Annalisa Colzi
predire il futuro

Compravo libri di divinazione per predire il futuro

Studiati i testi per imparare, cominciai a fare le carte…

“La mia autostima era sotto i piedi – il demonio sa come dare false gratificazioni – compravo libri di divinazione che mi insegnavano a predire il futuro – cominciai a fare le carte e sedute spiritiche”

La mia storia

Intanto crescevo, era arrivata l’adolescenza.

Ero alle superiori; studiavo, mi applicavo, ma la mia testa non riusciva a ricordare nulla. Inutile dire quanto mi sentivo stupida, ignorante. La mia autostima era sotto i piedi. Ero stata così tanto dalle cartomanti che volevo provare io stessa come poteva essere facile predire il futuro. Una effimera consolazione.

Libri di divinazione che insegnano a predire il futuro

Iniziai questa terribile avventura… il demonio sa come dare false gratificazioni momentanee, tant’è che ero diventata bravissima. Compravo libri di divinazione che mi insegnavano a predire il futuro. Ero abilissima; io ci avevo messo le nozioni di base e l’altro ci metteva del suo.

Non ho mai fatto le carte al pubblico, solo ad amici, parenti e conoscenti.

Circa all’età di 17 anni, per guadagnare qualche spicciolo durante l’estate, andavo a lavorare nelle colonie. Ho lavorato principalmente a Cesenatico nella colonia dell’allora Cardinal Lercaro, gestita dalle suore. Era un momento di felicità nonostante il lavoro, poiché lontano da casa mi distaccavo dai problemi e perché lì facevo amicizia con altre ragazze provenienti da varie parti d’Italia. Nei momenti di libertà lavorativa, andavamo insieme a prendere il sole, facevamo a gara a chi diventava più “nera”.

predire il futuro

Carte e sedute spiritiche

Di sera ci trovavamo in un grande camera per dormire a raccontarci le avventure, gli incontri che avevamo fatto ecc. Ecco di nuovo quella voglia irrefrenabile di condividere con loro la mia dote di superiorità. Cominciai a fare le carte e sedute spiritiche, ero bravissima, il maligno mi sussurrava ogni pedina da muovere, ogni bisbiglio di predilezione. Il gioco era fatto. Le ragazze mi dicevano: “Ma come fai, è proprio così, ma sai che ci hai preso…”.

Addirittura a qualcuna facevo pronostici futuri. Anche in questo caso, quando ci incontravamo negli gli anni successivi, avevo azzeccato tutto. “Sai, ho trovato quel ragazzo sportivo che avevi detto avrei trovato; gioca a tennis”. Se facciamo un po’ di calcoli matematici, non è poi una grande scoperta, la stragrande maggioranza dei giovani adora lo sport … Comunque, anche se ci avessi davvero preso, non era di certo opera mia, ma dell’astuzia diabolica di quell’essere che mi era vicino.

(continua)

Prima parte: Una preda in mano al potere occulto del male

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Unisciti a 339 altri iscritti

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Unisciti a 339 altri iscritti

/* ]]> */