PETALI CADUTI DAL CIELO

Bisogna sentire la grandezza del perdono

(Riflessione sul messaggio del 25 gennaio 2020 della Regina della pace)

La Regina della pace scende dal cielo ogni mese per i suoi figli. Cioè lascia la gioia del Paradiso per noi. Lascia la bellezza del cielo per noi. E la nostra reazione? E’ l’abitudine a questa meraviglia. La Madonna ha iniziato il suo messaggio dicendo: vi invito a pregare ancora di più. Vuol dire che quanto facciamo non è abbastanza però non dice di pregare di più soltanto ma “ancora di più”, il che significa che dobbiamo sforzarci maggiormente ma che gradisce ciò che i suoi figli, coloro che la amano con tutto il cuore, fanno per Lei e per la Gloria di Gesù.

Dobbiamo allora sforzarci cari amici a fare sempre meglio. La Mamma celeste come una buona maestra, invoglia i propri alunni a dare il meglio ed a farlo ogni volta sempre più. Ma dà anche un traguardo: finché nel vostro cuore sentiate la santità del perdono. 

La nostra preghiera quindi deve essere assidua e costante, ma dobbiamo chiedere a Dio di farci sentire perdonati e non solo, ma che attraverso la santità del perdono, noi possiamo avvertire il desiderio di voler essere santi. ” La santità del perdono” quindi significa, comprendere che attraverso il perdono noi raggiungiamo la santità. Non solo ricevendo il perdono e la misericordia di Dio ma soprattutto perdonando chi ci percuote, chi ci fa soffrire, chi ci procura del male. Chi perdona, comprende che è un gesto davvero nobile e santo; non è facile perdonare chi ti ammazza un figlio, una madre, una moglie. Ecco perché dobbiamo pregare affinché Dio ci dia la forza di saper perdonare.

La Madonna poi ci parla delle famiglie, un tema davvero difficile oggi da affrontare perché satana sta distruggendo le famiglie. Ormai è sempre più in estinzione poiché il matrimonio è divenuto un optional per le coppie. La Madonna è chiara e dice: …Nelle famiglie…. non nelle comunità fatte di genitore uno e due.. ma usa la parola famiglie, e da esse dobbiamo iniziare perché da esse nasceranno nuovi santi. Ecco quindi l’importanza della santità che non vuol dire fare miracoli ma si diventa santi quando ogni giorno io faccio morire una parte di me stesso per fare spazio a Gesù. Quando cerco  di compiere la sua volontà. Quando accetto ogni cosa con amore e umiltà. Si diventa santi quando cadiamo e subito ci rialziamo per metterci in cammino ogni giorno sui passi di Gesù che attraverso il Vangelo ci ha tracciato la via per raggiungere il Paradiso.

La Regina della pace ci dice una cosa bellissima: ...Dio vi ama con amore immenso. Per questo mi manda a voi.

Dio ci ama, dobbiamo essere felici, perché abbiamo un Dio che prova amore per ciascuno di noi. Non ci resta che contraccambiare a questo grande amore.

Commenta con facebook
Tag

Articoli correlati

Close