Annalisa Colzi
piccole suore dell'immacolata

Le piccole suore dell’Immacolata e le piramidi per guarire

Ma davvero non c’è più religione… in alcune congregazioni

Inizialmente pensavo ad una bufala ma, dopo ricerche approfondite, mi sono dovuta ricredere. Purtroppo la segnalazione fattami corrisponde alla verità. Le suore dell’Immacolata usano le piramidi.

Andiamo per ordine. Una mia amica, qualche mese fa, mi scrive un messaggio attraverso fb in cui dice essere scandalizzata perché le piccole suore dell’Immacolata di santa Paolina Visintainer a Vigolo Vattaro (Trento) utilizzano tecniche olistiche aperte al pubblico. In particolar modo mi parla di piramidi che le suore farebbero utilizzare a chi ne fa richiesta.

Dico la verità. Quando mi è arrivata la notizia ero in treno. Tra la stanchezza e la difficoltà ad aprire la pagina attraverso il cellulare, non ho capito molto ed ho cercato di sdrammatizzare. Solo che la mia amica continuava a dirmi che era una cosa gravissima e che dovevamo avvisare il Vescovo.

Caspita, mi sono detta, ma allora è davvero una cosa grave. Così, una volta a casa, ho approfondito l’argomento e, con somma tristezza, posso finalmente dire che la mia amica aveva perfettamente ragione.

L’articolo segnalatomi risale al 2011. All’interno vi si legge qualcosa che lascia senza parole: “La piramidoterapia delle suore di Trento”.

Salto sulla sedia mentre penso:

Cosa c’entrano le suore dell’Immacolata di Trento con le piramidi?

Mi tuffo dentro l’articolo per leggere: “La mia sperimentazione in proposito partì, alcuni anni fa, da una ricerca condotta recandomi a Trento, per intervistare alcune suore brasiliane residenti in provincia, che avevano fatto anni di “apprendistato terapeutico” in Brasile sotto la guida di un cecoslovacco (che le sorelle chiamano lo scienziato) di nome Kovalsky.
Le piramidi curative possono essere o meno in scala di Cheope. Quelle non in scala sono proprio quelle che noi e le suore usiamo secondo dimensioni studiate, appunto, dallo scienziato”.

Conto fino a tre e poi mi conforto pensando che sia un articolo – bufala. In fondo risale al 2011.

Purtroppo non è una bufala ma esoterismo

Trovo un articolo del 3 febbraio 2016: “Le piccole suore dell’Immacolata, di santa Paolina Visintainer, con la sede principale in Brasile, ma dislocata in tutto il mondo, utilizzano già dagli anni ’70 nelle loro strutture, le piramidi come strumento dedito alla guarigione psicofisica”.

Devo arrendermi all’evidenza. Le suore, e dico suore, utilizzano metodi legati al New Age. Triste e sconsolata tento l’ultima carta, l’unica in grado di darmi la certezza assoluta della veridicità della notizia: il telefono.

Il dialogo telefonico è, a dir poco, surreale

A – “Una mia amica mi ha parlato di voi a proposito della terapia della piramide che fate. Io ho dei problemi di artrite e mi hanno detto che questa terapia potrebbe aiutarmi”.

S – “Questa energia aiuta tanto”.

A – “Ma voi la fate nel vostro convento questa terapia della piramide?”.

S – “Sì, la facciamo nella nostra casa. Occorre farla 4 o 5 volte”.

A – “Ascolti, io ho un dubbio. Come voi anche io sono cattolica e mi chiedevo se questa piramide terapia è compatibile con la fede cristiana”.

S – “Ma sì, noi non facciamo niente di diverso, solo la piramide capta l’energia della natura e questa energia passa alle persone. Sono 35 anni che le suore la fanno. Tutta la diocesi lo sa”.

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli