Annalisa Colzi
contro la teoria gender

Urgente! Leggete e diffondete contro la teoria gender

Insieme

contro la teoria gender

Domani, 8 settembre 2015, verrà discussa la relazione presentata da Liliana Rodrigues (deputata portoghese); in cui si cercherà di rendere obbligatorio l’insegnamento Gender nelle scuole. La votazione avverrà il 9 settembre, quindi poche ore dopo la discussione.

Tanto per farvi capire la gravità della situazione vi copio-incollo alcune richieste della deputata che verranno votate e che sono tratte dal sito originale dell’Unione Europea. Eccole:

31. invita la Commissione a combattere la discriminazione basata sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere nelle strutture educative; esorta la Commissione a sostenere l’inserimento di informazioni obiettive sulle questioni relative alle persone LGBTI nei programmi scolastici; esorta la Commissione ad agevolare l’apprendimento tra pari tra gli Stati membri; nel contrastare il bullismo e le molestie omofobi e transfobici;

40. invita gli autori e gli editori di materiale didattico a prendere atto della necessità di considerare la parità di genere un criterio per la produzione di tale materiale e raccomanda di avvalersi di équipe di insegnanti e di studenti nell’elaborazione di materiale didattico sulla parità di genere e della consulenza di esperti nel campo della parità di genere e del tutoraggio sensibile alle questioni di genere;

43. sottolinea che sia nella formazione iniziale degli insegnanti che nella loro formazione continua, è necessario integrare lo studio e l’applicazione del principio di parità tra donne e uomini, comprese strategie che consentano loro di riflettere sulla propria identità, credo, valori, pregiudizi, aspettative, atteggiamenti e rappresentazioni di genere, come pure sui loro metodi didattici, al fine di eliminare gli ostacoli alla piena realizzazione del potenziale degli studenti, indipendentemente dal genere;

44. crede fortemente nel potenziale trasformativo dell’istruzione nel sostenere la causa dell’uguaglianza di genere; riconosce che i programmi di istruzione formale e informale devono affrontare e combattere la violenza di genere, la discriminazione di genere, le molestie, l’omofobia e la transfobia, in tutte le loro forme; ivi comprese le forme di cyberbullismo o molestie online; riconosce che l’educazione all’uguaglianza di genere e contro la violenza basata sul genere dipende da ambienti scolastici sicuri e liberi dalla violenza;

45. sottolinea la necessità di organizzare iniziative di sensibilizzazione, formazione e integrazione della prospettiva di genere che interessino tutti i soggetti coinvolti nella politica dell’istruzione, i genitori e i datori di lavoro;

Se queste richieste verranno accolte, i nostri bambini e ragazzi saranno gettati in pasto a persone senza scrupoli. Che insegneranno l’identità di genere. Che nello specifico significa: “Il termine identità di genere indica il genere in cui una persona si identifica. Cioè, se si percepisce uomo, donna, o in qualcosa di diverso da queste due polarità. E viene utilizzato in alcune correnti della sociologia sviluppatesi negli Stati Uniti d’America a partire dagli anni settanta. L’identità di genere non deriva necessariamente da quella biologica della persona, e non riguarda l’orientamento sessuale” (da Wikipedia).

Non illudetevi, nessuna raccolte di firme fermerà questo scempio. Solo la Vergine Maria di cui proprio domani ricorre la festa della sua natività, può aiutarci a fermare l’urlo di Satana. Quindi, invito tutti a pregare oggi, domani e domani l’altro 3 Ave Maria (ogni giorno) per bloccare questa macchina infernale.

Insieme, contro la teoria gender!

 Annalisa Colzi

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

21 commenti

Rispondi

  • Effettivamente possiamo solo pregare la Madre che arresti questo orrore ideologico coltivato, nutrito, dettato da una parte specifica della Popolazione contro ogni evidenza reale e naturale.

  • Imperterriti i vari deputati onorevoli (cosa c’è di onorevole poi a mettersi contro il Padre Eterno ? non lo so) continuano nella loro battaglia diabolica. Il problema è che credono di fare del bene ai bimbi e ai ragazzi per renderli consapevoli di tutto e uguali in tutto , quando invece la natura ha sempre seguito il suo corso ed ha sempre fatto le cose bene. Ecco perchè si mettono contro il Padre Eterno. Certo qualche sbavatura vi è sempre, però quello che si propone ora è proprio un azione diabolica evidente. Le mie Ave Marie sono assicurate confidando di essere in numerosa compagnia. Sia lodato Gesù Cristo e che Maria intervenga presto nel cuore e nell’animo di queste persone.

  • Lo dico per i sordi e ciechi, forse anche i cattolici distratti o in buona fede (possibile?) e per i tantissimi disinformati dal potere: L’insegnamento dell’ideologia del gender cominciando dagli asili nido, (da zero a quattro anni) equivale a battezzare a satana i nostri figli e nipoti per far crescere una generazione di ragazzi inconsapevolmente pervertiti!

  • Caro Bruno, devi essere una bellissima anima perché sembri possedere ancora l’ingenuità di un bambino. Come puoi credere che questi signori onorevoli non sappiano quello che fanno? Sono asserviti tutti a lobby massoniche anticristiche che hanno come missione di uccidere Cristo nel cuore e nella mente dei suoi fedeli, e siccome non è così facile ucciderLo completamente negli attempati cittadini che ancora conservano, più o meno bene, qualche Radice culturale Cristiana, vogliono cominciare a Negarlo alle nuove generazioni così da crescerle potenzialmente perverse. Questo equivale a battezzare le nuove creature a satana, scippando tra l’altro , la loro educazione ai legittimi genitori. Pensaci, caro Bruno e apri gli occhi alla realtà. Ciao

  • Anche all’amico Enzo vorrei dire qualcosa come a Bruno: La Madonna ci chiede di pregare per la famiglia , per la Chiesa (in particolare) ma ci chiede anche coraggiosa testimonianza al Vangelo di Suo Figlio. Questo implica anche rischiare qualcosa in proprio ben sapendo che dire ed operare contro questo potere anticristico potrà comportare anche dei rischi. E’ che qui che ci aspetta Nostro Signore nella prova della fede alla quale sempre più ci stiamo approssimando. Un caro saluto da leopoldo

  • E’ l’Attacco decisivo di satana alla Creatura di Dio. Prima la disgregazione della Famiglia, poi l’aborto ora questa teoria del gender, nel silenzio assordante di “parte” della Chiesa, dei pseudo politici cattolici che hanno a cuore solo la POLTRONA ed il POTERE. Si, sono d’accordo satana vuole cancellare Dio dalle future generazioni. Chiediamo aiuto alla Vergine Maria, Madre di Dio è Madre Nostra, è ancorati alle parole del suo Figlio Gesù, che ha detto: le forze de Male non prevarranno sulla Chiesa.
    Madonnina aiuta tutti gli uomini di Buona Volontà. Lode e Gloria a Te, Madre dell’Umanità

  • A.M.

    Ti ringrazio di cuore carissima ANNA per quanto fai.
    Ti ho scoperta solo ora, grazie ad altra persona cara.
    Di mio ho trasmesso ai centinaia di miei contatti questa bellissima news in tema:notizia questa che NON viene diffusa.
    Te la allego tutto !
    Che il Signore ti benedica sempre e in ogni cosa

    Un abbraccio molto affettuoso
    CDA
    ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
    A.M.

    Carissimi tutti,
    nei giorni scorsi, ho trasmesso un’avvertenza inerente – fondamentalmente – ai nostri figli, ma che deve coinvolgere un pochino ognuno di noi.

    In molte risposte, ho colto il disagio – sopratutto dei genitori – nel non sapere esattamente cosa fare : tuttavia, alcune indicazioni precise, nell’articolo dell’Avv. AMATO, sono chiare.
    Bene.
    Oggi è arrivata questa bella ( bellissima ! ) notizia che può rasserenare tutti noi e che riguarda ciò che ha deciso la Regione Veneto, sul tema “gender & C.” e in perfetta consonanza con la Regione Basilicata ( vedere la news piu’ sotto ).

    Ciò significa che si può ancora sperare bene nella nostra classe politica: non tutti, infatti, si sono schierati per il “NO”, anzi….. ( e , consentitemi questo sassolino… guardate chi sono i Partiti che …invece… – nella Regione Veneto – perlomeno ….hanno deciso proprio per il “SI”).

    Infine ciò che appare anche molto concreto e positivo, sono le indicazioni – alternative/sostitutive che si prefiggono di “privilegiare la famiglia come ‘società naturale fondata sul matrimonio’, della quale riconosce gli speciali diritti, diversamente da ogni altro tipo di unione”., indipendentemente dalla scelte filosofico/esistenziali dei loro genitori !

    Rinnovo un saluto – molto caro – ad ognuno di voi.
    Carlo D. Agosto

    :::::::::::::::::::::::::::

    Il mondo visto da Roma

    “Gender” vietato nelle scuole del Veneto

    Approvata in Consiglio Regionale una mozione che tutela la libertà educativa dei genitori e prescrive lo studio dell’articolo 29 della Costituzione, che privilegia la famiglia come società naturale fondata sul matrimonio

    Roma 2 Settembre 2015 (ZENIT.org) Staff Reporter

    Dopo la Basilicata, il Veneto è la seconda regione italiana a vietare l’educazione scolastica al gender.

    La mozione del consigliere Sergio Berlato, che prevede che “la scuola non introduca ideologie destabilizzanti e pericolose per lo sviluppo degli studenti”, è stata approvata in Consiglio Regionale con 24 voti favorevoli e 9 contrari.

    Alla Giunta Regionale, il Consiglio richiede esplicitamente di “intervenire nelle scuole di ogni ordine e grado della Regione perché non venga in alcun modo introdotta la teoria del gender”.

    La mozione si basa sull’articolo 26 della Dichiarazione dei Diritti dell’uomo e sulla Convenzione Unicef sui diritti dell’Infanzia, che tutelano la libertà di scelta educativa da parte dei genitori, in particolare in ambiti delicati come l’affettività e la sessualità.

    Al tempo stesso, si intendono coinvolgere le famiglie nella “predisposizione dei progetti sull’affettività e sulla sessualità e nell’opera di educazione, rendendo i loro contenuti trasparenti ed evitando il contrasto con le convinzioni religiose e filosofiche dei genitori”.

    Il provvedimento del Consiglio Regionale del Veneto prescrive infine la “spiegazione” e lo “studio” dell’articolo 29 della Costituzione, che “privilegia la famiglia come ‘società naturale fondata sul matrimonio’, della quale riconosce gli speciali diritti, diversamente da ogni altro tipo di unione”.

    Hanno votato a favore della mozione i gruppi consiliari della Lista Zaia, della Lega Nord, di Fratelli d’Italia, di Forza Italia.

    Contrari il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle. [L.M.]

    (02 Settembre 2015) © Innovative Media Inc.

    ______________________________________

  • Quando la Gospa disse nel 2001 che satana era stato slegato, sapeva bene quello che diceva. Tutto questo è necessario perché nel campo della Chiesa si possa separare il grano dalla zizzania a cominciare nella gerarchia. Il trionfo del Suo Cuore Immacolato oggi è più vicino, per cui come diceva S. Francesco: “tanto è il bene che mi aspetto che ogni pena mi è diletto”. Credo che dobbiamo pregare per queste anime sventurate che sono usate come burattini dai potenti anticristiani e che purtroppo mentre credono di essere protagonisti a rivendicar e i loro diritti, in realtà sono usati per cercare di distruggere la Chiesa Cattolica.

  • Minimo da 2 anni auguro ai ragazzi di crescere in armonia con la propria natura, maschile e femminile. O
    ggi sta diventando rischiosa anche una affermazione di buon senso come questa.

  • Durante le mie camminate, osservando molte persone e i loro comportamenti, mi sovvengono alla mente le parole della Scrittura che vi sono in diversi passi : mangiavano e bevevano e grande e terribile arrivò il giorno del signore. Cioè improvviso con molte anime impreparate ad accoglierlo perchè distratte da varie cose. Meno male che dall’8 di Dicembre Festa dell’ Immacolata a Dio piacendo incomincerà un anno per la Misericordia, di cui abbiamo tutti bisogno, e che come dice Gesù a Santa Faustina nel diario è l’ultima ancora di salvezza per i peccatori. Chi non accoglierà la Mia Misericordia dovrà passare attraverso la mia giustizia. Sicuramente ci sono molte cose che capiremo meglio quando avremo fatto il passaggio da questa vita all’altra, per il momento stiamo tutti in preghiera con una fede forte perchè come dice la lettera di Pietro “come un leone ruggente va in giro cercando chi divorare” Un caro saluto a tutti, un grazie a Leopoldo , perchè abbiamo bisogno tutti di essere sostenuti e a volte corretti. Siano sempre lodati Gesù e Maria

  • ricordiamoci che dio ha distrutto sodoma e gomorra.questa teoria la vogliono imporre solo una minima parte la vuole nell’ordine del 15 per cento.perche non fanno un referdum?
    suor faustina nel suo diario descrive che vedev

  • Scusate .. nn credo che una preghiera ci possa salvare da QUESTO SCEMPIO X NN DIRE ALTRO. … perdonatemi nn voglio offendere nessuno ma ALZIAMO LA VOCE

  • ricordiamoci che dio ha distrutto sodoma e gomorra.questo lo vogliono imporre solo una minima parte dell’opinione pubblica.
    nel diario di suor faustina ha avuto una visione dei gay pride ,invito a leggerlo per cio’ che a visto

  • avvisate chi conoscete e potete riguardo ad un imminente disastro a ginevra e x un raggio di 100km…causato dal CERN…ripeto…urgente…messaggio di DIO PADRE…un abbraccio in Cristo

  • x Alberto: dammi il punto del diario in cui lo dice per cortesia. Il numero del quaderno ( il diario è diviso in 6 quaderni) e il numero corrispondente al versetto . si trova a lato. ed anche l’edizione del diario. Voglio controllare come mai mi era sfuggito un punto così importante . Un caro saluto nell’attesa.

  • Michael Michael non porterai un po’ di sfortuna come giecson? Mi sa che Ginevra aspetta ancora Lancillotto, ma artu…ro cosa ne pensa? Sempre per voi LIRReverendo

  • distruggere famiglia uomo donna, dare scandalo ai bambini e se ci riflettete bene distruggere anche la vita con la fecondazione artificiale facendo a meno della donna e dell’uomo non soltanto offendendoli nella loro dignità ma separandoli e allontanandoli anche e cosi mettendosi al posto di Dio. Queste cose le stanno cercando di attuare. Credo che questi piani siano gli ultimi ed i più gravi che satana e le sue schiere possono attuare nell’uomo. Forse è questa l’apostasia. A noi non ci resta che pregare la Madonna che ci dia la grazia di testimoniare suo Figlio Gesù Cristo e di avere la forza di vivere questi tempi secondo la volontà di Dio.

  • Ciao LIRReverendo , bentornato , però che ferie lunghe che hai fatto. Un caro saluto

  • Ciao Annalisa mi puoi dire chi e’ fedez cantante di xfactor,ciao Paolo

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: