Annalisa Colzi
anima gemella

Cerchi l’anima gemella? Spogliati!

di Annalisa Colzi

Me lo chiedo, me lo domando e me lo dico. E più me lo chiedo e più me lo domando e più me lo dico e più l’unica risposta che trovo è una sola. Il modo di ragionare del mondo si è ormai capovolto.

Ecco i fatti.

Qualche mese fa ho avuto l’idea di organizzare un pellegrinaggio, e dicasi pellegrinaggio a Medjugorje per soli single. Così ho inserito nel mio sito e nella mia pagina fb questo volantino

Volantino single medjugorje

Apriti cielo! L’Huffington Post, Radio DJ (Fabio Volo), Selvaggia Lucarelli, Il Corriere della Sera, la Nazione e via via tanti siti importanti e meno importanti hanno scritto su questo pellegrinaggio come se fosse la novità delle novità. Eppure non sono la prima che organizza qualcosa per soli single. E allora mi sono chiesta che cosa poteva aver suscitato tanta attenzione. Mi sono detta che forse sono due parole chiave ad aver colpito l’immaginario collettivo: Famiglia SANTA e SATANA.

Sì, presumo che siano state proprio queste due paroline a suscitare interesse. E in alcuni casi prese in giro, battutacce e sorrisini ironici.

Orbene… Oggi scopro che esiste un’altra maniera per trovare l’anima gemella. Si intitola Undressed (spogliarsi) il nuovo programma di Deejay TV. Ecco come si svolgerà:

Undressed“: un modo originale per trovare l’anima gemella.
In ogni puntata due protagonisti, entrambi single, entrano in una stanza buia con al centro un letto illuminato, l’obiettivo è capire in mezz’ora se sono compatibili. La stretta di mano tra i due dà il via al conto alla rovescia, da quel momento devono spogliarsi e mettersi nel letto per parlare e conoscersi.

A stimolare l’interazione durante il gioco, difronte a loro, una parete sulla quale vengono proiettate foto personali e messaggi che spingono all’azione e al dialogo. Passati i 30 minuti, i due concorrenti devono comunicare la scelta: se è nato l’amore restano nel letto per passare altro tempo insieme, altrimenti si rivestono e si salutano per l’ultima volta.

Signore e signori… è vero che al peggio non c’è mai fine ma qui siamo davvero alla fogna più fogna che più fogna non si può.

Cioè… dico… se si parla di formare famiglie sante si suscita la “compassione ironica” di gran parte dell’umanità. Se si parla di Satana ci dicono che siamo nel Medioevo. Dico… e questa fogna di programma va bene a tutti coloro che hanno ironizzato sul mio pellegrinaggio?

Auguri. E state tranquilli: Satana non vi toccherà manco con un dito tanto ormai siete già nelle sue grinfie. A meno che non vogliate smetterla con cotanta spazzatura.

P.s. Desidero però ringraziare pubblicamente Fabio Volo, Il Corriere e La Nazione perché sono stati gli unici a non pestare troppo sull’ironia anzi mi hanno fatto solo della bella pubblicità. Grazie.

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

13 commenti

Rispondi

  • Carissima Annamaria grazie per quello che fai a 360 gradi!
    Preghiamo per te che il Signore ti benedica e ti protegga!

  • Cara Annalisa,
    ho riso tanto! GRAZIE per il bellissimo articolo, che con grande sagacia hai saputo interpretare, hai ragione non c’è MAi fine al PEGGIO.
    Anch’io sere fà, per caso ho trovato (mentre curiosavo qua e là sui vari canali) questo disgustoso programma, in verità, siccome nn l’avevo visto dall’inzio ,ho pensato che dietro (cioè prima di vedersi a letto) c’era stato un precedente che sò…un corteggiamento da “vestiti” ( e nn spogliati), un invito a cena, una passeggiata e altro,invece non riuscendo a credere ai miei occhi TUTTO si esauriva…a letto!
    che squallore,ripeto, che squallore!!!!!!!!!!
    Hia ragione questi personaggi appartengono già a satana.
    Quando poi si parla di educazione in famiglia, ma questi giovani ce li hanno dei genitori? mi sà che sono peggio di loro…
    Bè,se non ci sono soluzioni, io continuo a farmi delle grosse risate (per non piangere)
    Grazie ancora Annalisa
    nota: sai volevo segnalarti da alcuni gg quesot programma, mi hai letto nel pensiero.
    Ci vediam oa Milano.
    Che Dio ti benedica
    vittoria

  • “Non ragioniam di lor, ma guarda e passa” (cit. Dante Alighieri)

  • la logica del pensiero comune che produce il pregiudizio ha semplici ingredienti. Cosa ci possiamo aspettare. Ogni frase che contiene le parole , chiesa, Madonna, Gesu’, pellegrinaggio, Spirito Santo, Satana, Santità, sono cosi’ sovraccaricate di falsità che inducono automaticamente derisione. E’ semplice Psicologia. Intendiamoci , ogni parola ha un significato, e in base al vissuto personale, si associano con il tempo delle emozioni alle parole. Quando ero piccolo un bambino che si chiamava Andrea mi prendeva sempre in Giro. Io non avrei mai chiamato mio figlio Andrea. Almeno prima della mia conversione. 🙂 La verità vi renderà liberi! in questo caso aggiungerei, la Verità ci aiuta a liberarci di tutte le Falsitaà , pregiudizi , luoghi comuni che girano nell’ aria, o meglio secondo alcune teroie scientifiche , Panpsichismo, o pensiero unico. Ci vuole forza di volontà pero’ per uscire da questa stretta mortale…. il serpente avvinghia , stringe e soffoca lentamente

  • Sì condivido il commento riportato da Fabio e preso a prestito dal Sommo Poeta “Non ti curar di loro ma guarda e passa “e nel frattempo tutti ma proprio tutti siamo invitati a pregare grazie Annalisa che usi il ben dell ‘intelletto x questi accadimenti che non meritano

  • Annalisa vai forte, continua con questa proposta. anche per
    chi crede deve esserci la possibilità di incontrare una persona affine.

  • Non prendertela, sei in buona compagnia, da molto tempo esiste qualcun altro che ha a cuore l’unione dei cattolici e la creazione di sante famiglie. Pensa che l’avevo scoperto leggendolo su di una rivista cattolica.

    http://www.canticodeicantici.com/

  • Un’altra cosa, a me radio dj non è mai piaciuta e i conduttori sono volgari…si credono ironici perchè dicono solo oscenità. Purtroppo l’ascoltavo (cioè la subivo) in una ditta dove ho lavorato e dove ascoltavano tutto il giorno quello schifo di radio. Poca musica, sempre la stessa (magari di conoscenti o probabilmente programmata per contratto con qualcuno), tanto parlare, la maggior parte di stupidaggini, volgarità e scherzi telefonici di cattivo gusto…poi hanno fatto pure una trasmissione con la Littizzetto (che è tutto dire)….che ci vuoi fare a molti, e non piace seguire le mode come pecore…a loro piacciono le cose che gli bombardano il cervello. Come dice papa Francesco, ci vuole il coraggio di andare controcorrente…e io dico si tratta solo di essere intelligenti ed avere una propria personalità per saper discernere…ma a molti giovani piace seguire l’onda.

  • scusa ho sbagliato una frase:

    “che ci vuoi fare a molti giovani e non, piace seguire le mode come pecore…a loro piacciono le cose che gli bombardano il cervello.”

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: