Annalisa Colzi
il prete

Il prete

Cosa vale un sacerdote?

Cosa vale un prete se non ha una fede assoluta nell’Eucaristia? Egli perde la sua ragione di essere ed il suo onore, fa precipitare a terra i suoi poteri soprannaturali. In un’epoca dove la fede cristiana non significa per molti niente di preciso e di fermo, dovrei forse, io prete, sentirmi infastidito di manifestare troppo rispetto verso il Signore stesso nell’Eucaristia? Sarei colui che arrossisce di Lui, della sua Presenza, così semplice e misteriosa? Non è, al contrario, l’ora di testimoniare un rispetto deciso, franco, regale?

Il Tisbita

“Quelli che ti dicono la verità ti amano. Quelli che ti dicono quello che ti vuoi sentir dire amano se stessi” (Madre Angelica Rizzo, USA)

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Aggiungi commento

Rispondi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli