Sessoday o pornoday, mamme in rivolta

Sessoday o pornoday, mamme in rivolta

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mamme sul piede di guerra

per salvare i loro figli da strane ideologie

Sono una mamma disgustata! Una delle tante mamme disgustate per quanto sta accadendo nella nostra Toscana.
Le parole non bastano ad esprimere la mia indignazione, la nostra indignazione di genitori.
Bisogna provare cosa significa amare un figlio. Cosa significa prendersi cura di lui. Insegnargli i valori e ad essere un uomo o una donna.
Un figlio è il miracolo dell’amore, del divino, della natura.
Pertanto questa iniziativa pubblicizzata sul volantino dalla nostra regione è uno schifo.
Chiedo scusa per il termine, ma invano mi sono sforzata di cercarne altri.
Basta leggere alcune domande scritte sul volantino per rendersi conto del livello basso a cui si è arrivati.
Si dirà che sono domande scritte dai ragazzi, ma questo non giustifica affatto il tenore dell’incontro che, si presume, sarò di basso livello.

“Ma se due donne vogliono fare figli una di loro si deve fare donare il pene?”

“Si puo’rimanere incinti col sesso orale?” e ancora “E’ un male essere transessuale?”
Questa dovrebbe essere l’educazione sessuale per la Regione Toscana da affrontare nelle scuole.
E’ evidente che la Regione Toscana e’ piegata all’ideologia Gender.
Ideologia sconosciuta, negata, ma esistente.
Si e’ affiliata ai gruppi lgbt che fanno della scuola il laboratorio preferito per traviare le coscienze e rubare l’innocenza ai bambini.
Sicuramente il nome più adatto a questa iniziativa è “Porno day”!
Detto questo, vorrei dire con certezza che noi genitori non ci piegheremo. Non staremo zitti, e ci muoveremo contro questa nuova iniziativa aberrante.
Tutto per amore dei bambini e degli innocenti.
Siamo ancora in tanti ad avere valori, e uniti ce la possiamo fare.
Una mamma in guerra.
Avatar

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Articoli correlati

Come sarebbe più bello il Mondo se seguissimo questa saggia segnaletica che Dio ci ha dato

All’inizio della mia vita c’è Dio

All’inizio della mia vita c’è Dio

Ci vuole coraggio per recitare il PADRE NOSTRO

Ci vuole coraggio per recitare il PADRE NOSTRO

L’alfabeto delle anime purganti

L’alfabeto delle anime purganti

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, per ricevere i miei aggiornamenti.

Unisciti a 1.100 altri iscritti




Seguici su facebook

telegram esercito di maria