Annalisa Colzi
dito

Una preghiera per ogni dito della mano

Ciascun dito della mano

ci ricorda di pregare per qualcuno

Una preghiera che Papa Francesco scrisse una quindicina di anni fa quando era ancora Vescovo di Buenos Aires. Ci sono i valori che il Pontefice ci ha gia’ svelato in questi primi giorni di pontificato: umiltà, semplicità, comprensione, accettazione.

E il silenzio tanto caro ai Gesuiti della preghiera.

1– Il pollice è il dito a te piu’ vicino. Comincia quindi col pregare per coloro che ti sono più vicini. Sono le persone di cui ci ricordiamo più facilmente. Pregare per i nostri cari è un dolce obbligo.

2- Il dito successivo e’ l’indice. Prega per coloro che insegnano, educano e curano. Questa categoria comprende maestri, professori, medici e sacerdoti per indicare agli altri la giusta direzione. Ricordali sempre nelle tue preghiere.

3- Il dito succcessivo è il più alto. Ci ricorda i nostri governanti. Prega per il presidente, i parlamentari, gli imprenditori e i dirigenti. Sono le persone che gestiscono il destino della nostra patria e che guidano l’opinione pubblica… hanno bisogno della guida di Dio.

4- Il quarto dito e’ l’anulare. Lascera’ molti sorpresi, ma e’ questo il nostro dito più debole, come può confermare qualsiasi insegnante di pianoforte. E’ li per ricordarci di pregare per i più deboli, per chi ha sfide da affrontare, per i malati. Hanno bisogno delle tue preghiere di giorno e di notte. Le preghiere per loro non saranno mai troppe. Ed è li per invitarci a pregare anche per le coppie sposate.

5- E per ultimo arriva il nostro dito mignolo. Il più piccolo di tutti, come piccoli dobbiamo sentirci noi di fronte a Dio e al prossimo. Come dice la Bibbia gli ultimi saranno i primi. Il dito mignolo ci ricorda di pregare per te stesso… Sarà allora che potrai capire meglio quali sono le tue necessita’ guardandole dalla giusta prospettiva.

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

3 commenti

  • bellissimo lo conoscevo ma come dicevano i latini RIPETITA JUVANT grazie ANNALISA

  • Il Ns.GRANDE PADRE,PAPA FRANCESCO,oltre che essere un GRANDE Uomo,E? un GRANDE PAPA adorato e stimato da tutti, non sapevo il fatto delle preghiere rapoortate al dito della mano,cosa molto BELLA e sicuramente tutti coloro che la leggeranno non dimenticheranno, GRAZIE PAPA FRANCESCO e che il NS. SIGNORE ti ILLUMINI per SEMPRE.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Unisciti a 342 altri iscritti

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Unisciti a 342 altri iscritti

/* ]]> */