PETALI CADUTI DAL CIELO

Dobbiamo essere coraggiosi e non paurosi

(Riflessione sul messaggio  della Regina della Pace del 25 marzo 2020)

Dobbiamo essere coraggiosi…. questo è l’invito della Madonna e attraverso questo coraggio, dobbiamo vincere satana affinché possiamo raggiungere la santità a cui Dio ci chiama.

Dobbiamo essere coraggiosi per poter affrontare queste vicende dolorose. La Madonna quindi ci chiede coraggio, ma ci dice anche:

Io sono con voi e vi benedico tutti con la mia benedizione materna.

La Madonna legge nei cuori dei suoi figli e sicuramente, dall’ultimo messaggio (che poi non è quello ufficiale come quello che viene donato al mondo ogni 25 del mese), ci ha detto che non sarebbe più apparsa ogni 2 del mese. Questa notizia ci ha un pò turbati ma ancor più perché abbiamo sentito all’improvviso un senso di vuoto e sgomento, un certo abbandono dal cielo. Ma la nostra Mamma il successivo messaggio cioè quello del 25 marzo, (quindi subito dopo quello dato a Mirjana nel giorno 2 marzo) ci dice:

Tutti questi anni Io sono con voi per guidarvi sulla via della salvezza.

Cioè, Lei pur non apparendo più ogni 2 del mese, ci fa comprendere che ha solo cambiato se vogliamo metodo ma non ci ha affatto abbandonato. Lei tiene alla nostra salvezza più di noi stessi. E come una buona mamma, non si stanca di ripeterci:

Ritornate a mio Figlio, ritornate alla preghiera e al digiuno. 

Dobbiamo approfittare di questo tempo doloroso per inginocchiarci, e riflettere, meditare sulla nostra vita e ritornare a Dio. Per poterlo incontrare, c’è bisogno di preghiera ma non intesa solo come un continuo leggere o pronunciare di formule…no, carissimi, per preghiera si intende, un rivolgersi a Dio. Chiudersi nel silenzio di noi stessi e sollevare il nostro pensiero, il nostro grido, la nostra supplica. Dobbiamo chiuderci in una camera e parlare con Dio. Rivolgerci a Lui e dire tutto quello che ci passa non nella mente, ma nel cuore. E per chi ha la grazia di riuscirci; può digiunare a pane ed acqua come ha sempre chiesto la Mamma celeste. Ma non dimentichiamo che digiunare a pane ed acqua senza preghiera, senza il pentimento completo dei nostri mali; serve a poco. Anche i farisei digiunavano ogni sabato eppure…. sappiamo com’è andata. Prima di tutto quindi dobbiamo digiunare dal nostro egoismo. Cibarci di meno del nostro io per fare spazio a Dio.

La Mamma celeste ci dice poi che pregando, digiunando, possiamo ascoltare la voce di Dio che a ciascuno di noi vuol dire qualcosa d’importante.

Figlioli, permettete che Dio parli al vostro cuore…

Ora non c’è dubbio: il coronavirus è qualcosa di naturale non creato dall’uomo in un laboratorio ma sicuramente diabolico. La Regina della pace ce lo ha detto chiaramente:

…satana regna e desidera distruggere le vostre vite e il pianeta sul quale camminate. 

Forse non tutti hanno percepito che in questo messaggio del 25 marzo 2020 ci sono due profezie che la Mamma cara ci proferisce. La prima è:

1.Vedrete la conversione nei vostri cuori e nelle vostre famiglie.

Dopo questo tempo di dolore, di angosce, Dio concederà conversioni. Ognuno di noi cambierà nel cuore, chi più e chi meno, ma cambierà, non resterà uguale a ieri. Ci saranno cambiamenti nelle famiglie, come vediamo tuttora sta accadendo; la settimana scorsa, 4 milioni di famiglie si sono unite alla richiesta del Papa, nella recita del santo Rosario.

    • 2. la preghiera sarà ascoltata, Dio esaudirà le vostre suppliche e vi darà la pace.

La preghiera sarà ascoltata, Dio quindi accoglierà tutte le preghiere che stiamo facendo affinché il coronavirus venga debellato e ciò accadrà in questi giorni affinché tutti possano riconoscere la potenza di Dio. E verrà la pace nei nostri cuori.

Tag

Articoli correlati

Close