Annalisa Colzi
messaggio subliminale

Un messaggio subliminale molto inquietante

Messaggio subliminale

nascosto sotto un adesivo

Giorni fa, un amico, mi ha mandato una segnalazione a dir poco inquietante; su un libro per vacanze dal titolo: “Che spasso il ripasso!” edizioni Lisciani è stato trovato un messaggio subliminale nascosto.

La mamma che ha fatto tale scoperta ha ben pensato di denunciarne il fatto. Perché trovare certe frasi nascoste in un libro da bambini è davvero impressionante.

Veniamo al fatto:

La mamma in questione è in casa con la figlia che in quel momento sta facendo i compiti con il libro sopracitato. Arrivata a pagina 26 la mamma si accorge che sulla pagina è stato attaccato un adesivo, atto a coprire uno scritto precedente.

Preso il libro in mano e guardando in trasparenza tale pagina si scopre che sotto le scritte innocue dell’adesivo si nascono tre messaggi violenti:

A come Accetta che ti voglio dare in testa

B come Bastonata che ti arriva sulle gambe

C come Cappio che ti stringe il collo

Arrivatami tale segnalazione mi sono attivata per procurarmi il libro. Con mia grande sorpresa, anche quello da me acquistato conteneva esattamente la stessa cosa.

Care mamme, direi che è arrivato il momento di far sentire la vostra voce a coloro che cercano di annientare la purezza dei vostri figli. Scrivete in massa alle Edizioni Lisciani www.liscianigroup.com

e diffondete questo scritto a più persone possibili… affinché molti sappiano e difendano i bambini.

liscani 3liscani

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

22 commenti

Rispondi

  • Ma se è stato nascosto con l’adesivo, non possono vederlo! Se li vanno proprio a cercare i messaggi occulti -.-”
    E’ evidente che quel testo è stato coperto successivamente perché si sono accorti che non era adatto ai bambini. Senza stare a vederci il Grande Complotto. -.-”

  • Non dimenticate il “rasoio di Occam”.
    Vi invito a leggere “Il pendolo di Foucault” (no, non è una metafora sessuale -.-”)

  • Cara Annalisa, ho guardato l’immagine da te postata ma non ho visto assolutamente nulla, be tanto meno le scritte da te citate.

    Un messaggio subliminale, si evidenzia portando a conoscenza gli elementi che lo compongono e che sfuggono ad una visione superficiale, ma che risultano evidenti ad un’attenta osservazione, ora in quello che tu hai citato non emerge nulla, dovresti essere più precisa affinché tali frasi possono essere individuare.

    Inoltre, è stato dimostrato che i messaggi subliminali non hanno nessuna influenza ne sul conscio ne sull’inconscio dell’individuo, se così fosse siamo belli che spacciati, spesso in questi aspetti subliminali emerge quello che è la Pareidolia, nel quale ognuno vi può vedere a secondo a cosa il cervello lo colloca.

    Francesco

  • Ho mletto, per fortuna i miei sono grandi ma ho dei nipoti e mia figlia insegna, glielo passerò a lei. Grazie – Luci

  • Se non hai visto niente mi sa che hai problemi di vista. Si vede benissimo

  • Peccato, cara Silvia, che anche con l’adesivo si veda proprio bene.

  • AVVISO IMPORTANTE
    Da qualche giorno sui social network vi è un tentativo illecito di screditare la
    nostra azienda. La circostanza riguarda un nostro libro di testo per le vacanze
    (Che spasso il ripasso classe 1) dove, per cause ancora in corso di accertamento e
    assolutamente non dipendenti dalla nostra volontà, sono apparse scritte alcune
    frasi che possono risultare inaccettabili soprattutto se rivolte ai bambini.
    Essendo il volume già in distribuzione, e al fine di poter fornire il prodotto in
    tempo per permettere di svolgere i compiti delle vacanze, abbiamo provveduto a
    rimuovere le frasi applicando una etichetta adesiva.
    Qualora tale soluzione non dovesse risultare soddisfacente, comunichiamo la
    disponibilità dell’azienda a sostituire gratuitamente il libro Che spasso il
    ripasso classe 1 con una copia fresca di stampa a chiunque ne faccia richiesta.
    Il nostro atteggiamento è di chi tiene alla propria clientela e non ha paura di
    scusarsi per un evento che non è intenzionale né può essere riconducibile alla
    condotta dell’autore, né a quella dell’editore, ed è anzi configurabile come un
    tentativo di sabotaggio ai danni della casa editrice.
    Fermi nelle scuse rivolte ai bambini, ai loro genitori e alle insegnanti e mesti per
    lo spiacevole incidente, cogliamo l’occasione per avvisare tutti coloro che, in
    maniera troppo dura e ingiusta, hanno diffuso la notizia dell’evento, che le
    gratuite congetture, gli insulti e le minacce, ledono il buon nome e l’immagine
    del Gruppo Lisciani e difatti abbiamo già dato mandato ai Nostri legali di
    monitorare e segnalare all’Autorità Giudiziaria tutte quelle condotte che
    possono essere causa di danno o addirittura possano configurare un reato.
    Operiamo da quarant’anni nel settore dell’editoria per l’infanzia, producendo
    milioni di libri e giochi, tutti testati e a norma di legge, promuoviamo corsi
    gratuiti per insegnanti in tutta Italia investendo nella ricerca didattica, nella
    formazione, curando con attenzione tutti i processi di produzione. La nostra
    azienda si è sempre distinta in Italia e nel mondo per l’alta qualità didattica delle
    proprie pubblicazioni facendone da sempre la base della propria missione
    d’impresa.
    Per il cambio del libro potrete inviare una richiesta all’indirizzo mail
    assistenza@liscianigroup.com indicando i dati personali e quelli della scuola in
    cui il libro è stato consigliato.
    Gruppo Lisciani
    http://near.liscianigroup.com/ATTACH/1/PRODOTTI/22774-279-COMUNICATO%20UFFICIALE.pdf

  • Grazie Annalisa, purtroppo non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire e peggior cieco di chi non vuol vedere. La verità è l’ unica che ci preserva da ogni male e ci rende veramente liberi . grazie e Dio ti benedica e protegga sempre. Amen

  • Si, di questi tempi se non bastano due occhi mettiamone anche quattro; sarebbe ora di svegliarsi. Certe “sviste”, in un libro per bambini non hanno nessuna giustificazione!

  • Anche a me é successo una cosa analoga, qualche anno fa ho comprato un libro di giochi di prestigio (quindi un libro per bambini/ragazzi) di una ben nota casa editrice che avevo trovato in un negozio come fondo di magazzino e che avevo pagato meno di tre euro. Ad un’occhiata veloce il libro mi era sembrato bellino per un bambino e l’ho acquistato per regalarlo ad un mio nipotino. Ad una visione piú approfondita trovo alla fine del libro immagini demoniache con scritte in latino ed in greco antico che riesco a capire avendo fatto il liceo classico il cui senso non é neanche da riportare. Ci ho messo poco a fare a pezzi tutto il libro e a buttarlo nella spazzatura !

  • Non è un messaggio subliminale ma uno scherzo di pessimo gusto da parte di qualcuno. Silvia fai bene a non vedere il complotto ovunque ma faresti bene a non cadere neppure nell’eccesso opposto, in questo caso per quanto dubito vi sia un complotto dietro resta un gesto di pessimo gusto e alquanto inquietante per cui mi pare anche giusta la protesta verso la casa editrice.

  • Beh, cara Annalisa, per la verità nemmeno io riesco a vedere nulla di quanto citato. Forse nell’aggiungere le immagini in allegato si perde qualcosa (cioè le frasi incriminate)?
    Eppoi: vabbè che l’editore è certamente responsabile rispetto a quanto pubblica, ma si è fatto un tentativo di vedere come le frasi incriminate (in “filigrana”) siano potute esser stampate originariamente? Si sa se c’e stata malizia o se è stato un goffo tentativo di salvare molte copie “fallate” proprio in quel punto lì?
    Mauro

  • x Mauro. Strano che non riusciate a vedere lo scritto sotto. E’ talmente chiaro.

  • Mi permetto di scrivere qualcosa alla signora Lella della ditta Lisciani. Ma perchè non fate indagare anche dai vostri legali chi permette di scrivere queste cose nei libri. sappiamo che viviamo in un mondo talmente tecnologico dove anche i piccoli sono molto svegli e assorbono tutte le porcherie possibili che vengono propinate attraverso i mass media. Oltretutto fra chi legge questi libri ci sarà anche il figlio di qualche avvocato o magistrato od ufficiale di qualsiasi nostra arma. A questo punto indagate per trovare come mai in un libro sono apparse scritte del genere. Non serve nemmeno essere persone religiose per capire che non vanno assolutamente bene.Già ci sono libri in giro con storie gender per cercare di indirizzare i piccoli verso un modo di pensare , mascherandolo con una presunta difesa da determinati comportamenti, quindi mi sembra corretto un po più di attenzione in queste cose. In fin dei conti i destinatari di queste scritture sono creature innocenti ( sono i nostri figli o nipoti) . Questo non vuole essere un atto di accusa verso nessuno. Aggiungo visto che questo è un blog cattolico un siano sempre lodati Gesù e sua Madre Maria

  • Volevo dire una cosa a proposito dei messaggi subliminali diretti ai giovani. Stamattina, mentre guardavo alcune cover di smartphone, ne ho viste due con la foglia di marijuana…una aveva la scritta “only for therapeutic use” (solo per uso terapeutico), l’altra con una frase a doppio senso “fa male…piantala!”. Un’altra raffigurava un bicchiere, presumo di alcoolici, con scritto “fatti male di più” o qualcosa del genere. Poi ho guardato sul web e ho scoperto che ne esistono molte di cover e non solo quelle, gadgets di ogni genere, che hanno una grafica che riproduce la marijuana e frasi del tipo: “il fumo uccide la “maria” no!” . “keep calm and smoke weed” (stai calmo e fuma marijuana), Una imita il classico pacchetto di sigarette con la dicitura “il fumo uccide”, solo che è impostata così “marijuana il fumo sballa”, altre con la scritta “Kush” che credo significhi “cannabis”. E ce ne sono ancora molte, basta cercare sul web….Dio mio ma in che mondo ci fanno vivere?

  • Chiedo scusa: è vero che non si vede nulla nella foto postata a fine articolo, ma si vede tutto benissimo in quella all’inizio dello stesso. Scusate ancora: me ne sono accorto quando già avevo pubblicato il commento precedente!
    Ancora Tommaso Pellegrino – Torino

  • Io non ne so molto di messaggi subliminali, i casi sono due, primo caso, l’autrice del Blog vuole fare pubblicità ad un libro per bambini, magari proprio scritto da quel amico che ha mandato la segnalazione, ma non credo che questo Blog sia stato scritto per quello scopo visto anche le severe norme di ban riguardo a molte notizie che spopolano sul web. Secondo caso, qualcuno di quella casa editrice, ha voluto appositamente inserire un messaggio per cpaire il target di lettori del libro se solo bambini oppure anche adulti e capire quindi come gli adulti, interagiscono, aiutano e sostengano i propri figli durante un determinato percorso educativo. Per quanto riguarda questi messaggi, che fra parentesi ho trattato in un libro da me scritto e ben esposto, anzi se qualcuno si offre per una recensione sono ben contento, inserivo molti messaggi della disney, come Bianca e berny e la donna in Topless, la sirenetta, con un fallo gigante D’oro, Topolino e disegni massonici, e molte altre pubblicità di alcolici che riportavano poi il tema sessualità, per finire poi con Marylin Monroe, dove in una foto ingrandita si vede un simbolo che si pensi appartenga a una casa produttrice di auto, cosa assolutamente sbagliata, cosa voglio dire con questo? I messaggi subliminali sono ovunque ma non dobbiamo trasformarci in inquisitori cattolici a caccia di streghe ottenendo la strage di Salem, tutto va ponderato, analizzato ed esaminato secondo un certo criterio scientifico, logico e razionale, l’obiettivo che si prefigge il mio libro. Se cominciassimo noi a scrivere libri educativi per i nostri figli, avremmo una cultura migliore, e riusciremmo a creare un sistema lavorativo per sviluppare il mercato editoriale che è scarso di contenuti di prima scelta.

  • Magari, visto che si professa scrittrice, cara signora, Toscana lo scriva con la maiuscola.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: