ARTICOLI

News televisive

News televisive in pillole

Alcune news televisive e il pensiero di Papa Francesco

X Factor: torna Morgan, sarà ancora giudice

Forse qualcuno credeva davvero che se ne fosse andato di sua spontanea volontà? Suvvia, siamo seri. Lo sappiamo bene che queste sono le manovre pilotate per far salire l’audience. Infatti tanti italiani, preoccupati della crisi economica, si sono chiesti a più riprese: “Ma Morgan tornerà o no ad X Factor? Ed ecco perché questa quinta puntata era tanto attesa. Però bisogna anche dire che già dalla puntata precedente gli italiani si sono talmente preoccupati o incuriositi da questa vicenda da far alzare notevolmente gli ascolti. Ecco a voi il titolo di sette giorni fa da parte dell’Ansa: “X Factor, Morgan lascia in diretta: gli ascolti fanno boom”.

Italiani, svegliatevi.

Rai, il canone si pagherà in bolletta

E chi, come la sottoscritta non ha televisione? Come la mettiamo? Ah già, dimenticavo che per certi geni al Governo la televisione la guardano tutti. Non sanno che per alcuni è meglio contemplare una montagna di spazzatura che assorbire tutta la fogna puzzolente che esce dalla televisione. E con questo è sottinteso che non darò una lira a questi geni, a meno che si convertano e buttino alle ortiche tutta la massoneria che imperversa dietro le quinte della televisione. In quel caso sono disposta a ricomprare la scatola nera e guardarla.

E meno male che c’è Papa Francesco che non le risparmia a nessuno

Nel suo intervento alla Fao, Papa Francesco ci ricorda che:  «Oggi si parla molto di diritti, dimenticando spesso i doveri; forse ci siamo preoccupati troppo poco di quanti soffrono la fame. È inoltre doloroso constatare che la lotta contro la fame e la denutrizione viene ostacolata dalla priorità del mercato, e dalla preminenza del guadagno, che hanno ridotto il cibo a una merce qualsiasi, soggetta a speculazione, anche finanziaria. E mentre si parla di nuovi diritti, l’affamato è lì, all’angolo della strada, e chiede diritto di cittadinanza, di essere considerato nella sua condizione, di ricevere una sana alimentazione di base. Ci chiede dignità, non elemosina!».

«C’è cibo per tutti, ma non tutti possono mangiare, mentre lo spreco, lo scarto, il consumo eccessivo e l’uso di alimenti per altri fini sono davanti ai nostri occhi. Purtroppo questo paradosso continua a essere attuale». Parole vere, visto e considerato che basta guardare nei cassonetti della spazzatura in certe ore della giornata per rendersi conto di quanto cibo gettano le mense scolastiche, i supermercati, gli alimentari, gli ospedali ecc… E’ una vergogna e una responsabilità grave di cui dovremo rendere conto a Dio.

In ultimo il Papa ricorda, anzi accusa che: “Non ci sono soldi per il lavoro, ma per le guerre sì“.

 Annalisa Colzi

Commenta con facebook
Tags

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.