PETALI CADUTI DAL CIELO

Dobbiamo stringerci intorno a Maria se vogliamo salvarci

(Commento del messaggio del messaggio di Medjugorje del 2 gennaio 2020)

Intorno a Maria dobbiamo stringerci noi figli. Lei che è mamma premurosa e attenta, allarga le braccia e ci raccoglie a sè per darci tutta la sua protezione e tutto il suo amore. La Regina della pace si rivolge ai suoi fedeli, ai suoi apostoli, a coloro che cercano ogni giorno di seguire le orme di Cristo attraverso e dice:

Cari figli, so di essere presente nelle vostre vite e nei vostri cuori. Sento il vostro amore, odo le vostre preghiere e le rivolgo a mio Figlio. 

La Madonna sente tutte le nostre preghiere. La Madonna tutto quello che le offriamo, lo presenta a Gesù, rivolge tutto verso di Lui. Preghiamo quindi senza stancarci, preghiamo e offriamo tutto alla nostra Mamma che ci chiama apostoli del Suo amore. Ma non basta, la Madonna infatti ha detto:

Però, figli miei, io voglio essere, mediante un amore materno, nella vita di tutti i miei figli.

Lei è la Madre di tutta l’umanità, vuole entrare nella vita di quei figli soprattutto lontani, che non conoscono ancora il grande amore di Gesù.

Inoltre ciò che davvero colpisce è la grande umiltà di Maria, quanta dolcezza ci mostra nella frase in cui dice:

Voglio radunare attorno a me tutti i miei figli, sotto il mio manto materno. Perciò invito voi e vi chiamo apostoli del mio amore, perché mi aiutiate.

Capite? La Madonna, la Regina del cielo e della terra, la Mamma di Gesù, l’Immacolata concezione, chiede a noi aiuto. A noi che siamo tanto miserabili, a noi che cadiamo ogni giorno negli errori, a noi La Vergine chiede aiuto! Tutti insieme, allora stringiamoci intorno a Maria e lasciamoci guidare. Tutti uniti intorno a Maria dobbiamo pregare secondo le sue intenzioni, per vincere e conquistare altri fratelli e figli suoi. Maria non dice infatti; voglio radunare i miei figli…… ma dice: Voglio radunare TUTTI i miei figli!

Padre nostro

La Madonna ci fa comprendere poi l’importanza della preghiera insegnata da Gesù; il Padre nostro. Quante volte lo recitiamo solo con le labbra. Quante volte ci distraiamo o addirittura mi è capitato di sentire parole errate, tipo “Dimetti a noi i nostri debiti” oppure “… “come il cielo così in terra” ciò significa che preghiamo solo a parole. Anche nella Salve Regina, proprio l’altro giorno sentii una signora recitarla in chiesa e dire: ” Noi esseri figli di Eva” invece di dire: ” Noi esuli figli di Eva”. Questo significa che non preghiamo con il cuore e la mente ma solo con le labbra tanto da non renderci conto di ciò che diciamo. La Madonna oggi ci ha ricordato che Gesù desidera insegnarci a pregare e lo ha fatto e continua a farlo attraverso questa bellissima preghiera del Padre nostro; pregare con le parole e con i SENTIMENTI.

I messaggi di Maria richiamano il Vangelo

La Regina della pace ci ha anche detto di dare a Gesù l’amore per il prossimo. Cosa vuol dire? Vuol dire che dobbiamo amare il prossimo e questo amore si riversa in Gesù. Infatti chi non ama il suo prossimo non può dire di amare Gesù. Amare il prossimo significa, dire una parola di conforto a chi ne ha bisogno. Mostrarci misericordiosi verso chi sbaglia. E infine, dobbiamo essere giusti, dare giustizia. Quanti oggi invece imbrogliano a discapito del prossimo. Quanti giurano il falso. Quanti attraverso atti omertosi permettono che l’innocente diventi vittima. Ecco cosa vuol dire amare il prossimo. Quanti di noi con facilità, proviamo odio e diamo sfogo al nostro rancore; dobbiamo invece sforzarci a perdonare, mettere a tacere il rancore ed il risentimento, dobbiamo imparare a passarci sopra, e sforzarci a non odiare, a non provare rancore.

Tutto ciò che donate agli altri, apostoli del mio amore, mio Figlio lo accoglie come un dono. 

Questa frase è bellissima, ciò sta a significare che tutto il bene che facciamo agli altri, lo facciamo a Gesù, diventa dono per Gesù che ci ricambierà cento volte in più.

…mio Figlio vuole che il mio amore, come un raggio di luce, rianimi le vostre anime, che vi aiuti nella ricerca della pace e della felicità eterna.

Maria è quel raggio di luce che ci rianima, che ci sveglia da questo sonno maledetto della coscienza. I messaggi di Medjugorje ci riportano a vivere il vangelo, e noi dobbiamo accogliere questa luce e farla entrare nella nostra vita spenta e buia.


 

Commenta con facebook
Tag

Articoli correlati

Close