Annalisa Colzi
satanisti come riconoscerli ed evitarli

Atei satanisti come riconoscerli per starne alla larga

Satanisti come riconoscerli per starne alla larga

I satanisti si travestono molto bene, ma le opere del diavolo, prima o poi, vengono sempre allo scoperto. Nell’era moderna occorre porsi questa domanda: satanisti come riconoscerli? Una domanda più che lecita perché oggi, più che in altri tempi, i satanisti sanno travestirsi molto bene, anche e soprattutto da atei. Presumo che a questa affermazione risponderete con: “Ma se gli atei non credono a niente come possono credere al diavolo?”. Riprendiamo la parola chiave satanisti come riconoscerli e valutiamola con l’episodio che sto per riportarvi. Un fatto realmente accaduto, i primi di agosto del 2017, in un paese del Colorado e precisamente all’interno del Consiglio Comunale di Grand Junction.

Un gruppo di cristiani ha pregato in cerchio

Alla riunione hanno partecipato un gruppo di cristiani, un gruppo di membri degli Atei e Liberi Pensatori del Colorado Occidentale e altri cittadini.

I cristiani, prima di entrare nella sala, si sono riuniti in cerchio per pregare. A presiedere la riunione è stato il sindaco, Rick Taggart, che ha introdotto Scott Iles, membro degli Atei e Liberi Pensatori. Iles si è avvicinato al palco e ha introdotto Andrew Vodopich, satanista dichiarato, dicendo che lui è un “ottimo relatore pubblico” e che lui avrebbe fatto la richiesta che tanto desideravano.

E’ davvero singolare che un ateo chieda ad un satanista di rappresentarlo, eppure è accaduto proprio questo.

Vestito con un completo nero enfatizzato da una cravatta rossa e ‘indossando’ un anello rappresentante un serpente attorcigliato al suo pizzetto, ha parlato pressappoco un minuto e presentato l’appello che promuove tolleranza, uguaglianza e verità.

Ha anche promosso libertà di ricerca, libertà di pensiero, ribellione contro la teocrazia e concluso la sua supplica con: “ave satana”.

Alla conclusione della sua supplica, un membro nella folla ha detto: “Sì, a ciò che ha detto”, e il Consiglio ha proseguito alla presentazione del Yard Of The Month senza incidenti.

Anne Landman del gruppo Ateisti e Liberi Pensatori ha detto che questo è il secondo appello presentato da un satanista che conosce negli Stati Uniti, dopo quello di Pensacola, Florida, lo scorso anno, e ha affermato che è la prima che le risulti in Colorado.

L’appello del satanista avvallato dagli atei

Esortiamo tutti i funzionari e amministratori del bene comune, compresi coloro che son qui stanotte, ad essere uniti nei vostri sforzi per l’onestà, la verità e la saggezza.

Imploriamo tutti i presenti a evitare i disprezzi primitivi e la superstizione, l’intolleranza, il pregiudizio, l’atavismo e cercare invece l’uguaglianza nella giustizia e, in tal modo, salvaguardare tutte le opinioni del mondo trattandole in modo equo e con rispetto.

Consigliamo a tutta questa comunità di lasciare che la luce della verità risplenda incontrastata su tutte le questioni, e a non lasciare che una supposizione ambita sia un vaglio di scorta, non lasciate che una fede antica riservi sciagura, perciò non lasciamo spazio all’ignoranza e alla supposizione.

Allora, diciamo tutti, in nome della ragione, in nome della libera scelta e in nome della ribellione contro la teocrazia: ‘ave satana’.

Quindi non ci resta che dedurre un forte legame tra atei e satanisti. Avete adesso la risposta alla domanda: Satanisti come riconoscerli?

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

/* ]]> */