Annalisa Colzi
cristiano

A chi si dichiara cristiano

Mi rivolgo chi si dichiara cristiano. E qui non posso scherzare!

“In questi giorni non ho avuto paura di affermare chiaramente quel che la Chiesa insegna in materia di “diritti civili” e nozze omo e continuerò a farlo.

Ho ricevuto, com’è ovvio, complimenti e attacchi e insulti, ma tutto ci sta. Non sono un politico assetato di spazi di potere, né un commerciante che vuol conquistare clienti, né un attivista religioso che cerca adepti. Sono solo un vescovo che quando si presenterà davanti a Dio dovrà rispondere della sua fedeltà alla missione che Gesù gli ha affidato.

A chi ritiene che lo urto quando ripeto i principi della dottrina cattolica vorrei dire che non ci posso fare niente. Sarebbe più facile per me tacere come fanno alcuni e dire che tutto è amore. Non farei il mio dovere e nemmeno il vostro bene. Preciso però che mi rivolgo non tanto a chi cristiano non è o non vuole esserlo, ma a chi si dichiara cristiano. E qui non posso scherzare!

Me lo ha insegnato papa Giovanni Paolo II che amava ripetere: “nessuno si faccia illusioni: oggi come ieri, essere cristiani significa andare controcorrente rispetto alla mentalità di questo mondo, cercando non il proprio interesse e il plauso degli uomini, ma unicamente la volontà di Dio e il vero bene del prossimo”.

Verità che anche papa Francesco riafferma. Basta leggere i suoi interventi alla fonte e non limitarsi ai resoconti dei grandi media”.

Mons. Giovanni D’Ercole, Vescovo di Ascoli Piceno

Dal profilo facebook del 26 febbraio 2016 di Don Giovanni D’Ercole

Commenta con facebook
Condividi:

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

il mio cuore trionferà

2 commenti

  • Abbiamo bisogno di vescovi e rappresentanti della Santa Romana Chiesa che come Mons. Giovanni D’Ercole abbiano il coraggio di affermare i principi della dottrina cattolica. E noi credenti non dobbiamo aver paura se ci etichettano come fondamentalisti. Anzi dobbiamo esserne fieri.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 18.802 altri iscritti

FILM DVD IL RISVEGLIO DI UN GIGANTE

IL RISVEGLIO DI UN GIGANTE STREAMING

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 18.802 altri iscritti