RUBRICHE

Se Satana sta nei mass-media Una blogger ultracattolica e la crociata contro tv e musica

Annalisa Colzi

blogger ultracattolica contro mass media e tv

Un articolo sui generis (vengo definita blogger ultracattolica!!!) ma colmo di verità e tra due giorni mi faranno un’ intervista anche sulla Rai regionale. Pregate per questo incontro che terrò a Potenza nella chiesa di San Michele.

Cartoni animati, videogiochi, musica rock, televisione, informazione, feste, libri, riviste. Dietro tutto questo si cela l’occulto, il maligno in persona. Satana. E tutto quello che la cultura pop ha prodotto negli anni è diretta emanazione del demonio. E del suo piano per conquistare la Terra e le menti degli uomini.

Sembra qualcosa che arriva dai lontanissimi anni cinquanta, quando il mondo se la prendeva con i quattro capelloni di Liverpool. E invece è oggi, 2015; e il pericolo per i giovani, oggi, sono i mass media e l’eredità della liberazione sessuale degli anni sessanta.

Allucinazione? No, è solo il senso della “conferenza che ti lascerà di stucco” come si legge sui manifesti che si terrà il 9 gennaio a Potenza nella chiesa di San Michele, in pieno centro storico. La lectio la terrà Annalisa Colzi, scrittrice e blogger ultracattolica che ha pubblicato un libro, con prefazione del più noto prete esorcista del mondo, Gabriele Amorth, intitolato “Come Satana corrompe la società”.

In questo caso oggetto del seminario saranno i mass media corruttori attraverso messaggi subliminali e non.

«Avevo scoperto la “sorgente di vita eterna” – scrive la Colzi – e desideravo che molti si abbeverassero a questa fonte. Ma era importante che all’annuncio della salvezza si affiancasse l’informazione legata all’azione subdola di Satana». Gli spettacoli televisivi quindi punterebbero «alla distruzione della famiglia e della virtù della purezza», internet sarebbe luogo oscuro assieme a rave party e riviste, per non parlare dei cartoon pieni di droga, sesso e violenza.

E tutto questo è figlio del «famigerato “vietato vietare” predicato dal nichilismo sessantottino e dal radicalismo ateologico che predica la felicità come dar sfogo agli istinti più bassi bandendo le parole “educazione”, “autorità” e “dogma (o certezza)”». E così ci troviamo in un mondo dove esiste una «diffusione della tossicodipendenza di massa e della cultura dello “sballo”; l’attacco della Legge Naturale con il tentativo di distruggere l’uomo come “persona” riducendolo ad “individuo” e la riduzione del concetto di “Verità” alla “verosomiglianza” che vuole proporre una “nuova religione mondiale” sostituendo a Cristo, l’unica pietra angolare, i vari Barabba».

In un mondo incredibilmente complesso tutto ruoterebbe quindi attorno ad un non meglio precisato potere occulto in mano al demonio atto a distruggere l’universo così come scritto dalla Bibbia.

martedì 06 gennaio 2015 08:39

http://www.ilquotidianodellabasilicata.it/news/potenza/732802/Se-Satana-sta-nei-mass-media.html

Commenta con facebook
Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.