accade tra le persone normali. Satana, invece, non rimane di stucco. Il Maligno vede e sente ciò che noi non vediamo e non sentiamo. Entra nelle case della gente. Guarda, osserva, spia e studia le persone anche quando queste, trovandosi sole, pensano che nessuno le veda e senta. Ebbene, sappiamo che Benedetto XVI ha meditato a lungo la decisione di lasciare il pontificato, nonché pregato molto a riguardo. Non deve stupire che Satana avesse presagito con largo anticipo, dopo averlo probabilmente spiato, cosa poi sarebbe accaduto. Fra l’altro, la profezia di MDM non è corretta. Aveva detto che Papa Benedetto sarebbe stato cacciato dal Vaticano ma che poi, a seguito di tale deposizione, avrebbe ricostituito un piccolo “esercito” di fedelissimi per scacciare “l’impostore”. Ebbene, non solo Benedetto non è stato cacciato dal Vaticano ma vive ancora in esso e, fra l’altro, leggendo ciò che Padre Georg (assistente del Papa Emerito) ha appena dichiarato ad un noto quotidiano nazionale, Ratzinger passa le proprie giornate tra passeggiate, buone letture, lo studio, la musica di Mozart, la cura dei suoi gatti e, ovviamente, la preghiera. Tutto sta facendo, in sostanza, tranne che preparare una crociata contro Francesco. Apri gli occhi Giuseppe. So che MDM avrebbe rilasciato il testo di una preghiera che le sarebbe stata dettata dal Signore in persona, recitando la quale si è sicuri della protezione divina nel periodo della “Grande Tribolazione”. Nessuno la reciti perché potrebbe venire dal Maligno. E non vi preoccupate, saranno ben altre le cose di cui Gesù vi chiederà conto nel momento del giudizio. Ci chiederà conto delle nostre cattive azioni, dei nostri peccati o del perché abbiamo preferito andar dietro a sedicenti profeti piuttosto che al Suo Vicario; e non del perché non ci siamo lasciati convincere dal veggente di turno.

  • Ti dici certo, Giuseppe, che esista una parte del segreto di Fatima non ancora svelata. Chi lo dice? Socci? Hai citato, a riguardo, una frase di Benedetto XVI che non significa affatto che il segreto di Fatima debba essere ancora svelato. A Fatima, la Madonna, tra le altre cose, disse che tanti peccatori vanno all’Inferno perché nessuno prega e fa sacrifici per loro. Ecco, dunque, uno (ce ne sarebbero anche altri) dei motivi perché il Papa disse quella frase. Benedetto XVI va citato non solo quando ci fa comodo. Non mi riferisco, a tal proposito a te, Giuseppe, so che tu sei in assoluta buona fede; ce l’ho con tutti quei giornalisti e scrittori che manipolano la verità. Ebbene, fu Giovanni Paolo II a volere che il testo del segreto fosse reso pubblico sostenendo il fatto non ci fosse più null’altro di nascosto. Il commento teologico al segreto fu affidato al prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, Joseph Ratzinger, che, fra le altre cose, disse: “Chi legge con attenzione il testo del cosiddetto terzo «segreto» di Fatima, che dopo lungo tempo per disposizione del Santo Padre viene qui pubblicato nella sua interezza, resterà presumibilmente deluso o meravigliato dopo tutte le speculazioni che sono state fatte. Nessun grande mistero viene svelato; il velo del futuro non viene squarciato”. Diventato Papa, Benedetto XVI scrisse la prefazione al libro del cardinale Bertone intitolato “L’ultimo segreto di fatima”, ribadendo tutto ciò che aveva detto anni prima da cardinale. Non c’è più nulla da svelare. Ebbene, o prendiamo per buone le parole del Papa, la cui onestà credo sia indiscutibile, oppure va considerato un bugiardo. Su Garabandal (apparizione non riconosciuta dalla Chiesa), Wikipedia scrive: “In una della “rivelazioni” la Vergine avrebbe detto che, nel giorno del Grande Miracolo, un uomo cieco, Joey Lomangino, avrebbe riacquistato la vista. JOEY LOMANGINO E’ DECEDUTO, ANCORA CIECO, NEL GIUGNO 2014”. Sempre su Wikipedia è scritto: “Le apparizioni non sono state riconosciute ufficialmente dalla Chiesa cattolica. Nel 1970 il cardinale Francesco Seper, Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, dichiara che tale Dicastero ha sempre rifiutato di definire il carattere soprannaturale degli eventi, lasciando la potestà sull’argomento all’Ordinario e rispettando il giudizio definitivo negativo della Curia di Santander, ed inoltre aggiungendo che la Santa Sede non ha mai approvato neppure indirettamente il movimento di Garabandal, non avendo mai incoraggiato né benedetto i promotori od i centri di Garabandal, anzi deplorando che talune persone ed istituzioni persistano nel formare movimenti in ovvia contraddizione con le disposizioni dell’autorità ecclesiastica. Nel 1996 è stato riconfermata dall’Ordinario di Santander, Mons. Jose Vilaplaua, la conclusione dei vescovi suoi predecessori, ossia il non constat de supernaturalitate delle apparizioni”. A seguire il testo in cui si parla del miracolo che sarebbe dovuto succedere a LOMANGINO: “D. Riguardo alle persone malate,… la Vergine ha parlato di una persona particolare, un uomo cieco chiamato Joey Lomangino. Che cosa ha detto di lui?
    R. Ha detto che nel giorno del grande Miracolo egli riacquisterà la vista. Ha parlato anche di un ragazzo paralitico i cui genitori sono del mio paese (Garabandal). Anche questo ragazzo sarà guarito. Queste erano le due uniche persone che Lei ha menzionato”. Questo è il link che riporta la conversazione di cui sopra: http://garabandal.it/it/che-cos-e/avvenimenti-profetici/il-miracolo LOMANGINO è morto meno di un anno fa, cieco era e cieco è rimasto fino alla morte. Spero che la disillusione per la mancata guarigione non lo abbia fatto scoraggiare perdendo fiducia nel Signore. Questo per dire quanti danni possono fare certe false profezie. Sta in guardia Giuseppe, te lo dico da fratello. Che Dio ti benedica. Sia Lodato Gesù Cristo.

  • Da molto tempo ho detto e scritto la mia interpretazione sul terzo segreto di Fatima in cui la Veggente dice di aver visto come in uno specchio….. Evidentemente ella vedeva due “Vescovi vestiti di Bianco”. Al di là di ogni interpretazione, questo è il tempo di cui parla il terzo segreto di Fatima che dice di una città semidistrutta e di un Vescovo vestito di bianco che sale faticosamente un colle tra cadaveri di vescovi preti e laici e giunto in cima viene ucciso da “pallottole “(Mondo massonico occidentale) e frecce ( Islam, perché Ismaele è stato un tiratore d’arco) Chi sia quel Vescovo ucciso lo sapremo presto! Uno dei due di adesso.

  • Io ho un presentimento (spero sia sbagliato, MI AUGURO CHE LO SIA) e non MI DILEGUERO’ dopo il sinodo di ottobre, verro’ qua a “prendermi” tutte le critiche che a quel punto saranno piu’ che giuste e MERITATE.: La Chiesa (Francesco) ad ottobre non solo aprira’ ai divorziati-risposati ma anche agli omosessuali “accettandoli” con i loro atti !!! La Chiesa verra’ trasformata nell’ospedale da campo che fascia le ferite ma non le cura attraverso l’unica medicina GESU’ CRISTO e tutti coloro che si sforzeranno di rimanere fedeli agli insegnamenti di sempre saranno additati come eretici! Come ho gia’ scritto sopra il discernimento, il capire i tempi che stiamo vivendo, e’ un dono che viene dall’alto e se ad ottobre il mio presentimento verra’ sbugiardato e non verra’ presa nessuna decisione che contrasti con gli insegnamenti di NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO, allora vorra’ dire che lo prendero’ come un segno che il Signore mi ha dato per farmi capire che il modo in cui conduco la mia vita NON E’ GRADITO AL SIGNORE!!!
    Continuate ad additare Socci , ma che c’entra quel pover’uomo si sta esponendo in prima persona e non riceve che insulti e calugne da tutti coloro che si sentono dottori ma che farebbero bene a fare i portantini!
    Edoardo lascia stare wikipedia, il mio wikipedia e’ il Signore i miei problemi io non li risolvo con wikipedia li risolvo col Signore le mie certezze non le cerco in wikipedia le cerco nel Signore non continuare a copia-incollare non serve a nulla, la convinzione che ci sia una parte del segreto di Fatima non resa nota e’ solo presentimento io non devo leggerlo da nessuna parte, che poi quella mia convinzione coincide con quello che dice il fatimologo piu’ importante al mondo beh quella e’ solo casualita’ e comunque non significa che quello che io penso e’ verita’! Hai parlato di La Salette, ricordati che a la Salette la Madonna disse che Roma perdera’ la fede …….e diventera’ la sede dell’anticristo!!!
    PS: Quando hai parlato di satana, quando poi hai fatto quell’esempio dei due tizi mi e’ venuto un po da sorridere ma credimi nulla di personale se ti potessi raccontare la mia storia la storia della mia conversione, il modo in cui Lui mi ha chiamato, quello che ho dovuto subire prima che i miei occhi “potessero vederLo” capiresti il perché.

  • Il fatto che il messaggio sia arrivato alle 3 di notte (ora del diavolo) mi fa pensare. L’idea millenarista, di un paradiso terrestre dove Gesu’ regnera’ per mille anni appartiene ai testimoni di Geova…..

  • Caro Giuseppe, io non cerco Dio su Wikipedia e neanche sui libri quant’anche leggere e farsi una cultura non sia certamente una colpa. Voglio puntualizzarlo perché, in più repliche a miei post, mi hai imputato il fatto di cercare Dio sui libri mentre la Fede è tutt’altra cosa. Quasi come se tu fossi l’unico ad aver fede e ad amare Dio. Non sei l’unico sai, né qua dentro, né altrove, ad avere fede. Né sei l’unico ad avere avuto un passato problematico. Non mi piace parlare della mia vita privata ma, dal momento che penso possa essere utile al discorso, ti racconto brevemente una cosa di me. Ho vissuto lontano dalla Chiesa e dalla Grazia del Signore per tantissimi anni, anzi, per buona parte della mia esistenza. Non che fossi ateo, ero però uno dei tanti credenti “fai dai te” esistenti ai giorni nostri sguazzando nel peccato, anche mortale, come un pesce rosso nell’acqua. Poi, un giorno, il Signore mi riprese con sé, improvvisamente, inaspettatamente, non a seguito di un lungo processo di conversione. E sai che giorno era? Era un 13 maggio, il giorno in cui ricorre l’anniversario della prima apparizione della Madonna a Fatima. Non ho né la pretesa, né la presunzione di considerarmi un “fatimologo” (termine che, fra l’altro, neanche conoscevo), permettimi di dirti, però, che forse, dico forse, SENTO la Madonna di Fatima dentro di me molto più di quel famoso “fatimologo” da te citato. Ebbene, è disonesto, e non mi riferisco a te ma a certi “fatimologhi” famosi, citare, Benedetto XVI, su Fatima, solo quando fa comodo. Se fosse vera la storia di una parte del segreto ancora da svelare, di questa menzogna non sarebbero responsabili solo due o tre cardinali come magari vorrebbe farci credere qualcuno, ma anche Giovanni Paolo II che era Papa nel 2000 quando fu svelato il segreto, e Joseph Ratzinger che, da Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, fu incaricato di commentarlo. Dal momento che mi piace usare ancora la ragione (anch’essa è un dono di Dio), e dal momento che non metto in discussione l’onestà di quelle due sante persone, do per buono ciò che hanno detto e cioè che non esiste una parte del segreto di Fatima che debba essere ancora svelata. Nel tuo post di ieri, dopo avermi rimproverato il copia-incolla, hai scritto, parlando di Fatima, che “comunque non significa che quello che penso io è verità”. In un tuo precedente post, avevi però scritto: “..che è ormai CERTO che esiste un messaggio di Fatima non ancora reso noto”. Beh, deciditi, o una cosa è certa e dunque anche vera o non lo è. Indipendentemente dalla fonte, è un dato di fatto che Benedetto XVI abbia detto, almeno in due occasioni, che non esiste un segreto di Fatima ancora non rivelato. Se poi parliamo della mancata consacrazione della Russia, il discorso è diverso. Su Garabandal sei stato ancor più elusivo. Indipendentemente dalla fonte, è certo che quel tale Joey Lomangino che doveva essere guarito dalla cecità sia morto ancora cieco meno di un anno fa. Ecco che, usando ancora la ragione, ciò può significare solo due cose: o che i messaggi di Garabandal siano fasulli o che la Madonna abbia fatto una falsa promessa. Rifiutando a priori, e nella maniera più assoluta, di credere alla seconda possibilità rimane per me solo la prima. La Chiesa non ha mai insegnato ai propri fedeli di ignorare e non usare la ragione, magari in nome della fede, o addirittura di calpestarla. La Chiesa insegna che fede e ragione camminano di pari passo, completandosi a vicenda. Sono le sette, a cominciare da quelle sataniche, che invece insegnano ai loro seguaci l’esatto contrario e lo fanno per poterli manovrare a loro piacimento. Fra l’altro mi fa riflettere che in uno di quei messaggi di MDM si parli di “seguaci”. La Chiesa non chiama così noi fedeli, a differenza invece delle sette. Quando uno, annichilendo la ragione, dice tra sé e sé “chi sono io per mettere in discussione questi messaggi e profezie visto che non posso sapere quali siano i piani di Dio”, già si rende vulnerabile. E’ verissimo, sia chiaro, che nessuno di noi conosce i piani divini ma è altrettanto vero che la ragione ce l’ha data proprio lui, Dio, e ce l’ha data per farne buon uso e non per annichilirla. Ebbene, basterebbe usare la ragione per capire che la gran parte di ciò che circola su internet, tra profezie e sedicenti messaggi, è falso. Rispondi a questo Giuseppe: dopo che hai saputo che quel tale che doveva essere guarito è morto, credi ancora ai messaggi di Garabandal? Dopo che Annalisa ha evidenziato le incongruenze e gli errori contenuti nei messaggi di MDM, pensi ancora che possa esserci nel vero nelle sue teorie? Io lo dico per te, Giuseppe. Quello è un mondo pericoloso. Pericoloso, oltreché peccaminoso, è pure, a mio avviso, arrivare anche solo a sospettare che il Papa possa essere il falso profeta dell’Apocalisse.
    Parli di discernimento Giuseppe, pensaci, pensaci bene. Che Dio ti benedica. Sia Lodato Gesù Cristo.

  • Atteniamoci alle apparizioni riconosciute dalla Chiesa.
    In merito alla crisi della Chiesa non ci dobbiamo illudere, già c’è, fra non molto esploderà, basta fare una sinossi, tra ciò che è la prassi post-conciliare con la pre-conciliare, siamo in antitesi, la prassi post-conciliare di 50 anni si scontra con la prassi della Chiesa bimillenaria, evidentemente qualcosa non funziona.

    Per Annalisa, mia cara, se dovessimo approfondire le esternazioni di Papa Francesco, le cose si metterebbero un tantino male, se vuoi ti posso fare un elenco dei suoi detti e dei suoi fatti che hanno un sapore sincretistico, ma presumo che non sia necessario elencarteli, con ciò non si vuol dire che Francesco non sia il Papa Legittimo, ma è ciò che di dice che lascia perplessi.
    Inoltre chi pensa che le cose vadano bene, è solo un pò troppo ottimista, vedete, atteniamoci alle apparizioni riconosciute.
    Fatima
    Se il segreto erano quelle quattro parole dette dal Cardinale Bertone nel 2000, non si capisce perché non siano state dette nel 1960, cosa cambiava?, ma se si sta un pochino attenti la parte del terzo segreto, quella diciamo scomoda, fu detta a pezzetti iniziando da Pio XII – Giovanni Paolo II – da Benedetto XVI, dobbiamo unire quelle affermazioni dette a distanza di tempo per avere un’idea di cosa consiste la parte mancante, quella che non si è detta.
    Che la Chiesa debba essere vagliata come il grano, lo dicono sia le scritture neotestamentarie, sia le apparizioni riconosciuti, come Santa Faustina Kowaska, la Beata Hemmerik, la Salette, la suora di Akità, la veggente argentina Gladys Quiroga de Motta, don Stefano Gobbi, Teresa Musco, Suor Aiello, moltissimi si potrebbero ancora citare, dove si evince la spaventosa crisi che tra non molto si abbatterà sulla Chiesa (vedremo al Sinodo di Ottobre).
    In merito alla situazione attuale della Chiesa, che per certuni sono solo rose senza le spine, le cose stanno leggermente diverse, alcune citazioni proprio dai papi.
    Giovanni Paolo II, Discorso del 6 febbraio 1981 al Convegno per le Missioni al popolo;
    Giovanni Paolo II, in un discorso del 1981 fu chiaro e incisivo nel denunciare la confusione di molti cristiani generata dalle false verità che sono state diffuse dopo il Concilio: «Bisogna ammettere realisticamente e con profonda e sofferta sensibilità che i cristiani oggi in gran parte si sentono smarriti, confusi, perplessi e perfino delusi, si sono sparse a piene mani idee contrastanti con la Verità rivelata e da sempre insegnata; si sono propalate vere e proprie eresie, in campo dogmatico e morale, creando dubbi, confusioni, ribellioni, si è manomessa anche la Liturgia; immersi nel “relativismo” intellettuale e morale e perciò nel permissivismo, i cristiani sono tentati dall’ateismo, dall’agnosticismo, dall’illuminismo vagamente moralistico, da un cristianesimo sociologico, senza dogmi definiti e senza morale oggettiva.
    Jean Guitton, “Paolo VI segreto”;
    Paolo VI, nel 1977, mostrava di essere ben cosciente della tendenza in corso, quando disse a Jean Guitton: «C’è un grande turbamento in questo momento nel mondo e nella Chiesa, e ciò che è in questione è la fede… Ciò che mi colpisce, quando considero il mondo cattolico, è che all’interno del cattolicesimo sembra talvolta predominare un pensiero di tipo non-cattolico, e può avvenire che questo pensiero non cattolico all’interno del cattolicesimo diventi domani il più forte. Ma esso non rappresenterà mai il pensiero della Chiesa. Bisogna che sussista un piccolo gregge, per quanto piccolo esso sia»
    Giovanni Paolo II, esortazione apostolica “Pastores Dabo Vobis”
    Giovanni Paolo II, a proposito della crisi d’identità di molti sacerdoti, affermava che essa è nata proprio da una errata comprensione del magistero conciliare: «Questa crisi ….. era nata negli anni immediatamente successivi al Concilio. Si fondava su un errata comprensione, talvolta persino volutamente tendenziosa, della dottrina del magistero conciliare. Qui indubbiamente sta una delle cause del gran numero di perdite subite allora dalla chiesa, perdite che hanno gravemente colpito il servizio pastorale e le vocazioni al sacerdozio, in particolare le vocazioni missionarie»

    Card. Joseph Ratzinger, “Rapporto sulla Fede”
    Il giudizio del Card. Joseph Ratzinger, Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, afferma: «È incontestabile che gli ultimi vent’anni [1965-1985] sono stati decisamente sfavorevoli per la Chiesa Cattolica. I risultati che hanno seguito il Concilio sembrano crudelmente opposti alle attese di tutti, a cominciare da quelle di papa Giovanni XXIII e poi di Paolo VI…. I Papi e Padri conciliari si aspettavano una nuova unità cattolica e si è invece andati incontro ad un dissenso che – per usare le parole di papa Paolo VI – è sembrato passare dall’autocritica all’autodistruzione…. ad un processo progressivo di decadenza che si è venuto sviluppando in larga misura sotto il segno di un richiamo ad un presunto “spirito del Concilio” e che in tal modo lo ha screditato»
    ancora Ratzinger nel suo “Rapporto sulla fede”: «Io resto ogni volta meravigliato dall’abilità di teologi che riescono a sostenere l’esatto contrario di ciò che sta scritto in chiari documenti del Magistero. Eppure quel rovesciamento è presentato con abili artifici dialettici, come il significato vero del documento in questione».
    E questo clima di confusione ha fatto sì che vi fosse da parte di molti cattolici «uno spalancarsi senza filtri e freni al mondo, cioè alla mentalità moderna dominante, mettendo allo stesso tempo in discussione le basi stesse del “depositum fidei” che per molti non erano più chiare ….. Va affermato a chiare lettere che una reale riforma della Chiesa, presuppone un inequivocabile abbandono delle vie sbagliate che hanno portato a conseguenze indiscutibilmente negative»
    Gli effetti ultimi di questo pernicioso “anti-spirito” sono stati, scrive Eugenio Corti, la «cessazione, nell’ambito delle società più avanzate, delle conversioni al cattolicesimo, che prima si contavano ogni anno a centinaia di migliaia. Inoltre una crescente perdita della nostra identità, con conseguente caduta delle vocazioni religiose: nel giro di appena una decina d’anni i chierici nei seminari si ridussero alla metà, e in qualche diocesi addirittura a un quinto o a un sesto. Negli ordini religiosi si ebbero colossali defezioni: tra i gesuiti diecimila padri su trentaseimila abbandonarono lo stato religioso, tra i domenicani (altro ordine culturalmente avanzato) la percentuale delle defezioni fu ancora più elevata (quando mai nella storia millenaria della Chiesa si era assistito a qualcosa di simile?). È ben noto il lamento di papa Paolo VI già nel giugno 1972: “Il fumo di Satana è entrato nel tempio di Dio (chissà chi gli ha aperto la finistra?)… Si credeva che dopo il Concilio sarebbe venuta una giornata di sole per la storia della Chiesa. È venuta invece una giornata di nuvole, di tempesta, di buio”. E la sua precisazione (18.9.74): “Grande parte di essi mali non assale la Chiesa dal di fuori, ma l’affligge, l’indebolisce, la snerva dal di dentro. Il cuore si riempie di amarezza”. Contemporaneamente, ha avuto luogo sul piano storico una nuova, tumultuosa avanzata della società secolarizzata, che si è affermata rapidamente nel costume (paganesimo sessuale, droga, scristianizzazione crescente del popolo), nonché nell’ambito delle leggi (divorzio, aborto ed altre)»
    Eugenio Corti, “Cause di una rovina”, Il Timone – n. 6 marzo/aprile 2000;
    Basta vedere cosa è successo dal dopo concilio con gli adattamenti, la libera interpretazione e chi più ne ha più ne metta.
    Quindi per non allungare il brodo, chi pensa che va tutto bene, buon per lui, chi invece vede gli avvenimenti la pensa un pochino diversamente.

  • Caro Edoardo avrei voluto risponderti ma non lo faccio nell’articolo “forse” piu’ indicato, quello che con testuali parole “Dopo avere letto commenti che “non stanno né in cielo e né in terra”, pieni di presunzione e arroganza; commenti in cui si difendono questi messaggi con una rabbia interiore impressionante, con attacchi continui al Santo Padre Francesco chiamandolo falso profeta…” Non ti rispondo nella pagina principale degli articoli ma in questa un po “meno evidente” agli occhi degli altri proprio perché se c’e’ una cosa che non voglio E’ QUELLA DI CONVINCERE GLI ALTRI A PERNSARLA COME ME!. Non ho mai scritto testuali parole: IL PAPA E’ IL FALSO PROFETA, finirei per comportarmi allo stesso modo di qualcun altro, io non ho la verita’ e se anche l’avessi il solo fatto di imporla agli altri alzandomi e mostrandomi sugli altri dimostrerebbe di possedere un bel niente! Dai miei post si legge chiaramente che ho una mia idea e un’idea personale deve rimanere, non l’ho mai resa pubblica e quando forse si poteva evincere dai “continui attacchi al papa MAI GRATUITI” ho sempre scritto e in maiuscolo che io NON SONO NIENTE, VALGO MENO DI NIENTE CHE PROBABILMENTE MI SBAGLIAVO ME LO AUGURAVO DI CUORE E CHE IN CERTI CASI COME IN TUTTI NELLA VITA BISOGNA SEGUIRE SEMPRE LA VERITA’ EVITANDO DI AFFIDARSI AGLI ALTRI, CHIUNQUE ESSI SIANO!!! Poi si continua dicendo per la verita’ con poca arroganza poca presunzione e senza rabbia interiore alcuna ” dopo aver letto certe castronerie non ho più alcun dubbio: I “Messaggi da Gesù Cristo” sono diabolici.” ti dico che sono felice uguale non porto rancore verso nessuno e ringrazio Dio per questo anzi sono contento perché grazie alle mie castronerie qualcun altro ha ora delle certezze. Non ho mai detto di avere la verita’ in pugno e Dio me ne guardi bene nel giorno in cui questo accadra’ ho solo parlato del fatto che se ci fossero state anche delle bassissime percentuali che attestassero la veridicita’ di quei messaggi io non mi sarei esposto!!! Non ci vedo niente di male, ho ribadito che nessuno si deve sentire in diritto di possedere la verita’ perché il solo ammetterlo, il solo alzarsi a paladino della verita’ connoterebbe il fatto di non possederla affatto! Se qualcuno oggi stesso mi chiedesse anche un parere su quei messaggi come anche su altri io per nulla al mondo userei il mio discernimento per portare quella persona alle mie convinzioni: Questo e’ un atto di grande presunzione, a quella persona va detto chiaramente e senza mezzi termini di rivolgersi al Signore con la preghiera e magari offrendo anche qualche sacrificio: Mai avere la pretesa di sapere senza magari dare nulla in cambio, un nostro piccolo sacrificio agli occhi del Signore penso sia davvero importante penso lo faccia sentire considerato. Dici bene che l’acculturarsi non ha mai fatto male a nessuno, quando io ti parlo in quel modo lo faccio per farti capire (ma posso sbagliarmi) che di questi tempi e’ meglio PREGARE e CONCENTRARSI SOLO SULLA PREGHIERA magari anche a discapito della cultura, in questi tempi bisogna piu’ che mai essere una cosa sola con Lui perché’ solo Lui e’ la verita’ e solo Lui te la PUO’ FAR COMPRENDERE! Quando si parla di MDM la fretta di parlare ed imporsi agli altri e’ talmente forte che ci si dimentica di una cosa: Uno dei principali “attori” e’ papa Benedetto che sarebbe colui che guidera’ il piccolo resto fermamente deciso a seguire Gesu’
    Cristo ed i Suoi insegnamenti: Papa Benedetto e’ prossimo ai 90 anni e non penso ci voglia cosi’ molto tempo a che il Signore lo chiami ecco perché io dico di attendere questi mesi perché non solo MDM ma anche tutti gli altri potrebbero essere smentiti, magari proprio domani o il mese prossimo quando il Signore chiamera’ papa Benedetto per fargli godere le gioie del Cielo. Io ho una mia idea: E’ vero che non ho mai detto che Francesco e’ il falso profeta ma e’ anche vero che non ho mai detto il contrario, per me, ma e’ solo opinione personale, ad ottobre e’ probabile che molte maschere cadranno, anche ieri l’affermazione al riguardo delle aperture gia’ notata da qualcun altro sul blog mi ha colpito e non mi e’ passata inosservata! Me ne volete fare una colpa fatelo pure etichettatemi come volete non c’e’ problema, ma davvero io non vedo l’ora che tutto termini! Non riesco a capire quando parli del fatto che io non sarei l’unico ad avere fede ne qua dentro ne li fuori….. credimi non mi sembra mi sia mai elevato sugli altri, penso sarebbe una cosa orribile che denoterebbe il fatto di stare praticamente a zero !!! Non lo so se quel fatimologo sente la Madonna meno di te e non so neanche se esiste la parola fatimologo, non vado sicuramente su wikipedia a verificare, io dico come ho gia’ scritto altre volte che questo papato inteso nell’ arco di tempo nella sua durata e’ richiamato parecchie volte sia nel passato che nel presente, come se qualcuno ci volesse aprire gli occhi, potremmo anche parlare dei fulmini, delle colombe attaccate o di chissa’ quante altre cose ma a noi cosa costa tenere gli occhi aperti e se tenerli aperti significa avvicinarci di piu’ a Lui perché non farlo? Non ti parlo del mio passato ma non pensare che il demonio sia solo cosi’ facile da spiegare (non ti racconto la mia storia proprio per non passare per arrogante presuntuoso e rabbioso). Riguardo il segreto di Fatima, che la Chiesa abbia detto che non esiste un segreto di Fatima non rivelato e’ sicuro, quando mi dico certo non lo dico perché ho dei documenti che attestano il contrario, quel certo va inteso come convinzione personale tutto qua. Non ti ho risposto su Garabandal perché in questo penso c’entri la fede intesa come credo come credere in quello che a Garabandal e’ accaduto!!! Sapevo che Lomangino fosse morto, ma questo per chi crede in una determinata cosa non c’entra affatto, ti posso assicurare che quando l’ho saputo non mi e’ nemmeno sfioriata l’idea che tutto potesse essere fasullo (la mia e’ convinzione non verita’): Se prima ero CONVINTO 100 (!) dopo quel decesso la mia CONVINZIONE e’ rimasta 100 (!!), non mi chiedere il perché continuo a crederci, non lo so, tu sai che li accadranno dei miracoli ed io non so quali sono e ne voglio saperlo so solo che se la Madonna ha detto che Lomangino aprira gli occhi io ti dico che LOMANGINO APRIRA’ QUEGLI OCCHI!!! Non lo so quando lo fara’ in che modo lo fara’ cosa intendeva quando lo ha riferito, tutto questo non mi interessa so dentro di me che molti miracoli accadranno in quel luogo e i miracoli sono proprio chiamati cosi’ perché non si possono spiegare con la ragione umana io credo magari che quello sara’ uno dei tanti per far capire a tutti gli scettici che quando la Madonna parla non bisogna mai dubitare di Lei! Oggi stiamo vivendo una situazione strana, forse troppo, confermata dal fatto che anche il papa ci sta mettendo molto del suo e allora mi chiedo fino a che punto uno non riesca a rendersi conto di quello che sta “combinando”!? A me ha fatto davvero male vedere GESU trattato in quel modo nelle Filippine, prego il Signore che mi faccia pregare molto in riparazione ma a quanto pare non e’ stato cosi’ per tutti gli altri: Quando parlo cosi non sto sicuramente affermando che la mia fede e’ superiore alla tua, mai direi una cosa del genere evidentemente Lui non vuole da ognuno di noi cose uguali magari chiede cose differenti e a me sta chiedendo preghiera: Ci sono rimasto male anche il giorno dopo quando anche la stessa Annalisa ha taciuto al riguardo anzi in tutta risposta postava su facebook un video su un tramezzino dove due vecchietti origliando i vicini si ingelosivano del fatto che loro lo facevano piu’ spesso! evidentemente per Annalisa in quel momento quel video era importante a tal punto dal fare passare inosservato l’affronto fatto a NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO!! Vedi caro Edoardo in quella messa di 7 000 000 di fedeli, in quella calca di persone ammassate sotto una pioggia battente con tanto di ombrelli aperti sono state distribuite decine di migliaia di ostie: il mio primo pensiero e’ stato ( la legge dei grandi numeri non la invento io) quante di quelle ostie distribuite sono finite in terra e ancora quante di quelle ostie distribuite sono in realta’ state ingerite: Parliamoci chiaro su 7 000 000 di fedeli presenti e’ probabile che ci sia qualche “infedele” e se penso in che mani anche ora in questo momento potrebbe essere il Signore Nostro a me non mi viene che da pregare.
    PS: Mi scuso in particolare con qualcuno visto che anche questa volta avro’ sicuramente detto cose che “non stanno ne in cielo ne in terra”

  • Caro Edoardo il riferimento alla prima parte del commento non sei tu: HO DIMENTICATO DI SPECIFICARLO!!!

  • Caro giuseppe, si vede che non segui abbastanza i miei post. Quello di cui parli l’ho condiviso eccome

  • Caro Giuseppe, il giorno in cui dovessi farmi un’opinione cattiva del Papa, sia esso Francesco o chi verrà dopo di lui, sarà SOLO DOPO (E NON PRIMA) che avrà commesso qualcosa di particolarmente grave. Leggo invece che bisognerebbe fare il contrario e cioè giudicarlo e condannarlo sin d’ora per poi verificare nel prossimo futuro se avremo avuto ragione o meno. Non trovi anormale tutto ciò? E se quel tanto temuto qualcosa di grave, da parte del Papa, non dovesse essere commesso? Mi sarò fatto, ingiustamente, un’idea terribile del Santo Padre. La reputazione di qualcuno, non solo del Papa, non può dipendere da ciò che pensiamo o temiamo possa accadere. E neppure è una scommessa o un terno al lotto. E se poi non succedere nulla di sconvolgente? Guarda che non si pecca solo con le cattive azioni e con le parole, si pecca anche col pensiero. Fra l’altro, i cattivi pensieri non sempre appartengono alla sfera dei peccati veniali. Mettendo nero su bianco, come si fa sul web, si va oltre il pensiero fino a rasentare la calunnia (che, come senz’altro saprai, è peccato mortale). E se nel frattempo avrò fatto anche la Santa Comunione, cosa dovrò poi dire al mio confessore? Non basterà dirgli di aver pensato male del Papa per tanto tempo, bisognerà dirgli anche di aver mangiato il Corpo di Cristo avendo taciuto su di un peccato grave (se tizio scrive delle cose gravissime su qualcuno, non necessariamente il Papa, e poi certe insinuazioni non trovano riscontro nella realtà, tizio avrà calunniato quel qualcuno). Perché ridursi a questo? Se e quando il Papa attenterà alla Dottrina del Chiesa, come te ed altri temete possa accadere, o farà qualcos’altro di realmente grave, allora, e solo a quel punto, sarò disposto a cambiare opinione su di lui. Questo, però, DOPO e non PRIMA. Capisci? Qualcuno, però, potrebbe dire: “se si aspetta, poi potrebbe essere troppo tardi!!!” Troppo tardi per cosa? Se davvero la fine del mondo è alle porte, né io, né te, né Annalisa, né altri lo potremo impedire. Io non mi faccio un’opinione cattiva, addirittura terribile, come nel caso di chi sostiene che Francesco sia il falso profeta dell’Apocalisse, PRIMA del tempo. Questo è il mio pensiero. Caro Tommaso, voler aspettare prima di crocifiggere qualcuno, non significa non voler vedere la realtà, o voler vedere per forza sempre positivo, significa aver conservato un minimo di prudenza che, come senz’altro saprai, è una delle virtù cardinali. Sia Lodato Gesù Cristo.

  • Non mi addentro nei commenti dei vari post, i quali sono esclusivamente soggettivi, ma con la sostanza che ognuno vuol difendere la Santa Chiesa Cattolica.

    Ciò che invece vorrei considerare con voi miei cari fratelli sono gli “Atti”, dunque, sugli atti si può discutere ed essere in disaccordo persino con il Papa, ricordiamoci, che il papa è il vicario di Cristo non il suo successore, egli lo è di Pietro, ma come Pietro pur essendo prescelto dal Signore lo tradì (ben tre volte), come Pietro che procurò scandalo separandosi dai gentili all’arrivo dei giudei, così anche un papa può compiere atti i quali possono e devono essere condannati, o perlomeno non condivisi, quando il papa parla come Dottore Privato, e non extra cattedra, quindi, criticare certi atteggiamenti “Privati” di papa Francesco non è lesa maestà ma devozione a nostro Signore e alla Chiesa, senza per questo essere tacciati di ereticità, ma su questo ci si può ritornare in altra occasione.

    Le apparizioni sono un argomento molto complesso, ma andiamo per gradi.
    Prendiamo il caso di Medjugorje
    Prima di tutto non bisogna avere la “presunzione” che tali apparizioni possano in qualche misura limitare l’opera di Dio, in quanto Egli opera quando vuole, quanto vuole, dove vuole, e come e a chi vuole, l’uomo è per Dio e non viceversa.

    Inoltre non si sta parlando di “Rivelazione” in quanto la medesima è ben stabilita con la morte dell’ultimo Apostolo Giovanni, la fede dunque non poggia su rivelazioni private ma sulla “Rivelazione Pubblica”, ma l’uomo è anche sede di debolezze, di sofferenze, di dubbi, l’uomo vive nel sensibile mentre la sua Fede poggia sul sovrasensibile, possiamo dunque collocare le molte apparizioni mariane e non nella storia come un supporto, un aiuto, un ricostituente, le quali apparizioni non sostituiscono la Rivelazione ma ne stimolano all’adesione.

    E’ anche vero che se dovessimo analizzare il contenuto delle rivelazioni private o apparizioni che siano, a volte ci possono lasciare un tantino sospettosi, i quali messaggi sembrano a volte contrastare l’amore del Cristo, ma proprio nella funzione della loro privatezza il cristiano non è tenuto ad accettarle, si può essere un buon cattolico pur non credendo a nessuna apparizione, Lourdes, Fatima ecc. e questo a prescindere il riconoscimento della Chiesa, giacché tali apparizioni non rientrano nei “dogmi di fede”.
    Certo, vi sono alcuni aspetti i quali possono mettere con le spalle al muro coloro che tout court rifiutano tali apparizioni, quali che possono essere le “Conversioni” o il rafforzamento della fede, le numerose “Riconciliazioni”, e anche l’aspetto più appariscente riguardante le numerose guarigioni classificate dalla comunità medico scientifica come “Inspiegabili”.

    Ora passiamo brevemente alle difficoltà “oggettive” per tale riconoscimento.
    Possiamo dividere in due aspetti tali difficoltà.
    Inerente al Papa
    Inerente all’unità della Chiesa

    Prudenza non significa rifiuto, ma accortezza, esaminare con mente aperta senza preconcetti o giudizi tutti gli aspetti di tale fenomeno, prendiamo ad esempio la “Madonna delle tre fontane” la quale apparve a Bruno Cornacchiola nel 1947, pur avendo Pio XII creduto a tale apparizione e pur avendo fatto costruire la cappella tale apparizione non è stata ancora riconosciuta dalla Chiesa, vediamo dunque la prima difficoltà.

    Il riconoscimento di un’apparizione spetta al Vescovo titolare della Diocesi, ora, la difficoltà della diocesi di Roma è che il l’Ordinario della Diocesi di Roma e quindi il Vescovo di Roma è nel contempo anche il Papa, capo della Chiesa universale, si comprende bene che il Papa non può legittimare un’apparizione privata, in quanto a causa della sua posizione sembrerebbe un atto ex cattedra, posizionando tale riconoscimento allo stesso livello della Rivelazione pubblica, ma anche un vescovo ausiliare dovrebbe compiere un atto in “vece”, quindi in piena comunione con il vescovo titolare, cioè con il Papa.

    L’altro aspetto è l’unità della Chiesa.
    In merito a manifestazioni molto eclatanti è inevitabile che si prendano posizioni, sia a favore sia contro, ora, finché tali posizioni appartengono ai fedeli la cosa non può turbarci più di tanto, ma quando iniziano divergenze tra gli alti prelati quali Vescovi, Cardinali, tali divergenze potrebbero causare danni alla Chiesa, poiché due timoni in una nave, la medesima non va ne a destra ne a sinistra ne tantomeno avanti, lasciata così immobile alla tempesta il suo naufragio diventa quasi una certezza.
    La “Barca di Pietro” deve avere solo un timone, il quale significa unità di percorso, allora si comprende il pericolo di tali riconoscimenti, e proprio per evitare inneschi pericolosi che la Santa Sede si è fatta promotrice di inviare una commissione affinché potesse esaminare tale fenomeno.

    Ancora
    Il riconoscimento dopo accurato esame con prudenza e soprattutto con umiltà, può essere accordato solo quando le “presunte” manifestazioni siano cessate, nel caso di Medjugorje ancora sussistono e da ben 32 anni, quindi c’è tutto il tempo per riflettere.
    Ma anche se la Chiesa non si è espressa ufficialmente ha tenuto conto della “Pietà Popolare” illuminate ciò che si afferma.
    “Al riguardo il Card. Bertone afferma:
    1. “Le dichiarazioni del Vescovo di Mostar riflettono un’opinione personale, non sono un giudizio definitivo e ufficiale della Chiesa”.
    2. “Tutto è rinviato alla dichiarazione di Zara dei Vescovi della ex Jugoslavia del 10 Aprile 1991, che lascia la porta aperta a future indagini. La verifica deve, perciò, andare avanti”.
    3. “Nel frattempo sono permessi i pellegrinaggi privati con un accompagnamento pastorale dei fedeli”.
    4. “Infine, tutti i pellegrini cattolici possono recarsi a Medjugorje, luogo di culto mariano dove è possibile esprimersi con tutte le forme devozionali”.

    Penso che tale atteggiamento sia il più proficuo per il bene della Chiesa, ed è l’atteggiamento espresso da nostro Signore Gesù Cristo, il quale disse “ Siate innocenti come colombe, ma, cauti come serpenti”

    La prossima considerazione verte sul fatto se il fedele è obbligato ad aderirvi, in sostanza, certe apparizioni “vincolano” il fedele?, se si perché lo vincolano?
    Pensare che Dio non abbia più nulla da dirci oltre la “Rivelazione Pubblica”, ci potrebbe mettere in una situazione alquanto difficile(per usare un eufemismo).

    Tommaso de Torquemada

  • La grotta che Bruno Cornacchiola definì luogo di peccato, era un luogo sia per incontri con prostitute, sia come discarica per gli aborti procurati, anche su questo abbiamo notizie di una veggente del 1937, dieci anni prima del Cornacchiola.

    Il secondo punto riguarda le “apparizione private”, come ben sappiamo con la morte dell’ultimo apostolo si chiuse la “Rivelazione” divina, ciò non vuol dire che Dio da allora non si interessa più dell’uomo, ma che lo fa in modo diverso, le apparizioni specie quelle autenticate dalla Chiesa, non aggiungono neanche una virgola alla “Rivelazione” ma ci aiutano a comprendere meglio i tempi dell’uomo, le apparizione possono essere accettate o rifiutate, credute o meno, questo perché non vincolano la fede.

    Le apparizioni, di solito, sono finalizzate alla consegna di messaggi (a volte scomodi), attraverso i quali la Serva del Signore e Madre della Chiesa, spiega agli uomini la ricchezza spirituale di grazia della Parola sempre attuale, sempre salvifica, sempre viva di Dio

    i messaggi delle apparizioni, riguardano vari aspetti carenti della vita della Chiesa , la mancanza di preghiera, la trascuratezza della vita sacramentale e la freddezza dei cuori verso Dio , e nello stesso tempo affrontano i problemi più urgenti della società ,le minacce gravi alla pace del mondo, la diffusione degli errori dell’ateismo e la perdita della coscienza del peccato.

    Di conseguenza le apparizioni ci provocano a rivedere alla luce del Vangelo noi stessi, sia in quanto popolo in cammino verso il regno di Dio, sia in quanto cristiani realmente e intimamente solidali con l’umanità intera, la solidarietà non significa “compromesso”, ma, manifestazione della “Carità” alla luce cristocentrica del Vangelo.

    Essi sono dunque degli appelli interpellanti che scuotono dall’inezia di fede, dalla sua agonia, e muovono alla speranza, che richiamano alla conversione e alla vita evangelica, con l’intento di riportare Dio al centro della storia personale e collettiva e guidarla verso il suo vero fine escatologico.
    La funzione delle apparizioni, quindi, non è quella di sostituire o integrare la fede, ma di metterla in luce, esse sono dei segni profetici, cioè un mezzo, attraverso la cui mediazione sensibile viene messa in evidenza la realtà del soprannaturale in cui crediamo o presumiamo di credere, viene sottolineato un aspetto particolare e spiritualmente significativo della rivelazione divina data dal Cristo e conclusa con la morte dell’ultimo apostolo, non sono una nuova rivelazione, ma una luce interpretativa di essa in senso carismatico, profetico e parenetico.

    Le “rivelazioni private” hanno o dovrebbero avere un grande influsso nella vita dei credenti, per cui esse, non riguardano soltanto il singolo e la sua vita spirituale ma benché siano “private”, si rivolgono, attraverso colui che immediatamente le riceve, alla Chiesa o a gran parte di essa.

    A differenza delle rivelazioni precristiane, le rivelazioni posteriori a Cristo hanno l’ecclesialità, nel senso che la loro essenza non si riferisce al contenuto oggettivo della fede ma al modo di agire e di comportarsi della Chiesa nella storia.
    Alla luce di ciò è d’obbligo porci delle domande.

    Si è sempre affermata la facoltà per il cattolico (ciò non vale per gli acattolici) di credere o meno a certi tipi di apparizioni, di farle proprie o di rifiutarle, poiché non inficiano la propria fede.

    Ma siamo sicuri che sia proprio così? ancora, le apparizioni “private” sono sempre private?.

    Vi sono apparizioni private le quali sono d’interesse privato, ossia tra il veggente e la Vergine Maria (la maggioranza sono mariane)

    Vi sono apparizioni, le quali pur essendo private sono d’interesse pubblico, ossia “Profezia pubblica”

    San Paolo ebbe a dire di non disprezzare le “profezie”, ma di vagliarle affinché si abbia la certezza della loro autenticità, è innegabile che vi siano state molte apparizione d’interesse “pubblico”, le quali sono state autenticate dalla Chiesa, come ve ne sono state molte d’interesse personale.

    Senza fare una genesi di tali apparizioni autenticate dalla Chiesa, prendo come esempio le apparizioni di Fatima, a dimostrazione che pur essendo “private” coinvolgono la fede del credente.

    Non voglio entrare nel merito del famoso terzo segreto, mi soffermo solo su di un avvenimento il quale “Obbliga” la fede del credente, mi riferisco al famoso “Miracolo del Sole”.

    In quegli oltre settantamila presenti, vi erano credenti, atei, agnostici, persone che cercavano un motivo per screditare tali apparizioni, come “O Seculo” , la notte aveva piovuto a dirotto, i presenti erano zuppi dall’acqua presa, il fango arrivava alle caviglie, ebbene, la Vergine Maria fece quel miracolo, il quale coinvolse tutti (trovandosi alla fine tutti asciutti compreso il terreno), poiché era destinato a tutti, tale miracolo metteva le persone davanti alla loro condotta, qualunque essa sia.

    Se dunque il “Miracolo del Sole” è stato vincolante per tutti quei presenti (ma molti altri lo videro a grande distanza) allora anche il “Messaggio” dato dalla Madonna ai pastorelli “Vincola” i fedeli, poiché non si tratta più di apparizione d’interesse privato, ma di “profezia pubblica”, poiché il messaggio era profetico d’interesse pubblico, e non ci può essere la facoltà di aderire o meno, di credere o meno, si è obbligati, in quanto l’intervento della Vergine Maria con tale miracolo impone al fedele di accettare e di ubbidire a tale messaggio, poiché esso è stato dato non per aggiungere qualcosa di nuovo alla propria fede, ma di conservarla, affinché “ubbidienti” a tali avvertimenti ci si mantenga nella fede, rimanendo sempre alla sequela del Cristo.

    Al contrario, l’apparizione a Bruno Cornacchiola (alle tre fontane), rientra esclusivamente d’interesse privato o personale, il quale da la facoltà di credere o meno, ma che in ogni modo “non vincola” il fedele, come invece è quello di Akità, la Salette ed in modo particolare Fatima.

    Tommaso de Torquemada

  • “mi svegliai di soprassalto alle tre di notte e dopo aver visto muoversi il volto di Gesù sentii il desiderio di scrivere quello che sentivo come se mi fosse dettato in modo dolce ma autoritario. Ogni parola si formava in modo chiaro, preciso e senza interruzioni quando la mia penna toccava la carta”.

    Questa frase nasconde la chiara firma del demonio, non solo per la descrizione della pratica della scrittura automatica, ma anche per la beffarda precisazione dell’orario in cui è avvenuto il “soprassalto”: le tre di notte, considerata simbolicamente l’ora del diavolo, in contrapposizione alle tre del pomeriggio che è l’ora della morte di Cristo. Il diavolo mette in atto la sua truffa nella simbolica ora delle tre di notte, con un “soprassalto” notturno (parola che evoca inquietudine satanica) con tanto di descrizione del rituale della scrittura automatica. Riflettiamo: che bisogno c’era di precisare un dettaglio così irrilevante, cioè il fatto che si era svegliata alle tre di notte precise? E’ chiaro che si tratta di un’autocelebrazione di satana che ama chiarire che si è manifestato nella sua tradizionale ora preferita.

  • Non ricordo in quale messaggio si afferma che Cristo non avesse – contrariamente a quanto afferma la lettera agli Ebrei e al Magistero della Santa Chiesa – da subito piena coscienza di sé e della sua missione.

  • Mi compiaccio con lei Sig.ra Annalisa Colzi, siamo esattamente sulla stessa linea di pensiero. Avevo sentito dire che anche lei era una sostenitrice inizialmente di codesta impostora, ma personalmente mi sembrava strano, si è resa conto che i Messaggi di questa MDM sono falsi, però le devo dire che ci sono altri soggetti che sembrano veri ma veri non sono, anche altrettanto famosi.

    Però le devo dire una cosa, se Pietro non avesse avuto il suo fondamento conficcato nella roccia di Cristo la chiesa sarebbe crollata.

    Un altra cosa si ricordi le parole dell’apocalisse, che il falso profeta e l’anticristo diranno così grandi bestemmie contro chiunque sta nella dimora eterna.

    Ora Francesco I, ne ha dette molte se guarda bene, ad iniziare con il cambiare il sesto comandamento, per passare con molte altre, ben farcite, un sagace esempio di abilità linguistiche fatte passare come incapacità nel parlare; allora mi dica come mai lo Spirito Santo glielo permette, se quel che lei afferma fosse vero?

    Le rispondo, se mi permette ancora con l’apocalisse, e ci pensi bene alla risposta, perchè capirà molto di più di quello che al primo momento potrebbe capire….

    Apocalisse:17,17 “Dio infatti ha messo loro in cuore di realizzare il suo disegno e di accordarsi per affidare il loro regno alla bestia, finché si realizzino le parole di Dio.”

    Che Dio la Benedica ora e sempre.

    Mi sono permesso di leggere le considerazioni dei tuoi interlocutori, e vorrei rispondere ad uno di loro quando ti accusa di far denigrazione verso quest’anima….

    -Giuseppe:”causa delle mie convinzioni si e’ smarrita,”

    Vorrei dire al Signor. Giuseppe che quell’anima non si è persa a causa della Signora Colzi, ma a causa di se stessa, nessuno ha detto a questa donna di spacciarsi per profetessa, e nessuno le ha detto di pubblicare testi e messaggi fasulli, nessuno ha detto a costei di guadagnare danari sulle spalle della gente credulona e bisognosa di tutto, questa è opera di un spirito ingannatore, non dello Spirito Santo, perchè semmai Dio odia mammona e non ama affatto che i profeti si arricchiscono, semmai l’esatto contrario; invece oggi sempre più questa gente si sente fautrice di chissà quali parole. Provenienti per la maggiore dalla loro povere menti, oltretutto c’è da dire che l’opera di bonifica che la sig.ra Colzi fa è giusta perchè mette in pratica un precetto di Gesù Cristo che parola della correzione fraterna, attualmente da nessuno usato, o meglio dire opportunamente dimenticato, perchè noi credenti cristiani non lo mettiamo mai in opera, dimostrando di non essere affatto buoni cristiani ma cristiani di facciata, invece giustamente la Sig.ra Colzi lo ha applicato, e fa bene, per lo meno, costoro, se mai leggeranno, spero ci penseranno se continuare nella loro opera di distruzione della fede altrui, ma questa gente, ha un business elevato mai rinuncerà al loro status, per cui non si preoccupi, meglio l’opera di una Colzi che fa riflettere molti, che un opera di una danna molti.

    Posso dire una cosa, questa presunta profetizzatone :”E’ inutile negare il fatto che MDM ha profetizzato esattamente un anno prima le dimissioni di Benedetto ” fatta verso BXVI è stata copiata da questa MDM da un veggente Africano, di cui io personalmente ne seppi l’esistenza da un prelato romano, qualche anno addietro, il quale mi confidò, per essere entrato in amicizia che la chiesa inizialmente credette a questa donna, non si sa perchè, ma volendo vedere se era realmente una veggente, le affidò gli scritti di un veggente Africano, cosa fece questa personcina qua ,se n’approprio, copio interamente il testo concesso e inizio dopo un po di tempo a divulgare quei contenuti rielaborati a suo modo, facendoli passare come suoi, ovvio che apparve santa, con i testi degli altri, oltretutto da quando c’è internet la rete pullula di messaggi di ogni tipo, sopratutto di Santi e beati del passato, è molto facile copiare da questi e produrre testi che possono apparire veri, ma questa donna ha un spiccato senso misterico e magico direi, per altro con una netta vena New Age, per cui si vede il suo orientamento e qui cade l’asino.
    Ora questo sport del copia incolla lo vedo io stesso in tantissimi scritti, non solo di questa MDM ma anche altri presunti veggenti compresi quelli di Medjugorie che lei dice tanto bene, personalmente andrei molto cauto anche su di loro, perchè guarda caso gli attuali testi che pubblicano non esistono più i messaggi ricevuti dal 1981 fino all’83’ ma guarda caso iniziano tutti dal 1984 e quelli iniziali che fine hanno fatto, svaniti nel nulla, ovvio erano tutti eretici, oltretutto ve ne era uno che diceva chiaramente che la Madonna non sarebbe più apparsa lì, eppure da a quel tempo ad oggi ne hanno prodotti a tonnellate, messaggi quasi tutti copie di copie, e nessuno profetico, i loro 10 segreti mai rivelati e mai li riveleranno perchè non esistono. A questo proposito pongo una riflessione, guardiamo l’Apocalisse, è un testo profetico oscuro in parte, ma in esso è rivelato tutto quello che deve venire, mancano però ad esso la cosa essenziale le date, anche se si potrebbe dire che in realtà esistono anche quelle, solo che celate in modo tale da essere lette solo da chi ha lo Spirito Santo in se, ciò ci fa capire la metodica di Dio, Egli rivela la sua parola ma cela la data della realizzazione della stessa. Ora se fossero stati veri questi 10 segreti, avrebbe adottato lo stesso sistema dicendo loro di comunicarli ma senza date, nessuno avrebbe mai saputo quando si sarebbero compiuti, e tutti avrebbero comunque sia avuto un quadro diverso dalla questione, oppure potevano rivelare le date e non il contenuto, però così facendo prima della date avrebbero dovuto rivelarli, questo cosa ci fa capire che loro non posseggono nessun presunto segreto, perchè Dio rivela sempre a noi il contenuto del suo volere, ma non ne rivela la data, perchè può sempre spostare l’evento quando vuole a seconda del nostro agire nel tempo.
    oltretutto attesta che i 10 segreti sono fasulli anche un altra cosa, il discorso della carta in cui sarebbero scritti, se è vero che solo la veggente Mirjana può leggerla non c’è problema nel farla leggere, perchè tanto chi la può capire o leggere se solo lei la può leggere, nessuno, ma la sua ostinazione a non mostrare questo documento fanno si che si comprende molto ben che costei lo cela per paura, che si scopra l’inganno.
    Un altro particolare interessante, che mina la loro credibilità, quando il Vaticano chiese a loro di farli esorcizzare, i Francescani cosa risposero:” “che l’esorcismo li avrebbe rovinati”, un esorcismo rovina dei veggenti di Dio, ma quando mai, semmai un esorcismo agisce in senso opposto, dissero così perchè ebbero dei seri dubbi che la cosa fosse divina e anzi pensarono alla presenza del demonio. Per non parlare della loro primissima esperienza con la “Gospa” la prima volta che loro videro qualcosa non era la madonna, ma Satana, che poi prese la forma della madonna e guarda caso cosa dice a costoro, che doveva far vedere a loro queste cose e si scusava come se Essa avesse fatto qualcosa di male, Lei la tutta pura, l’Immacolata fa una cosa del genere, ma stiamo dando i numeri? Colei che ha in se lo Spirito Santo perennemente si sporca, ne promuovere un operazione di male? Forse l’essere umano non capisce le sottigliezze del demonio, ma Dio lo conosce molto bene, per cui la risposta è che l’apparizione li prese in giro, prima mostrandosi in chi era realmente e poi fingendosi di divenire la Madonna, ma allora chi videro negli anni dopo?
    C’è poi un interessante e abbastanza vanesio sacerdote avvocato, che preferisco non fare il nome, che ovviamente dice non conta nulla che sia stato il demonio a parlare quello che conta che i loro scritti corrispondano con Garabandal, Fatima, La Salette, ecc, ma dico un prete che non sa, che oggi la rete è piena di questa documentazione su profeti di ogni genere, non poi sospettare che costoro con compiacenti Francescani abbiano prodotto messaggi e testi per far collimare le cose, ovvio che è così la loro risposta al Vaticano, sul discorso esorcismo, suggerisce proprio questa risposta. Un grande Business, qualcuno dirà ma li ci sono state tante conversioni e miracoli, beh vi dico che alla Basilica del Santo a Padova ci sono più miracoli che a Medjugorje, e li non c’è nessun veggente vivo, ma solo un Santo morto, bella differenza. Quindi il miracolo non viene per la presenza di 6 soggetti che dicono quello che dicono, ma per le moltissime messe, e per le preghiera, rosari e la fede che la gente ha, perchè i miracoli avvengono in ogni parte del mondo, se la persona ha vera fede.

    Vorrei direi ai suoi lettori cara Annalisa Colzi, che in questa donna non c’è presenza di nessun demonio, ma semplicemente di una truffa ben congeniata, non guardino le ore le 3 di notte di pomeriggio non significa nulla, questa donna non è in stato possessivo, perchè il demonio conosce meglio di noi la Sacra Scrittura, solo che lui la applica malignamente, se questa donna fosse stata posseduta, il demonio non avrebbe commesso nessun errore, pur di trarre in inganno molti, per cui questa donna è stata usata nella sua smania di potere e danaro dal demonio, ma non come posseduta, ma come semplice persona che era presa dall’avidità dell’essere dell’avere. Gli scritti di un posseduto si possono diciamo “sgammare” perchè sono pieni di vanità, tipica della personalità di Lucifero.
    Qui non c’è vanità, c’è stoltezza e totale mancanza di Spirito Santo.

  • Questa idea dei mille anni del Regno di Cristo sulla terra non è una novità bensì è legata da sempre alla storia della Chiesa ed è stata condannata.
    Si legge nel Catechismo al n. 676 “La Chiesa ha rigettato questa falsificazione del Regno futuro sotto il nome di “millenarismo”.
    Questo non sono affatto d’accordo … perchè se la chiesa condanna la Parola di Dio, significa che condanna anche il resto del testo biblico… lei forse non ha pensato che la chiesa che ha promosso tale condanna, ha in sostanza condannato Dio stesso, ma ancora di più non si posta l’interrogativo di chi avrebbe condannato Dio e i suoi profeti, forse è stata la chiesa massonica che ha voluto far ciò, mi chiedo con quale spirito la Chiesa condanni tale idea…

  • Penso di aver compreso male alcune cose, devo dire che non sono così d’accordo con lei nelle sue spiegazioni sul discorso di MDM ed altre tematiche bisogna non leggere quando si è mezzi addormentati.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
/* ]]> */