NEWS

Il grande rimedio a tutto si chiama Preghiera

La preghiera è il rimedio che risolve i nostri problemi! Se pronunciate quest’affermazione a chi non crede, vi riderà in faccia. Ma voi potrete rispondere dicendo che può ridere quanto vuole, ma la verità è questa: La preghiera guarisce. La preghiera risolve. La preghiera dona pace. La preghiera ci porta alla santità.

La preghiera è l’elevazione della men­te è del cuore a Dio, per adorarlo, bene­dirlo, ringraziarlo e domandargli ciò di cui abbiamo bisogno.

Quante raccoman­dazioni per avere un colloquio con un Capo di Stato! Quante sdolcinature per avere un favore da una persona importante… Invece è tanto facile mettersi in comunicazione con il Cielo e parlare direttamente al Creatore dell’universo per mezzo della preghiera.

Se Dio avesse concesso ai mortali di poterlo pregare solo una volta al mese o all’anno, sarebbe stato già un grande dono. Invece Dio permette che chi vuole può pregarlo sempre, in qualunque tem­po e luogo e per qualunque bisogno. E’ colpa degli uomini se non pregano o se lo fanno di raro e male.

style=”font-size: large;”>Beati coloro che sono innamorati del­la preghiera! Sono simili agli alberi pian­tati lungo un torrente, che hanno le fo­glie sempre verdi e danno il loro frutto a tempo opportuno.

Abbiamo bisogno di pregare

La preghiera è all’anima ciò che l’aria è ai polmoni. Si faccia a meno dell’aria; ne viene l’asfissia e quindi la morte. Chi non prega, vuole morire spiritualmente, perchè volontariamente vuole restare privo degli aiuti soprannaturali, senza dei quali si cade in peccato e si resta nel­lo stato di colpa.

Chi sta unito con Dio per mezzo del­l’orazione è paragonabile a chi respira aria pura ed ossigenata sopra un alto monte.

Se osservate un prato ben curato, ricco di fiori, rimanete estasiati…quella bellezza di colori, di profumi che s’intrinsecano tra loro…questo accade perchè il giardiniere innaffia quel prato meraviglioso. Se ciò non accadesse, appassirebbe tutto e da meraviglia si tramuterebbe in un deserto orribile.

Le sterminate zone del Sahara sono prive di acqua e quindi formano Il grande deserto africano.

Chi non prega è simile a pianticella posta dentro un vaso, ove non si mette acqua; presto appassisce e muore.

Quanta ricchezza c’è nel mare! Quan­ta varietà ed abbondanza di pesci! Ma se, per ipotesi, il mare si asciugasse, cesse­rebbe la sua ricchezza; i pesci non po­trebbero più vivere.

Perchè in tante anime c’è il deserto spirituale? Perché in tante famiglie non c’è la vita morale e vi regna invece la morte della disonestà e dell’ateismo? Per­chè vi manca la preghiera, cioè il con­tatto con il Signore.

La preghiera, diceva Pio XI, è uno dei più grandi doni che Dio abbia fatto all’umanità. Qualsiasi problema quindi che sia sentimentale, morale, fisico, spirituale, economico: Pregate, perchè il rimedio sta nell’invocare Dio con tutto il cuore. 

La Vergine Maria a Medjugorje non a caso ci esorta dicendo: Pregate, pregate, pregate.

Commenta con facebook
Tag

Articoli correlati