Annalisa Colzi
l'impero del male

Per fortuna c’è l’impero del male!

di Fulvio Scaglione

Noi occidentali siamo proprio fortunati! Sappiamo che la Russia è l’impero del male e che, quindi, nulla dalla Russia può venire che non sia menzogna. Pensate che disastro, se non fosse così.

Se non fosse così, dovremmo pensare che la Turchia, un Paese a cui l’Unione Europea, per mano della signora Mogherini (appunto Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, dicesi sicurezza!) vorrebbe consegnare 3 miliardi per controllare i confini e impedire che i profughi siriani si riversino verso l’Europa, usa uno dei suoi confini, quello con la Siria, per fare affari con i jihadisti che mettono a ferro e fuoco la Siria, producendo appunto quei profughi. Un bellissimo sistema, quello turco, per guadagnare tre volte su un’unica tragedia: comprando petrolio e opere d’arte dall’Isis; vendendo all’Isis armi e altre attrezzature e facendo passare i foreign fighters che vanno a rinforzare le sue file; infine, obbligandoci a versare milioni se non vogliamo veder arrivare i profughi.

Certo, l’impero del male ha prodotto foto e testimonianze. E anche chi scrive, visitando il Kurdistan iracheno, non ha mancato di notare le centinaia e centinaia di autobotti che ogni giorno partono per la Turchia, cariche di petrolio ”clandestino”; quello che il Kurdistan dovrebbe vendere attraverso il ministero del Petrolio di Baghdad e invece vende per conto proprio. Qualche tempo fa, inoltre, Hisham al-Brifkani, iracheno e presidente della commissione Energia della provincia di Ninive, aveva pubblicamente detto che le forniture di petrolio contrabbandato dall’ Isis in Turchia avevano raggiunto un massimo di 10 mila barili al giorno, per assestarsi poi sui 2 mila barili; anche se molti altri esperti parlavano di un potenziale da 250 mila barili al giorno.

Ma non importa, per fortuna l’ha detto l’impero del male e noi sappiamo che son tutte frottole. Il che ci tranquillizza a cascata. Perchè se la Turchia è amica dell’Isis, che cosa sono gli amici della Turchia? Barack Obama, per esempio. Il superdemocratico Nobel per la Pace che, quando la Turchia abbatte un aereo russo dice; ”la Turchia ha diritto a difendere i suoi confini” come se la Turchia fosse stata attaccata. E quando i russi mostrano le foto dei traffici al confine ribatte ”la Turchia non c’entra”? Se non sapessimo che l’impero del male mente sempre, potremmo persino pensare che è Obama a mentire. E’ Obama che spalleggia gli amici dei terroristi. E’ Obama che finge di combattere l’Isis, lasciandogli invece aperte tutte le porte di rifornimento. Quelle della Turchia, certo, ma anche quelle del Golfo Persico, le cui monarchie continuano imperterrite a distribuire quattrini e armi ai jihadisti.

Dovremmo persino pensare (ma qui siamo proprio al colmo) che i satelliti del Pentagono hanno qualche disfunzione. Se un aereo russo esplode sul Sinai, dopo un paio d’ora sanno dirti per filo e per segno che cos’è successo. Ma se lunghissime colonne di autobotti attraversano il deserto (o una non meno lunga colonna di mezzi e blindati carichi di miliziani solca per ore il deserto per raggiungere Palmira) non vedono nulla. Misteri della tecnologia.

Non è dunque una gran fortuna sapere che l’impero del male mente sempre? E che sospiro di sollievo sapere che in ogni caso, a tenerlo a bada, c’è la Nato. L’Alleanza militare che per due anni ha taciuto sui maneggi della Turchia, e sul transito di armi e foreign fighters verso la Siria, ma si è tanto tanto preoccupata dei bombardamenti russi sui ribelli. E che adesso, di fronte al generale smandrappamento dei suoi amici, e al ”liberi tutti” nell’intervento anti-Isis in Siria (Germania, Francia e Gran Bretagna perché l’opinione pubblica non sopporta più le ciance, la Cina in nome di vecchi alleanze), non sa far altro che organizzare qualche provocazione a base di aerei abbattuti, Governi ucraini all’attacco e inviti al Montenegro.

Quindi che gran fortuna che l’impero del male menta sempre. Se no, sai quanto ci dovremmo preoccupare?

http://m.famigliacristiana.it/articolo/per-fortuna-c-e-l-impero-del-male.htm

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

9 commenti

Rispondi

  • inoltre la russia non e’ cristiana… o forse anche questo non e’ vero?

  • L’Isis è stato aiutato a nascere ed è lasciato libero di devastare e di espandersi, da tutti i “potenti” e questo semplicemente perché ognuno di loro aveva delle aspettative geo-politiche: come gli USA contro Assad e la Turchia contro i curdi; le aspettative di Putin invece, devono essere ricondotte alla condanna ed all’isolamento generale a cui era stato ridotto per quanto ha prodotto in Ucraina: gli serviva infatti, un carro diverso su cui salire per presentarsi da protagonista internazionale e , guarda caso, proprio negli stessi giorni in cui egli venne snobbato da tutte le autorità presenti alla commemorazione del D-day in Normandia (inizio giugno 2014), nacque su fb “Orthodox Army” dove già all’epoca e poi ripetutamente, viene indicato quale leader ortodosso il condottiero Putin.

  • Cosa volete, basterebbe citare ciò che disse madonna la cantante: Obama, il musulmano nero! Potrebbe forse combattere decisamente i suoi fratelli? Egli è un inviato dell’alta massoneria internazionale messo lì per contribuire coi mezzi e l’influenza della più grande potenza militare e commerciale di deviare la storia degli Stati Uniti, da potenza a salvaguardia dei Valori occidentali e, pur nelle sue tante sfaccettature, Cristiani, alla perversione dei costumi con un occhio di riguardo per l’Islam, alleato contro il Cristianesimo.
    L’attuale Russia invece sta cercando di fare una conversione ad U dalla dittatura dell’ex Unione Sovietica alla libertà possibile con la riscoperta dei Valori antichi e Cristiani custoditi nascostamente dal popolo russo nel tempo della tenebra. Quindi in questo tempo confuso e malvagio Putin si ritrova a porre una barriera alla perversione dilagante nel mondo coi matrimoni gay e tutto il circondario e il mondo guidato da satana gli muove guerra .L’impero del male ha cambiato faccia e lo possiamo vedere nel mondo occidentale laicista e perverso della UE e ora anche degli USA di Obama.

  • Suppongo che l’articolo di Fulvio Scaglione sia di taglio ironico. Certo tutti siamo stati educati con l’idea che la Russia è l’Impero del male. Anzi meglio L’Unione Sovietica ed il suo comunismo che mi sembra più esatto. Lo aveva detto anche Maria a Fatima. Ora molti odiano la Russia ed il suo leader Putin, ma devo dire che Putin ha un carisma che molti nostri leader europei ed anche l’Americano si sognano. E qui credo che scatti l’invidia. Obama, Merkel Hollande Renzi Cameron sono invidiosi del successo che Vladimir Putin ha da una bella percentuale dei Russi, mentre noi Italiani sappiamo cosa ne pensi di Renzi una buona parte della popolazione. Che dire ? Ringrazio che ci sia la Russia per il momento, perchè fa da argine ad un certo tipo di arroganza americana ed in qualche modo europea che oltretutto mi vuole propinare delle ideologie nuove mascherandole da libertà individuali. Non ho capito poi il commento di fabio polacchi “inoltre la Russia non è cristiana” Non so se non ci arrivo od è un’ironia. Intanto un caro saluto

  • Un grazie a Leopoldo, perchè pensavo di rimanere da solo con il mio pensiero, ma vedo che ci sono altri che hanno aperto gli occhi , e vedono bene da che parte arriva il male. Buona Domenica a tutti in Cristo e Maria. A Lei tra 2 giorni , nella solennità che celebra la sua Immacolata Concezione, offriamo in preghiera tutti i potenti del mondo; il maligno è all’attacco ed il desiderio principale che ha è distruggere l’essere umano che per volere di Dio ha usurpato il suo potere. Quindi sconvolgere le menti dei potenti fa parte del suo piano. Loro hanno il dito sul bottone dove vi è scritto atomica. La nostra preghiera ha il potere di fermare questo scempio. Un esempio in piccolo di quello che può fare con la mente umana; 2 genitori fanatici lasciano a casa una bambina di 6 mesi e vanno ad uccidere 14 persone: non è forse chiara la sua presenza ? o dobbiamo aspettarci qualche elucubrazione mentale di qualche psicologo o psicoterapeuta che ci proponga la sua versione ?

  • Bisogna dire che Putin in Russia sta difendendo i valori cristiani e impedisce l’approvazione delle leggi depravate che si stanno facendo in Occidente (matrimoni gay ecc.). D’altronde colla Chiesa Ortodossa la Chiesa Cattolica ha in comune quasi tutto.

  • Per fortuna c’è qualcuno che ragiona come il signor Bruno!

  • mi fa sorridere questo articolo!Impero del male,la Russia…500 imprenditori italiani suicidi negli ultimi 33 governi tecnici voluti dall’eurozona e trattati da noi sconosciuti e non eletti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Signora Colzi ma cosa pubblica?

  • Ringrazio Annalisa per aver pubblicato questo splendido articoletto, meritevole sotto molteplici aspetti. Grazie!
    Il male (demonio) non sta solo sotto una bandiera.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: