vudù
RUBRICHE

Vudù, il gioco per bambini che insegna a maledire

DONA ORA CONTRIBUENDO ALL'APOSTOLATO DELL'ESERCITO DI MARIA

Condividi
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares

Maledire è dire male

un gioco devastante

Sono rimasta senza parole nel vedere un gioco da tavolo, delle Edizioni Red Glove, dal titolo “Vudù“. Nel sito, al riguardo di tale gioco, si legge:

In Vudù i giocatori vestono i panni dei più perfidi e spietati stregoni di tutti i tempi che a colpi di maledizioni dovranno rendere letteralmente impossibile la vita agli altri avversari! Dovrete giocare sibilando ogni parola oppure saltellando su un piede, non potrete usare entrambe le mani o dovrete passare il resto della partita in ginocchio? Dipende tutto dalla cattiveria dei vostri compagni di gioco!

Contenuto: Regolamento, 5 Dadi Ingrediente, 1 Bambolina Vudù, 6 Pedine Segnapunti, 13 Carte Artefatto, 36 Carte Maledizione, 10 Carte Maledizioni Permanenti.

Vi dico la verità, mi risulta difficile anche commentare tale gioco, tanto è esplicito.

Fare del male ad un’altra persona, o solo pensare di farlo anche per gioco, è un abominio. Lanciare maledizioni evoca la presenza di satana.

Spero che i genitori non acquistino questo gioco, perchè procurerebbero una serie di negatività sia ai loro figli che alla famiglia.

Non si scherza su queste pratiche, nonostante i media facciano passare questa grave usanza come un fatto normale, anzi una pratica su cui riderci sopra, tanto da farne una trama per cartoni animati.

Oppure un gioco perverso on line, come quello sotto riportato

Gioco Bambola Vudù

Vudù

In questo gioco dovrai torturare il piccolo pupazzetto che incarna il tuo peggior nemico. Utilizza tutti gli oggetti che troverai sulla destra, dall’ago fino a fuoco ed altro. Sfoga la tua rabbia su questa bambola vudù.

5x1000 esercito di maria

Qual è la tua reazione?

Entusiasmato
0
Felice
0
Amorevole
0
Incerto
0
Scioccato
0
annalisa colzi
Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Ti potrebbe piacere anche

Guarda in:RUBRICHE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.