Annalisa Colzi
teoria gender

Teoria gender, Fusaro alla Giannini: “Censura ciò che non esiste?”

Lo confesso: sono rimasta sbalordita nel leggere questa intervista. Un marxista che difende i sani principi più di un cattolico (leggete l’intervista ad Aurelio Mancuso sempre nello stesso sito e vi renderete conto di come siamo messi male, come cattolici). Grazie a Dio, esistono ancora persone con la capacità di leggere la realtà senza paraocchi.

di Marta Moriconi

“Qualsiasi tesi deve essere liberamente espressa senza essere censurata”. Così Diego Fusaro, filosofo marxista e analista sempre attento ai temi dell’attualità, commenta le parole del ministro Giannini che annuncia querele per chi associa la Buona Scuola alla teoria gender. Ma non solo: a Intelligonews il giovane professore dice anche altro. “Chi ha parlato e continua a parlare di ‘teoria gender’ in relazione al progetto educativo del governo Renzi sulla scuola compie una truffa culturale e voglio dire con chiarezza che ci tuteleremo con gli strumenti adeguati”: ha avvertito Stefania Giannini. Cosa pensa Diego Fusaro delle parole del ministro dell’Istruzione a Radio24? 

 “Qualsiasi tesi deve essere liberamente espressa senza essere censurata. Fa ridere che a ricordare questo saldo principio della tradizione liberale debba essere io, che non sono di quella tradizione. In tempi di violenza economica, di autoritarismo, è sempre più evidente come il neoliberalismo neghi le sue stesse radici. E’ paradossale questo”.
La Manif parla di minaccia grave “perché lede il diritto alla libertà di opinione”…
“Certo! Anche la tesi più folle, più assurda, ha il diritto di essere pronunciata, poi starà alla verità emergere confutando la tesi e ridicolizzando chi la sostiene”.
Sul lessico utilizzato dalla Giannini, “truffa culturale”, ha qualcosa da dire? 
“A me non sembra che sia una truffa culturale svolgere indagini filosofiche o critiche su qualsiasi argomento. In base a cosa uno dice che è una truffa oppure no? Se poi si deve per forza parlare di truffe, beh, ne vedo di ben più gravi. Per esempio mi sembra proprio una truffa dire, come è stato detto in passato, che a scuola non c’è mamma e papà ma genitore 1 e 2, questo lo controbattono anche grandi psicanalisti come Massimo Recalcati ad esempio”.
La piazza del 20 giugno si sente chiamata in causa qualche modo. Un grave errore parlare in quel modo? 
 “Stento a credere che abbia detto queste cose il ministro, sarebbe una cosa talmente controproducente… Un’affermazione di questo tipo mi pare che una persona che occupa quel ruolo non possa averla detta. La cosa incredibile è che prima ti dice che la teoria gender non esiste, poi se critichi la teoria gender ti vuole tappare la bocca. Se uno critica una cosa inesistente perché tanto clamore? Forse perché la posta in gioco qui c’è”.
 E’ uscito uno studio sull’omofobia come disturbo mentale. Ma non è discriminazione anche questa?
 “Tutto dipende da cosa intendiamo per omofobia. Se per omofobia intendiamo il negare il diritto di esistere a una persona in base ai suoi gusti sessuali allora sicuramente è una malattia mentale, ma se intendiamo il poter discutere tranquillamente su cos’è la famiglia, sul fatto che i sessi sono due e non si scelgono a piacimento, la malattia mentale è di chi vuol negare questa libertà direi”.
http://www.intelligonews.it/articoli/18-settembre-2015/30542/teoria-gender-fusaro-alla-giannini-censura-ci-che-non-esiste-

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

8 commenti

Rispondi

  • Sono contento che piano piano anche chi non è necessariamente religioso o devoto , ma laico incominci a vedere qualche cosa che non funziona in queste cose. In questi giorni ho notato su qualche giornale una difesa di tutta questa colonizazzione ideologica (usiamo le parole del Santo Padre Papa Francesco . Mi hanno fatto leggere un’articolo sul giornale Alto Adige , ( SE LE POLITICHE DI GENERE FANNO PAURA) che sembrava una difesa dell’ideologia. Le ultime 10 righe erano poi una consapevolezza della sconfitta di chi combatte questa battaglia contro l’ideologia. A proposito del filosofo marxista Fusaro l’altra sera per caso sono capitato sul canale La7 ed in quel momento stava parlando di Putin Russia e di quello che sta succedendo. L’analisi fatta corrisponde completamente al mio pensiero su queste vicende.Ed io non sono marxista, visto che si continua ad usare questo termine. (So per certo quanto male abbia fatto alla fede e, sopratutto al popolo russo questa ideologia)

  • Concordo con questo flosofo marxista, e mi dispiace che alcuni cattolici cristiani non hanno nulla in contrario con l’unione di due uomini o di due donne nell’amarsi anche sessualmente.
    Ho letto vari passi nella Bibbia, sia nell’antico testamento che nel nuovo testamento, che chiariscono come l’atto sessuale tra due uomini o due donne sia un peccato gravissimo agli occhi di Dio e del quale peccato l’uomo deve liberarsene per ottenere il perdono di Dio.
    Certamente, ogni singolo uomo è libero di scegliere ciò che si aggrada meglio per se stesso pur se contro la legge di Dio, ma se ne deve poi assumere le responsabilita. Ma ad ogni cristiano spetta non giudicarlo e nè può condannarlo, ma aiutarlo manifestando le opere di Cristo con la propria vita e dichiarando senza paura ciò che è peccato perchè Cristo cè lo ha rivelato tramite gli apostoli e la Chiesa.
    Credo davvero che molti cattolici cristiani, (concordi con la parola di Cristo) debbano avere il coraggio di manifestare apertamente che la sodomia è un peccato grave agli occhi di Dio senza però fare le crociate. Cristo amò ed ama il peccatore ma non il peccato.
    Chi è nell’errore ha bisogno di essere aiutato anche con la preghiera.
    Nessun uomo può cambiare la parola di Dio, neanche stravolgendone il senso poco alla volta, neanche se fosse un vescovo; anzi a tal proposito bisogna pregare per i vescovi e i sacerdoti affinche Dio ce li conservi fedeli cosicche noi abbiamo chi ci puo condurre verso il cammino che porta a Cristo.

  • La pressione dei poteri forti sul Governo Italiano per far approvare simili nefandezze dev’essere enorme e la ministra ha perso la testa.
    Non dimentichiamo MAI che ministro=servitore…qui i ruoli si sono capovolti a causa anche del servilismo del popolo italiano pronto a dire tutto ed il contrario di tutto da un istante all’altro.
    Vaticano, dove sei?
    Per quale motivo il Papa non tuona in maniera seria, determinata e continuata contro certi scempi?

  • Come hai detto tu Annalisa all’inizio di questo blog, mi stupisce che un filosofo marxista parli difendendo dei principi che sono in contrasto con il suo credo filosofico. La maggior parte dei genitori, della mia zona, non conoscono la teoria gender e non sanno che cosa sia e essa è ben nascosta nella legge detta LA BUONA SCUOLA. A chi ho spiegato in termini molto semplici quali sono i principi di questa teoria, gran parte erano d’accordo con essa, perché viene da chi la sostiene, come un mezzo per combattere l’omofobia. Senza sapere che negando l’esistenza sia del genere maschile e sia del genere femminile. Nego l’esistenza umana che si basa sulla distinzione fra maschio e femmina. L’essere umano esiste sia per volontà di DIO e sia per l’unione di uno spermatozoo, cellula gametica maschile, e l’ovulo, cellula gametica femminile. Senza l’incontro della cellula gametica maschile con la cellula gametica femminile, l’essere umano non può essere concepito . Dovremmo rifare tutti i testi di anatomia perché parlano di cellula maschile e di cellula femminile . Si dovrebbe dire cellula 1 e cellula 2 Per cui mi chiedo perché fare una teoria in cui non si deve parlare del genere maschile e del genere femminile quando per procreare abbiamo bisogno del maschio e della femmina, non del gene 1 e gene del 2. Chi è 1 e chi è 2 ?
    Non giudico nessuno, chi può giudicare è solo DIO e Lui ama ognuno di noi perché siamo suoi figli. Siamo liberi di fare le proprie scelte sessuali ma ci si deve assumere tutte le problematiche che ne conseguono. Se due uomini e due donne, ops 1 e 1 , 2 e 2, decidono di vivere insieme, liberissimi di farlo. Sanno benissimo che non possono avere figli. Perché poi piangono di essere lesi nel diritto di avere figli? Perché gridano che la legge non li tutela quando sanno che il loro gamete non potrà mai realizzare il loro sogno? Allora per necessità del sogno, si ricorre allo spermatozoo e all’ovulo. Non vi offendete, ma i testi di medicina non sono stati aggiornati.
    Ci dicono che il nostro rifiuto ad accettare tale teoria e il rifiuto ad accettare i matrimonio con lo stesso genere 1 e con lo stesso genere 2, lediamo i diritti del genere 1 e del genere 2, lediamo diritti della minoranza . Pensandoci bene, ora siamo noi, che non accettando la teoria gender, che diventerà obbligatoria in tutta Europa dato che è stata approvata dal Parlamento Europeo il giorno della natività della Madonna, 8 settembre, gli emarginati, ora saremo noi additati, quando passeremo la gente mormorerà, ci apostroferanno con il termine tanto di moda, è un omofobo, ( sta passando un mostro, o ,ha una malattia incurabile).
    I nostri diritti e quelli dei nostri figli chi li tutelerà dato che non accettiamo né il gender e né matrimoni omosessuali ?
    Ora noi siamo la minoranza da tutelare.

  • teoria gender, omosessuali, bisessuali, transessuali, famiglie con due papà, famiglie con due mamme (ops scusate genitore 1 e genitore 2), sesso incerto (che si sceglie da se’), etc etc etc.
    MA LA FAMIGLIA CON UN PAPA’, UNA MAMMA, SPOSATI IN CHIESA (oh scandalo!!!) , che battezzano i propri figLi e li mandano al catechismo per far fare loro la prima comunione e la cresima CHI LA DIFENDE? CHI LATUTELA?
    Se sei sposato ufficialmente, hai dei figli, non sei straniero e lavori NON HAI ALCUN DIRITTO, per questo schifo di società NON CONTI NULLA!
    Mi scusi lo sfogo, ma non lo sopporto più

  • Non c’è certo da stare allegri…al Grande Fratello arriva l’ex monaco divenuto trans…o le cercano con il lanternino o, come penso io, se le inventano per lo spettacolo….ma quel che è peggio che la gente si beve tutto!!!!

  • @Isotta
    Se dici che hai battezzato tuo figlio e lo mandi a catechismo…tutti si scandalizzano. Se lo cresci da ateo con genitore 1 e genitore 2, magari di sesso uguale…oppure crei una famiglia allargata che comprende i nuovi compagni dei genitori, allora ti vedono giusto….guai a criticare per non passare per poco moderni.
    Conosco una coppia separata lei con l’amante lui con la nuova compagna….tutti a dire: “però dai, i figli hanno accettato la compagna di papà, vanno d’accordo, il compagno della mamma va in casa, lo accettano”…..e vissero tutti felici e contenti!
    Però la ragazzina si è chiusa in sè e ora non parla più con i suoi, ogni occasione è buona per andare via anche se questo comporta il fatto di cambiare sempre fidanzatino…il figlio frequenta brutte compagnie e i carabinieri spesso avvisano i genitori selle sue malefatte …però è una famiglia moderna, allargata….
    Se non si impara a riflettere sul fatto che la famiglia è NECESSARIA non è un optional, la società andrà a rotoli!

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: