Annalisa Colzi
remilia pride la coop regala preservativi per tutti

REmilia Pride, la Coop regala preservativi per tutti

“Sì, lo vogliamo”: questo lo slogan del REmilia Pride

“Per la prima volta sei città dell’area medio-padana scenderanno in piazza insieme per rivendicare il matrimonio egualitario, in occasione del primo Pride di tutto il nord Italia. Sabato 3 giugno, nelle strade e nelle piazze che si tingeranno dei colori arcobaleno, Reggio Emilia si prepara a festeggiare la manifestazione per l’orgoglio Lgbt, il REmilia Pride, realizzata da Arcigay Gioconda in collaborazione con i comitati arcigay di Verona, Mantova, Piacenza, Parma, Modena, Bologna e Ferrara con il patrocinio di Comune, Provincia e Regione Emilia Romagna.

La manifestazione partirà da piazzale Marconi, presso la stazione centrale Fs, e sarà la tappa finale di un calendario ricco di eventi, presentazioni, incontri che da metà marzo hanno toccato vari campi in cui si batte il movimento Lgbt.

Coop Alleanza 3.0, che sostiene il REmilia Pride, donerà 1200 preservativi a marchio Coop. I soci di Coop Alleanza 3.0, inoltre, avranno anche uno sconto sui gadget della festa”.

Questo si trova scritto nel mensile “Con” per i soci Coop Alleanza 3.0. Sinceramente non sono per nulla stupito. D’altra parte il REmilia Pride è sostenuto dalla Regione, dalla Provincia, dal Comune, dalla Cgil, dalla Coop stessa, dalle varie associazioni e chi più ne ha più ne metta.

remilia pride con il sostegno di regione provincia e comune

Per un matrimonio egualitario…

“Sì, lo vogliamo” è la parola d’ordine della manifestazione, riferita al “matrimonio egualitario” per tutti.

Ecco l’assessore Natalia Maramotti: “Il REmilia Pride colorerà la città di arcobaleno, ma soprattutto rappresenta un’occasione per ribadire, con allegria, l’importanza dei diritti civili e del principio di uguaglianza sancito dall’articolo 3 della Costituzione italiana. È ormai più di un decennio che collaboriamo su questi temi con Arcigay Gioconda, di cui riconosciamo la serietà dell’agire: il 3 giugno sarà l’occasione per concludere un percorso serio pieno di occasioni di riflessione sui passi futuri da compiere nel Paese sul tema dei diritti delle persone Lgbti”. Eh, infatti non aspettavamo altro…

remilia pride e matrimonio egualitario

Alberto Nicolini, presidente dell’Arcigay Gioconda: “Siamo molto orgogliosi del lavoro che stiamo facendo per il 3 giugno e non solo. Vogliamo portare in piazza l’idea emiliana del collaborare insieme per i diritti, costruendo una serie di ponti su temi per noi fondamentali come il lavoro, la disabilità, la salute, l’immigrazione e l’uguaglianza davanti alla legge. Uniti nella differenza: il REmilia Pride sarà aperto a tutti coloro che credono nell’uguaglianza, a partire dalle persone eterosessuali, il cui appoggio è fondamentale perché l’Italia raggiunga la piena uguaglianza delle persone gay, lesbiche, bisessuali, transessuali. Grazie alle unioni civili abbiamo fatto un passo in avanti, adesso è ora di procedere spediti verso il matrimonio egualitario, per il bene di tutte le coppie, e soprattutto dei bambini”.

Matrimonio egualitario per il bene soprattutto dei bambini…

La Cirinnà ha spalancato il varco; e nel silenzio di quasi tutti, questi chi li ferma più?

Giovanni

Giovanni

Giovanni

Se Dio non esiste allora tutto è permesso. Dostoevskij

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

/* ]]> */