Annalisa Colzi
milingo

E dopo l’agopuntura Milingo entrò nella setta di Moon

Una grande chiesa scismatica in Africa. Con a capo un ex vescovo cattolico con fama di straordinario guaritore. E una gerarchia composta da vescovi e sacerdoti consacrati validamente, anche se in modo illecito. È questo il timore di padre Amorth riguardo al caso di monsignor Emmanuel Milingo, il vescovo esorcista dello Zambia che ha contratto un clamoroso matrimonio nella setta di Sun Myung Moon.

«È nota la fatica del clero africano a rispettare l’obbligo della castità» spiega. «E Milingo è molto conosciuto in Africa. Può consacrare validamente dei vescovi, creando una sua gerarchia parallela alla Chiesa cattolica, e può attirare molta gente al sacerdozio senza vincolarla al celibato. Con i miliardi che potrebbe passargli Moon, poi, non ci vuole molto ad accaparrarsi seguaci in un continente in cui si muore di fame».

Padre Amorth conosce molto bene Milingo, ma non l’ha più sentito da quando ha preso la clamorosa decisione di sposarsi.

Sembrerebbe una vendetta del demonio, che ha conquistato uno dei suoi antagonisti più conosciuti. Ma non è così. Gli amici di monsignor Milingo hanno subito chiamato padre Amorth, chiedendogli di fare un esorcismo. «Ma ho risposto che non sono efficaci gli esorcismi a distanza. E che questo non è un caso di possessione diabolica. Qui Satana non c’entra: è un caso di plagio.

Da tempo persone della setta di Moon cercavano di circuire Milingo. E poco prima di sposarsi, è stato ricoverato per dieci giorni in una clinica privata tenuta da due coniugi fedelissimi di Moon. Con l’agopuntura si può agire anche sui centri nervosi. Qui non serve un esorcista, ma uno psichiatra deprogrammatore esperto di sette».

Come esorcista, Milingo era potentissimo. «Uno dei più efficaci» spiega padre Amorth «e con una preparazione dottrinale perfetta: aveva molti nemici, ma mai nessuno è riuscito ad attaccarlo per le sue predicazioni». Potrà ancora fare esorcismi efficaci? «Il potere dell’esorcismo non è della persona, ma viene da Dio. “In mio nome caccerete i demoni” ha detto Gesù, “nel mio nome guarirete i malati”. Se Milingo ha aderito alle teorie di Moon, che non crede nella divinità di Cristo, non avrà certamente più alcun potere. Ma ancora non sappiamo se ha davvero abbracciato quella setta».

Un caso che getta discredito sugli esorcisti? «No» risponde deciso padre Amorth, «un caso che ci fa riflettere sulla fede e sulla nostra salvezza. Ci insegna che nessuno, ma proprio nessuno, fino alla fine della vita, può essere certo di salvarsi. Fino alla fine della vita, si può soccombere. Io ho frequentato per 26 anni Padre Pio. Solo dopo la sua morte, leggendo i suoi scritti, ho saputo che Padre Pio è sempre vissuto con due terrori; quello di poter cadere in peccato mortale e quello di poter perdere la fede.

Due paure giustissime: tutti, finché sono su questa terra, possono cadere in peccato mortale e perdere la fede. È la stessa paura che aveva san Paolo. “Non mi avvenga” diceva “che dopo aver predicato tanto agli altri diventi io reprobo”. Anche noi esorcisti non siamo immuni da questo pericolo. Dopo avere lottato contro il demonio per tutta la vita, se non stiamo all’erta possiamo rischiare di cadere nelle sue grinfie».

 Fonte: http://www.30giorni.it/articoli_id_2565_l1.htm

Commenta con facebook
Condividi:
Avatar

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

LA VERGINE MARIA E IL DIAVOLO NEGLI ESORCISMI DI FRANCESCO BAMONTE

11 commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 912 altri iscritti

Segui Annalisa su facebook

Facebook Pagelike Widget

C’è un tempo per ogni cosa…

c'è un tempo per ogni cosa

Segui l’Esercito di Maria su facebook

Facebook Pagelike Widget

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 912 altri iscritti

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

WhatsApp LogoContattaci su Whatsapp