La battaglia spirituale e i 5 misteriosi personaggi

La battaglia spirituale e i 5 misteriosi personaggi

Condividi
  • 57
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    57
    Shares

La battaglia del Maccabeo e la nostra battaglia spirituale

Ogni battaglia spirituale può essere vinta se c’è convinzione

Nel libro dei Maccabei è descritta la battaglia dell’esercito di Giuda Maccabeo con quello degli Idumei che volevano occupare la Terra santa (2 Mac 10,24-38). L’esercito del Maccabeo era in netta minoranza e aveva ben poche speranze di vittoria. Prima di partire, il capo comanda a tutti di raccomandarsi a Dio; “Gli uomini del Maccabeo si cosparsero il capo di cenere; si cinsero al fianco il cilicio per una supplica a Dio; si prostrarono ai piedi dell’altare e lo pregarono di essere misericordioso” (versetti 25-26).

Nel bel mezzo della battaglia, ecco la sorpresa. “Quando la battaglia si fece più violenta, apparvero dal cielo, su cavalli dalle briglie d’oro, cinque uomini maestosi, che si misero alla guida dei Giudei. Gli stessi poi, preso il Maccabeo in mezzo a loro, lo ripararono con le loro armature, lo resero invulnerabile, mentre lanciavano saette e folgori sugli avversari che, scompigliati e accecati, si dispersero pieni di confusione” (versetti 29-30).

Anche noi siamo in battaglia

Non contro nemici in carne ed ossa, ma contro le potenze (“contro i principi, contro le potenze, contro di dominatori di questo mondo, gli spiriti maligni delle regioni celesti” Ef 5,12). Ma abbiamo anche degli alleati, che combattono con noi e ci aiutano. Non siamo mai soli, per cui è bandito ogni scoraggiamento e avvilimento. Occorre però grande semplicità e fede. Ogni battaglia spirituale può essere vinta, se c’è convinzione. I cinque personaggi non sono andati in pensione, sono sempre lì, e attendono di essere invocati.

La storia si ripete, perché il combattimento sulle anime ha sempre i due contendenti: Gesù Cristo e il maligno; e il campo di battaglia siamo noi. Certamente noi possiamo far pendere l’ago della bilancia da una parte o dall’altra; e quando ci sembra che il mondo sia tutto in mano a forze malvagie, quando sembra che non ci sia più nulla da fare, ecco l’aiuto di Dio, con i suoi formidabili emissari e nostri alleati.
La lotta del Maccabeo è l’immagine della nostra vita.

Tisbita

Avatar

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Articoli correlati

Ci vuole coraggio per recitare il PADRE NOSTRO

Ci vuole coraggio per recitare il PADRE NOSTRO

L’alfabeto delle anime purganti

L’alfabeto delle anime purganti

Monsignor Hoser: Medjugorje – L’Apocalisse è iniziata

Monsignor Hoser: Medjugorje – L’Apocalisse è iniziata

Conoscete la differenza tra vessazione e possessione?

Conoscete la differenza tra vessazione e possessione?

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, per ricevere i miei aggiornamenti.

Unisciti a 1.101 altri iscritti




Seguici su facebook

telegram esercito di maria