Annalisa Colzi

Modella di 10 anni turba le mamme, e non solo!

Baby top model

bambini ostaggi dei media

In questi ultimi anni una maggior consapevolezza delle donne sta conducendo a una sorta di “ribellione” nei confronti dell’oggettivazione del corpo femminile.

Di quello di giovani languide e longilinee al limite dell’anoressia, modello irraggiungibile di ragazze e donne con le nevrosi che questo comporta, ma ancor di più di quello delle bambine, fenomeno, se mai può essere, ancora più preoccupante e meritevole di quale riflessione, come per il caso di Thylane Blondeau.

modella a 4 anni

Thylane è una giovanissima modella francese che ha esordito sulle passerelle a soli 4 anni, ma il cui nome però è arrivato alle cronache nel 2011 con un controverso servizio di Vogue quando la bimba aveva solo 10 anni.

All’epoca questo servizio fotografico di cui vi riportiamo alcune immagini causò un tale polverone che il Primo Ministro inglese David Cameron dovette indire una riunione d’urgenza per parlare proprio del problema dell’oggettivazione dei bambini nei media. Questa infatti fu una vicenda piuttosto eclatante, ma sappiamo che si tratta di una tendenza ben radicalizzata nei media e non solo, basti pensare solo ai tanti reality americani con mamme ambiziose che agghindano le figlie come vamp per i concorsi di bellezza.

baby modella1

Ma nel caso specifico di Thylane cosa turba nel guardare le immagini di questa bimba, nemmeno preadolescente, truccata come e più di un’adulta nella serata più chic e in della sua vita?

una bambina già adulta (o fatta diventare)

Innanzitutto, a colpirci è lo sguardo, una sorta di consapevolezza da donna adulta che sembra sapere perfettamente cosa sta facendo e perché.

Bando alla spensieratezza con cui ci piace guardare all’infanzia, Thylane posa agghindata di tutto punto sfoggiando gioielli, tacchi vertiginosi, abiti seducenti guardando in modo intenzionalmente provocante l’obiettivo.

Unghie smaltate, chioma scolpita, gambe praticamente sempre in vista e in pose seducenti, Thylane sembra essersi buttata da tempo alle spalle la sua innocenza e i giochi infantili, perché nel servizio di Vogue non c’è traccia di tutto questo.

Tutto è studiato nei minimi dettagli per farla sembrare più grande, adulta, desiderabile (sì ma da chi?).

Ora, non è per fare i moralisti a tutti i costi, ma è davvero questa l’immagine che vogliamo trasmettere alle nostre bambine? Quella di una sorta di bellezza distorta che non esiste da nessuna parte e a cui si può sacrificare tutto, infanzia, adolescenza, giovinezza in una corsa sfrenata verso l’età adulta saltando tappe fondamentali?

O forse tutti quanti, noi adulti, uomini e donne, dovremmo fermarci un momento a pensare seriamente al messaggio che stiamo trasmettendo alle nuove generazioni?

Vogliamo aggiungere anche questo fardello alla pressione già esercitata sulle donne in virtù del loro aspetto fisico?

Mentre da una parte c’è chi “si ribella” in modo plateale, come la fotografa Haley Cafiero e le modelle curvy cominciano ad affermarsi, rimane ancora molto da fare per scongiurare che l’infanzia delle nostre bambine si guasti per via delle intrusioni e delle “aspettative” di una parte di società che le vorrebbe già adulte, perfette e omologate consumatrici.

thylane-blondeau-vogue-31

sapevamo che sarebbe stata una grande modella

Ma quello di Thylane non è un caso isolato, ed ecco arrivare da Mosca un’altra baby top model che fa inferocire il Web. Si tratta di Kristina Pimenova, una bellissima bambina moscovita con un’agenda talmente fitta di impegni nel ruolo di top model da fare invidia alla Balti. Kristina è richiestissima dalle più importanti case di moda mondiali: Vogue, Roberto Cavalli, Dolce & Gabbana, Giorgio Armani e Benetton l’hanno già assoldata per shooting fotografici e sfilate. Una vita da super model iniziata a tre anni, ovvero quando sua madre, Glikeriya Shirokova ex modella, ha abbandonato le passerelle passando lo scettro patinato alla figlia.

Kristina ha oltre 2 milioni di fan su Facebook e il suo profilo Instagram conta già 315 mila seguaci; è super social e sovraesposta. Inevitabilmente si è innescata una forte polemica capitanata proprio dagli internauti: “Ha iniziato a tre anni, perché dovunque io andassi per il mio lavoro lei mi seguiva. È stato quasi naturale e quando le persone vedevano Kristina, la trovavano adorabile. Tutti sapevamo che sarebbe stata una grande modella sin da piccola” questa è la risposta che ha fornito sua madre circa le polemiche e la scelta di far intraprendere questa carriera alla bimba.

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Aggiungi commento

Lascia un tuo commento

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

/* ]]> */