Annalisa Colzi
studenti LGBT

Il trattamento delle questioni LGBT nelle scuole di Hong Kong

Ad Hong Kong, alcuni studenti LGBT non stanno ancora ricevendo un’adeguata educazione sessuale in quanto, in alcune scuole, continuano a rappresentare il sesso LGBT come “controverso”, afferma un attivista dei diritti dei gay.

Tommy Chen, direttore esecutivo della Rainbow Action, ha descritto la situazione come “assolutamente offensiva”, soprattutto perché i membri della comunità LGBT sono stati in modo sproporzionato, colpiti da HIV/AIDS e altre infezioni trasmesse sessualmente.

Il numero di coloro che vivono a Hong Kong con HIV ci si aspetta subisca un’impennata del 35% nei prossimi quattro anni, con il 74% delle infezioni che si prevede saranno diagnosticate negli uomini gay, secondo l’ultima relazione del Comitato Consultivo del governo sull’AIDS.

Chen, ha commentato dopo l’uscita dell’ultima indagine sulla sessualità giovanile dell’Associazione Family Planning di Hong Kong di questa settimana.

“Il problema è che i giovani LGBT non stanno ricevendo l’educazione sessuale di cui necessitano”, ha affermato.

“Alcune scuole utilizzano ancora la parola “controverso” quando parlano ai giovani dei rapporti con lo stesso sesso. Conosco ragazzini di 16 anni infettati dall’HIV, ed è perché non gli è stato insegnato il sesso sicuro. Loro pensano di essere al sicuro perché non possono restare incinta. Non sto dicendo che dovete dire ai teenagers LGBT come fare sesso, ma che dovreste essere in grado di parlar loro della questione sicurezza”.

studenti LGBT

Andrew Chidgey, amministratore delegato dell’Aids Concern Hong Kong, ha deciso che l’aumento dell’educazione sessuale, particolarmente in relazione alle questioni LGBT, era necessaria per contrastare l’aumento dell’HIV/AIDS.

“Hong Kong è un posto moderno ma l’ultima volta che le linee guida sull’educazione sessuale sono state aggiornate è stato nel 1997 e molte scuole non si sono preoccupate di farlo correttamente”, ha affermato.

“L’educazione sessuale dovrebbe spiegare i diversi tipo di sesso e come proteggersi dalle infezioni. Questo è ancora piuttosto un tabù a Hong Kong”.

“Non è solo un problema dei gay”: il capo dell’Aids Concern Hong Kong afferma che il numero crescente dei casi di HIV è una preoccupazione per tutta la società”.

Nell’ultimo decennio, gli studenti delle scuole superiori hanno iniziato a divenire più tolleranti nei confronti delle persone LGBT, suggerisce l’indagine mentre, nel 2016, il 15% delle ragazze e il 13% dei ragazzi dichiarava di sentirsi insicuro del loro orientamento sessuale.

Nel 2016, il 61% delle ragazze dalla terza alla sesta classe ha espresso l’accettazione delle lesbiche, rispetto al 54% nel 2006.

Tra i ragazzi, il 46% della stessa fascia di età ha accettato le lesbiche, contro il 35% del 2006.

C’erano simili, piccoli ma significanti punti percentuali in aumento quando gli studenti sono stati intervistati sulla loro opinione riguardo gay, bisessuali e transessuali.

Commentando sui risultati, Chen ha affermato che anche se era incoraggiante che altri studenti delle scuole superiori accettassero le minoranze sessuali, il bullismo che coinvolge i teenagers LGBT rimane “molto serio” e, spesso, è fomentato dagli insegnanti.

Lui ha reiterato le richieste di legislazione per rendere illegale la discriminazione contro le minoranze sessuali, anche nelle scuole.

“Gli insegnanti e persino i presidi, esprimono le loro opinioni sull’omosessualità in classe”, ha affermato.

“Sono andato in una scuola superiore cristiana e hanno insegnato che le minoranze sessuali erano peccatori e il sesso LGBT un abominio. Molte scuole cristiane, specialmente, insegnano questo ora. Questo tipo di insegnamento influenza completamente la gente nella loro giovinezza, nella loro salute emotiva e psichica, fino al punto in cui non vedono più un futuro per loro stessi”.

Il The Post ha contattato l’Ufficio Istruzione per rilasciare una dichiarazione subito dopo le prolungate critiche sulla propria politica di educazione sessuale.

Nonostante le tendenze positive fra gli studenti delle scuole superiori, il sondaggio ha suggerito che l’accettazione delle minoranze sessuali è sembrata parzialmente in declino nei gruppi di età tra i 18 e 27 anni.

Per questa categoria, nel 2016, il 57% delle femmine e il 40% dei maschi ha dichiarato di accettare le lesbiche, rispetto al 65% delle femmine e il 46% dei maschi nel 2006.

Nel frattempo, le donne di questa categoria erano molto meno tolleranti degli uomini gay rispetto com’erano dieci anni fa.

Ma mentre gli uomini erano meno tolleranti verso bisessuali e transessuali, le donne hanno espresso maggior tolleranza di queste specifiche minoranze sessuali.

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Per capire come manipola la mente una setta

michelle huzinker

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli