Annalisa Colzi
giulio massa

Giulio Massa falso stigmatizzato e vero depravato

pellegrinaggio a Medjugorje 28 settembre 2018

Giulio Massa falso stigmatizzato

Il diavolo si sa fa le pentole ma non i coperchi e così, prima o poi, le sue diavolerie vengono allo scoperto. Questo è accaduto anche con Giulio Massa falso stigmatizzato, falso veggente e falso cattolico. Per tanti anni ha ingannato molte persone che lo hanno creduto un santo vivente. Oggi finalmente posso rivelarvi il suo vero volto. Ecco la sua storia.

E’ la Quaresima del 2002 e in un piccolo paese della provincia di Salerno si grida al miracolo. Ad un giovane fruttivendolo della zona sono apparsi strani segni sul corpo. Sono gli inconfondibili segni delle stigmate a cui si aggiunge una ecchimosi sulla spalla destra. Ben presto iniziano per il giovane anche le estasi, estasi che lo metterebbero in diretto contatto con Gesù.

A contornare il tutto vi sono immagini sacre che iniziano a lacrimare. Ma quando tutto a tutti sembra vero, tanto da scrivere anche la sua biografia, ecco che il diavolo esce allo scoperto. Purtroppo per Giulio Massa falso stigmatizzato, Dio non lo si può ingannare.

Il falso veggente dopo la finta passione della Quaresima afferma di avere le stigmate permanenti alle mani. Per questo porta i guanti. Da questo video però il dorso delle mani risulta bello pulito.

Nello stesso video, per un istante, appare il nome del ragazzo con cui Giulio sta parlando attraverso whatsapp. Vi consiglio di fermare l’immagine per scoprire il nome del giovane perché da ora in poi sarà lui il protagonista principale, quello che ci aiuterà a conoscere chi è veramente Giulio Massa.
Si chiama Natanael e vive in Brasile. Inizialmente è stato un’estimatore dello pseudo veggente ma dopo aver ricevuto strani messaggi in whatsapp e ancor più strani video si è reso conto di chi è veramente Giulio Massa. Da quel momento ha cercato testimonianze di giovani che sono stati manipolati dal falso veggente ed ha aperto una pagina facebook chiamata Giulio Massa falso veggente. In ogni caso le testimonianze sulla depravazione di questo uomo non mancano e neppure le foto. Qui postiamo solo alcune, poichè ci sono altre foto oscene di nudo di Giulio Massa e ovviamente non le pubblichiamo:

Infine riporto una testimonianza di un papà. Testimonianza che potete trovare anche nella pagina di cui ho parlato sopra: “Giulio Massa ha frequentato la mia famiglia. Tante volte è stato a casa mia e io a casa sua. Nel contempo però mia figlia di 20 anni mi faceva vivere l’inferno e non capivo il perché, fino a quando una notte si gettò dal balcone. Grazie a Dio si salvò ma non capii il motivo del suo gesto. Un giorno Giulio mi scrisse: ‘Siamo i nuovi amanti di Dio, se provi qualcosa per me, dimmelo, sarò una tomba”. Rimasi fortemente turbato da queste parole e dopo pochi giorni ebbi il coraggio di far vedere la conversazione ai miei familiari. Fu così che mia figlia mi rivelò che Giulio aveva fatto delle avance anche a lei”.

Molti potrebbero chiedersi: “E le immagini che piangono sangue?” In realtà satana può compiere cose del genere. Falsi miracoli, illusioni, lacrimazioni, stigmate ecc ecc. Gesù d’altra parte lo ha detto: Verranno falsi profeti. Gesù infatti nel Vangelo ci dice: “Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiamo noi profetato nel tuo nome e cacciato demòni nel tuo nome e compiuto molti miracoli nel tuo nome? Io però dichiarerò loro: Non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi operatori di iniquità”. (Mt 7,22-23)

Giulio Massa falso stigmatizzato ha inferto un duro colpo ai cattolici che credevano in lui!

NOTA: Dopo la pubblicazione di questo articolo, abbiamo ricevuto delle segnalazioni che smentiscono quanto sopra scritto. Per ora siamo nel dubbio, non possiamo quindi ritenere falsa la testimonianza di Natanael, nè tanto meno ritenere che Giulio Massa sia davvero un depravato. La nostra opinione? Tende più verso la testimonianza del ragazzo, ma sappiamo tutti che ciò che pensiamo non è la verità. Attualmente ci sono delle indagini in corso, ci atteniamo a queste. Abbiamo preso a cuore questa vicenda e desideriamo che la verità venga fuori. Se Giulio Massa è una vittima, sicuramente sarà prima di tutto premiato da Dio e revisioneremo il nostro articolo. In caso contrario, se Giulio Massa risultasse colpevole, è giusto che si faccia luce e che la gente sappia la verità. Sappiamo tutti quanto satana possa ingannare. Sappiamo tutti che giochetti come stigmate e lacrimazioni possono essere realizzati anche da satana. Ricordiamoci che avere le stigmate non vuol dire essere santi. Avere in casa statue che piangono, non vuol dire essere prescelti. Ciò che invece ci insegna Cristo nel Vangelo, ciò che la Santa Madre Chiesa ci invita a vivere, sono le virtù cristiane. Non cerchiamo segni, ma virtù. 

Commenta con facebook
Condividi:

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

libro sul mostro di firenze

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 18.880 altri iscritti

Segui l’Esercito di Maria su facebook

Facebook Pagelike Widget

La vita è una serie infinita di inizi.

l'arte di ricominciare

Segui Annalisa su facebook

Facebook Pagelike Widget

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 18.880 altri iscritti

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

WhatsApp LogoContattaci su Whatsapp