RIFLESSI DI LUCE

La Televisione? E’ un maledetto show, e noi siamo i protagonisti principali

La Televisione con i suoi televisori a schermo piatto, c’impiattisce il cervello! Oggi ormai è diventata la nuova droga. Quella che ipnotizza la mente e il cuore. Quella che parla attraverso uno schermo e fa tacere tuo padre, tua madre, tuo fratello, tuo marito, tua moglie, tuo figlio…quella che ci fa tacere esternamente e ci crea rumore nella mente. Silenzio a tavola, altro che parla Agnese…parla la TV. Silenzio; non sento! Spostati; non vedo! Lei è tutto!

La risposta vien spontanea:

Cos’è per te la televisione?

Le risposte della gente:

  1. La moglie

    Mi tiene compagnia tutto il giorno (eh si, ti tiene e come se ti tiene soprattutto con programmi inutili. Ma quando tuo marito viene da lavoro scommetto che ti trova ancora attaccata alla tv e mentre lui di dice: amore sai cosa mi è successo? Tu rispondi: non mi hai fatto sentire cosa ha detto….).
    televisione

  2. Il marito

    Quanto torno da lavoro, mi rilassa mettermi seduto comodo a guardare la televisione (ma non dovresti abbracciare tua moglie, coccolare i tuoi figli dopo una giornata di assenza? Raccontargli la tua giornata?).la televisione lavaggi del cervello

  3. Neo mamme esaurite

    Menomale che esiste la televisione con tanti programmi per bambini; lascio i miei figli dinanzi alla tv a guardare cartoni e sto tranquilla. E’ meglio di una Baby sitter! ( i tuoi figli in realtà si stanno solo riempendo di crack televisivo che caratterizzerà man mano il loro modo di essere, senza che tu te ne accorga…)figli sempre davanti al televisore

Non avrai altro Dio al di fuori di Me

La televisione è diventata una persona di famiglia, manca poco che ognuno quando acquista un televisore gli dà un nome di battesimo. Comanda lei! Attraverso la televisione i massoni ci inculcano nel cervello le loro idee. La televisione con il suo falso buonismo, ci fa vedere il male come bene e il bene come bigottismo e danno collaterale della religione cattolica.

Oggi Satana si chiama Televisione. E’ la finestra che ama affacciarsi. E’ la porta principale per entrare nelle nostre famiglie. Il televisore è diventato un dio, che parla a tavola al posto del marito, della moglie…..

Si occupa dei nostri figli, che attraverso programmi e cartoni animati, inculcano nei loro pensieri falsi miti, false ideologie, massoniche e contro ogni forma di bene.

Potrebbe essere uno strumento di evangelizzazione

Come tutte le cose, il televisore potrebbe essere uno strumento di bene, di evangelizzazione, di educazione. Come? Basta saperlo usare! Innanzitutto non bisogna lasciare i ragazzini ed i bambini più di un tot di tempo imbambolati dinanzi allo schermo. Bisogna controllare cosa guardano. Non dobbiamo soffermarci su programmi inutili e perditempo, anzi per essere più chiari: programmi volgari, immorali e che inducono a far di noi persone superficiali e violente. A tavola si dovrebbe spegnere! A letto? Idem!

Guardare programmi che ci aiutano a crescere

Questa è una richiesta ormai quasi impossibile. Sono poche, pochissime le trasmissioni oneste e soprattutto che ci aiutano ad aumentare la nostra cultura positiva. Poche soprattutto morali. Oggi l’immoralità è di casa. Fortunatamente esistono canali come Tv2000, MariaVision ecc ecc. Siamo in un paese cattolico e dobbiamo pretendere che la televisione trasmetta programmi sani, programmi morali, programmi che esaltano il meglio di una persona e non che incita al male ed allo scandalo, all’egoismo, al tirannismo, alla violenza, alla superficialità, al pettegolezzo ecc ecc. Ci vuole una televisione che crea uomini migliori!

Non siamo prodotti

Siamo essere umani e non prodotti! Oggi la televisione vuole inculcarci le sue idee, spingerci a comportarci come lei vuole, a votare, a mangiare, a comprare tutto quello che desidera. E’ ora di staccare la spina. Comandiamo noi la televisione! Caliamo il sipario di questo maledetto Show.

Facciamo un piccolo fioretto della famiglia almeno una volta a settimana: spegnere il televisore, che sia un’ora, due ore, una giornata, mezza giornata, oppure a tavola mangiare con la tv spenta… quante grazie ne ricaveremo!

Ed ora dopo che hai letto questo articolo: dimmi su quale canale sei!

#stacchiamolaspina

Commenta con facebook
Tag

Articoli correlati