Annalisa Colzi
nuovo libro di Papa Francesco quando pregate dite padre nostro
"Come un Prodigio"

25 marzo 1984 “Come un prodigio”

bracciale ave maria

“Come un Prodigio”

una bomba d’amore da una vita d’inferno

Ho chiesto all’amica Debora di scrivere la sua testimonianza che ritengo, non solo bella, ma importante per cercare di capire quanto è grande la Misericordia di Dio e della sua Sposa Maria. Debora sarà con noi anche per il pellegrinaggio che faremo a Medjugorje per la ricorrenza del Capodanno. Ed ecco a voi la sua commovente testimonianza.

Salve,
sono Debora, cantautrice di Correggio (RE) e ti seguo con affetto..
Ti scrivo per farti conoscere una canzone che ho scritto e che ho cantato diverse volte a Medjugorje.
Si chiama “Come un Prodigio” ed è presa dal salmo 139, ho riadattato il testo e composto la musica.
Grazie a questa canzone è iniziata la mia conversione e la mia ripresa dopo una vita di ferite. Non sapevo chi ero e di chi ero…

Sono nata il 25 marzo 1984, festa dell’Annunciazione, del sì di Maria; sono stata abbandonata da mia madre naturale che avendo grandi difficoltà non poteva tenermi; ma ha comunque detto il suo “sì” scegliendo di darmi la vita nonostante i medici le consigliassero di abortire. Sono stata adottata durante l’adolescenza e poi i miei genitori adottivi si sono separati. A quel punto mi sono ritrovata a dover scegliere con chi andare a vivere e, avendo all’epoca un ragazzo più grande di me che viveva da solo, ho deciso di andare a convivere con lui. Per la voglia di formare la famiglia che non avevo mai avuto ho insistito per sposarmi; lui non è credente e mi ha assecondata, sposandomi per farmi un favore. Il matrimonio, con queste basi, si è inevitabilmente rivelato un disastro e ci siamo separati.

Nel 2011, nel momento più buio della mia vita, la fine del mio matrimonio, mentre ero in una casa in affitto a raccogliere i pezzi della mia vita, mi è stato chiesto di musicare il salmo 139. L’ho letto tante volte per adattare il testo e comporre la musica…le parole parlavano al mio cuore…”sei tu che mi hai creato e mi hai tessuto nel seno di mia madre”…

Questa frase, che ho scelto di utilizzare come inizio del ritornello di “Come un Prodigio”, mi stava dicendo di non preoccuparmi più di niente, di smettere di disperarmi per il mio sentirmi sola e senza una vera famiglia. Finalmente non ero più orfana ma figlia di Dio.

Pochi mesi fa, prima di andare a Medjugorje per la prima volta mi è capitato fra le mani il santino del mio battesimo: sono rimasta senza parole nel vedere che erano citati proprio i versetti del salmo 139 che avevo scelto per il ritornello di “Come un Prodigio”.

In più, poco sotto, c’era la scritta “O Maria, ti offriamo Debora”.

Avevo finalmente trovato la mia vera e definitiva famiglia, Dio e Maria! E dopo una vita passata a pensare di non valere nulla e di non meritarmi l’affetto di nessuno Maria mi era venuta a far sapere che agli occhi di Dio io sono un prodigio!

Per ricerca della verità ho iniziato la pratica di nullità del mio matrimonio, che è stata accolta. Ed è iniziato tutto un cammino che mi ha portato a cantare “Come un Prodigio” per 3 volte a Medjugorje. Ora cerco di cantare e scrivere canzoni per avvicinare la gente al Signore.
L’ultimo regalo della Madonna è stato ispirarmi una canzone che ho scritto per Suor Cristina, la suora vincitrice della trasmissione “The Voice” 2014.
L’ho vista a marzo in tv per la prima volta e ho pensato “voglio scrivere per lei”!
Così ad aprile 2014, assieme al musicista Fabio Barnaba, ho scritto la canzone “L’Amore Vincerà”; titolo che fa riferimento al Trionfo del Cuore di Maria a Medjugorje. Ho poi consegnato la canzone al mio editore che l’ha mandata alla Universal.

Due mesi dopo sono andata a Medjugorje. Per la prima volta e ho cantato “Come un Prodigio” durante la Messa dopo l’apparizione del 2 Giugno.

A fine luglio ho contattato il mio editore per avere notizie sul brano. La canzone era piaciuta ma non avendo più avuto notizie per mesi mi ha sinceramente confessato che secondo lui non si sarebbe fatto più niente. Non solo era poco probabile che la mia canzone entrasse nel disco, ma era addirittura in discussione l’uscita del disco stesso.
I primi di agosto sono tornata a Medjugorje per la seconda volta, in occasione del 25° festival dei giovani (numero non casuale).
Ho cantato di nuovo “Come un Prodigio”. Tutta le gente mi chiedeva un cd perchè le mie canzoni secondo loro dovevano essere diffuse il più possibile; io purtroppo non avevo un cd con i miei brani perchè non avevo le possibilità di realizzarlo.

Un sacerdote che stava ascoltando la mia conversazione con le persone mi ha fermata e mi ha consigliato di fare un contratto a San Giuseppe, affidandogli i miei talenti musicali per servire Dio e di farglielo poi avere perchè aveva intenzione di presentarlo come intenzione in una Messa.

Io l’ho fatto senza nemmeno pensarci e fidandomi completamente di lui e di quel luogo santo; offrendo la mia arte al Signore per portare l’amore di Dio agli altri attraverso la musica.
Dopo due giorni mi è arrivata la mail dal mio editore dicendo che “L’Amore Vincerà” era stata inclusa nel disco di Suor Cristina, che sarebbe stata l’unica in italiano fra diverse cover di brani inglesi e che addirittura sarebbe uscita in tutto il mondo!!
E così è stato! L’ album contenente la mia canzone “L’Amore Vincerà” è uscito l’11 Novembre 2014 in tutto il mondo!

Questa notizia è stata per me come un miracolo, un grandissimo dono di Dio; e la conferma che questo brano mi è stato ispirato e suggerito da Maria e che lei lo ha fortemente voluto!

Le conferme di questa mia certezza sono state numerose nel corso di questi mesi; come scoprire che la prima apparizione in tv di Suor Cristina, durante la quale ho avuto un impulso fortissimo a scrivere per lei, è stata proprio il 19 marzo, la festa di San Giuseppe. In più l’uscita di questo album (11 novembre) è incastonata fra due bellissimi messaggi di Medjugorje. Il 2 novembre Maria ha detto “il male non vincerà mai”; il 2 dicembre ci ha detto “cari figli, ricordatevi che l’amore trionferà”!

Il Signore in un colpo solo mi ha donato diversi regali. Sul piano lavorativo ho ricevuto una grandissima soddisfazione artistica; sul piano umano ho avuto l’occasione di contribuire ad un progetto benefico (tutti i ricavati del disco andranno a sostenere alcuni progetti delle orsoline per i bambini meno fortunati); sul lato spirituale ho ricevuto una grande dimostrazione di amore e di vicinanza da parte di Dio e di Maria, che ha consolidato e fortificato la mia fede.

Dio compie davvero grandi cose! E San Giuseppe, oltre ad essere un bravo falegname, se ne intende anche di musica! È stato un ottimo manager! Assieme a Maria ovviamente!

Ora l’ album è arrivato pure fra le mani di Papa Francesco, che spero ascolterà la mia canzone!

Il mio percorso artistico ha seguito di pari passo il mio percorso di fede: ho avuto una conversione nel cuore e nella musica.

Il mio primo singolo, “venticinque”,  con il quale sono arrivata in finale alle selezioni di Sanremo 2009, parla del mio desiderio di conoscere la mia madre naturale; nella canzone dico “io non so chi sono, non so cosa cerco, che cosa ho perso”; e ancora “prepotente istinto, cordone ombelicale, mi è rimasto addosso e non si può staccare”, “io verrò a cercare te”…).

Non sapevo ancora che stavo cercando Dio; e che quella madre che tanto volevo conoscere, dopo una vita di affetti distrutti (l’abbandono di mia madre naturale, la separazione dei miei genitori adottivi, la nullità del mio matrimonio) era Maria.

E Maria mi era venuta a prendere attraverso “Come un Prodigio” e “L’amore Vincerà”!

Ora mi stanno chiamando a fare testimonianze in tutta Italia. Le persone mi scrivono in continuazione dicendomi che questa canzone li fa avvicinare a Dio, li fa commuovere, riflettere…
Mi scrivono donne incinta con i mariti che vorrebbero farle abortire. Mi scrivono per avere un conforto. Mi scrivono persone separate; persone che vogliono tornare ad avvicinarsi a Dio e mi chiedono la mia esperienza. E sto passando le serate e i pomeriggi a prendere caffè o a cena con queste persone per poter dare nel mio piccolo il mio contributo.
Mi hanno informata che questa canzone viene cantata per matrimoni, battesimi. Ho scoperto che in alcune parrocchie hanno fatto le magliette per i bambini dei campeggi. Alcuni studi fotografici la usano come colonna sonora per i book di foto di bambini…
Insomma è scoppiata una bomba d’amore da una vita di inferno!

… E domani Debora ci presenterà la canzone da lei scritta per suor Cristina L’Amore Vincerà

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

il mio cuore trionferà

5 commenti

Rispondi

  • Diamo lode al Signore per le meraviglie con cui continuamente ci coinvolge, anche quando non capiamo. Siamo veramente figli suoi, in modo unico. Grazie Debora

  • la nostra MADRE CELESTE CI PRENDE X MANO E NON CI ABBANDONA dipende da ciascuno di noi lasciarci guidare H o potuto ascoltare DEBORA dal vivo ad Ancona una voce molto promettente

  • Bella Debora! Dio ti ha già benedetta.. Che possa continure a benedirti ancora!
    Maria fa delle cose bellissime… Viva Gesù! Viva Maria! 🙂

  • Ciao a tutti, sono Laura, ho 30 anni e d quando avevo 20 anni prendo psicofarmaci per un ansia definita reattiva.. Il mio medico mi ha consigliato ulteriori consulti psicologici,ma sinceramente temo che mi confondano ancora di più le idee..ho paure,paura di rimanere sola,di non farcela..

Prossimo Pellegrinaggio Medjugorje

Capodanno Con MariaDic 29, 2017
317 ore.

Iscriviti per ricevere gratis i miei articoli

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Unisciti a 18.573 altri iscritti

Seguici su facebook

Per capire come manipola la mente una setta

michelle huzinker

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Una fedeltà senza fili, che unisce un piccolo esercito di mendicanti

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

misericordina rosario dell'anima

Seguici

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: