Annalisa Colzi
sprovveduti

La Madonna e i figli sprovveduti

I furbi e gli sprovveduti

Nel mondo ci sono due categorie di persone: gli sprovveduti (tanti) e i furbi che vivono e ridono sulle loro spalle.

E’ stato sempre così. Tra gli antichi romani girava questo detto: “Si vulgus decipi vult, decipiatur” che, liberamente tradotto, suona così: “Se la gente vuole essere ingannata, ingannatela”. E nel Medio Evo girava un’altra frase, in un latino maccheronico ma forse più incisivo: “Si inveneris hominem cuccabilem, cucca eum” che possiamo tradurre così: “Se trovi una persona fregabile, fregala”.

Questa frase potrebbe essere il motto ufficiale di tutte quelle persone che vanno sotto il nome di “maghi, astrologi, cartomanti” ecc.. Non c’è canale televisivo dove non compaia un mago o un cartomante che, nel corso di trasmissioni a pagamento, predice il futuro, vende talismani e oggetti miracolosi, promettendo la vincita al lotto, la salute, la conquista della persona amata. Sono i furbi che fanno affari d’oro sulla credulità dei “semplici”. Tra i cattolici, i “semplici” sono legioni. Si sa che i cattolici amano, giustamente, la Madonna.

Ma per molti non è una vera devozione, come Maria vuole, ma una forma di superstizione, perché la Madre di Gesù viene usata come un talismano.

catene di S. Antonio

In questi giorni, sta girando sui cellulari di nuova generazione, i cosiddetti “smartphon”, una specie di “catena di S. Antonio” con messaggi come questo: “Benedizione da Medjugorje…ti chiedo di recitare ora a bassa voce ‘puoi entrare Madonna io ho bisogno di te, pulisci il mio cuore con le tue lacrime, benedici la mia casa’. Inviala a 10 persone e riceverai un miracolo, se lo respingi, ricorda che ella disse: “Se mi respingi fra gli uomini, io ti rinnegherò davanti al Padre”. Tra 4 minuti ti daranno una buona notizia. Fidati un abbraccio”.

E’ un messaggio della Madonna o un trucco dei furbi per gli sprovveduti?

E’ sicuramente un trucco per gli sprovveduti a vantaggio dei furbi. Come faccio a saperlo?

E’ molto semplice.

E’ un trucco a vantaggio dei furbi che, in questo modo accedono alle mail degli ingenui che hanno inviato a destra e manca i loro messaggi, con non pochi rischi.

E’ un trucco per gli sprovveduti perché la frase attribuita a Maria, (“Se mi respingi fra gli uomini ecc,”) è di Gesù Cristo (Matteo 10,32-33). Maria non si sostituisce a suo Figlio.

i trucchi di Satana

Trucchi come questo sono ispirati da Satana (parola di esorcista!). I favori di Dio non si ricevono inviando messaggi a dieci persone entro quattro minuti. Dio non fa miracoli in serie per dimostrare la sua bontà. Il “miracolismo” denuncia una desolante mancanza di fede; è la pretesa di avere un Dio “facile” su nostra misura, a nostra immagine, secondo i nostri gusti.

Ma un Dio “facile” non è più il vero Dio. E’ un idolo. E anche la fede non è mai facile e Dio non intende facilitarcela. Oggi si corre il rischio di una “religione materialista” basata su segni esteriori. Messaggi come questi trasformano Dio in un distributore automatico: si introduce una moneta e quello distribuisce il prodotto desiderato.

Si inviano messaggi a dieci persone e Dio ci distribuisce il miracolo desiderato, con una differenza. Il distributore automatico eroga il prodotto subito. Il distributore-Dio impiega 4 minuti. Ditemi voi se questa non è superstizione e della peggiore specie. E’ un peccato che il Signore perdona sempre, anche perché commesso da chi, per ignoranza, non si rende conto. Ma perché certi “devoti” sono così ignoranti nelle cose di Dio? Fratellini, meno miracolismo e più fede!

don Paolo Sconocchini

Articolo già pubblicato il 12/02/2014

Immagine da: http://tempiodelleombre.blogspot.it/2014/03/consacrare-i-tarocchi-metodo-classico.html

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Aggiungi commento

Lascia un tuo commento

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

/* ]]> */