Annalisa Colzi
preghiera infuocata

Preghiera infuocata

Un esercito schierato

e pronto alla battaglia

Durante l’anno 2016 ricorre il terzo centenario della morte di quel gigante di santità che fu san Luigi Maria Grignon de Montfort (morto nell’aprile del 1716).

Le sue parole paiono scritte per noi di questo secolo e questo tempo.

Ascoltate come conclude al sua lunga “preghiera infuocata” (il cui testo intero si può trovare comodamente in internet):

Quanto a te, gran Dio? Non ci sarà quasi nessuno che prenda a cuore la tua causa anche se nel servirti c’è tanta gloria, utilità e dolcezza?preghiera infuocata

Perché così pochi soldati sotto la tua bandiera?

Quasi nessuno griderà in mezzo ai suoi fratelli per lo zelo della tua gloria come san Michele: Chi è come Dio?

Lasciami allora gridare dappertutto: Al fuoco! Al fuoco! Al fuoco!… Aiuto! Aiuto! Aiuto!…

C’è fuoco nella casa di Dio. C’è fuoco nelle anime. C’è fuoco persino nel santuario.

Aiuto! Stanno assassinando il nostro fratello!

Aiuto, stanno uccidendo i nostri figli!

Aiuto, stanno pugnalando il nostro buon padre!

Chi sta con il Signore venga da me (Es 32,26).

Tutti i buoni sacerdoti sparsi nel mondo cristiano, sia che si trovino tuttora in pieno combattimento

o si siano ritirati nella mischia dei deserti e nelle solitudini,

vengano e si uniscano a noi.

Formiamo insieme, sotto la bandiera della croce, un esercito schierato e pronto alla battaglia,

per attaccare compatti i nemici di Dio che hanno già dato l’allarme:

suonano l’allarme, fremono, digrignando i denti, sono sempre più numerosi.

“Spezziamo le loro catene, gettiamo via i loro legami. Se ne ride chi abita i cieli, li schernisce dall’alto il Signore (Sal 43).

Sorga Dio, i suoi nemici si disperdano. Signore, alzati! Perché fingi di dormire?

Alzati con tutta la tua onnipotenza, misericordia e giustizia.

Formati una compagnia scelta di guardie del corpo, per proteggere la tua casa, difendere la tua gloria e salvare le anime,

affinché ci sia un solo ovile e un solo pastore e tutti possano glorificarti nel tuo tempio. Amen

(Preghiera infuocata, “Opere”, Edizioni Monfortane, pagg.556-557)

Perle di Spiritualità

Il Tisbita

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

/* ]]> */