Annalisa Colzi
salita al calvario

La salita al calvario di Gesù ci insegna

La salita al calvario di Gesù

La salita al calvario di Gesù ci insegna la fiducia: Noi siamo quel popolo di Gerusalemme, ancora oggi. Noi crediamo di essere migliori, ma siamo ancora oggi identici a quelle persone che pur avendo visto hanno ceduto, rinnegando il Signore. Eppure, Dio sapeva che proprio la salita al calvario di Gesù, avrebbe portato tanti suoi figli alla delusione, perchè allora lo ha permesso? Perchè sapeva anche che proprio quella salita al calvario di Gesù ci avrebbe salvato, avrebbe donato a tutti noi la forza di superare in futuro quei momenti difficili della vita. Dio quindi, guarda oltre di noi.

Tanti acclamarono Gesù di Nazareth per i numerosi miracoli operati, tanti credettero nella sua Divinità; lui era il Messia, ma molti, quando lo videro salire al calvario con la pesante croce, abbandonarono la fede. Salire verso il monte Golgota con una croce, significava essere un ladro, un delinquente, un malfattore, un imbroglione. La delusione si fece padrona in quel momento, infatti gridavano tutti:” E’ solo un ciarlatano, ha imbrogliato tutti”.

Anche oggi, tutti noi ci comportiamo allo stesso modo. Se Dio non ci ascolta subito, se ci arriva una prova e non riusciamo a superarla, abbandoniamo la nostra fede gridando: “Dio non esiste, nulla è vero!”. Ma non sappiamo che proprio quella prova ci condurrà alla salvezza. Dio vuole vedere fino a che punto arriva la nostra fede, vuole vedere cosa facciamo per meritarci la sua di fiducia.

Mentre tutti ormai credevano che era un impostore, non sapevano che saliva al calvario per salvarci dalla morte eterna. Spesso, quando chiediamo qualcosa, o quando ci succede qualcosa di brutto, crediamo che Dio ci abbia abbandonato, senza sapere che proprio quella cosa spiacevole, in realtà è lì per la nostra salvezza. Dio ci prova, Dio vuole che noi non cediamo così facilmente, vuole la nostra tenacia. Ci è permesso lamentarci con lui, piangere e gridare, ma non abbandonarlo e cedere. Questo no! La nostra fede va aldilà del calvario, la nostra fede deve salire e raggiungere il monte Golgota e comprendere che Dio ci ama e tutto quello che fa, è solo per il nostro bene.

Ugo Maggengo

Ugo Maggengo

Sono la conferma che Dio sceglie lo scarto del mondo per confondere i sapienti e i superbi. Sono la conferma che Dio usa misericordia con chi accetta di essere sconfitto dal Suo Amore.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli