Annalisa Colzi

La Chiesa è guidata dalla Provvidenza di Dio

La Provvidenza di Dio

guida la sua Chiesa

Gli scandali dei membri della Chiesa sono un segno della sua vita; poiché le malattie non colpiscono le statue o le figure dipinte, ma gli esseri vivi.

Nella sua anima la Chiesa è invece immacolata, santa, senza macchie e senza rughe.

Le sette che sono un corpo senza vita. Hanno spesso un volto incipriato e dipinto. Si gloriano della loro apparenza, ma vanamente.

Un fiore soverchiamente manierato e simmetrico, è un fiore artificiale, senza profumo e senza vita. Mentre quasi sempre il fiore sbocciato da una pianta viva, ha qualche petalo che cade, o qualche foglia intristita dal gelo.

La Chiesa non è una vetrina di fiori artificiali, belli solo in apparenza; è un giardino fecondo dove cresce il germe cattivo con quello buono, fino alla raccolta e alla mietitura.

Non ci scandalizziamo dunque quando veniamo a conoscenza di Sacerdoti cattivi o di membra guaste della Chiesa; piuttosto pensiamo noi a consolarla nei suoi dolori con la nostra virtù.

La Chiesa in mezzo alle sue pene dà a Dio le anime privilegiate, formate esse pure dall’angustia e dal dolore; fioriscono in Lei per la lotta fra il bene ed il male gli atti più vivi di amore, le riparazioni, l’apostolato, la virtù.

Germinano in Lei i gigli candidi della purezza, i fiori vermigli del martirio, e le gemme profumate della carità in mezzo all’uragano che vorrebbe sradicare da Lei ogni vita, come germinarono dal Corpo piagato del suo Redentore i fiori dell’amore, della riparazione e della vita che salvò il mondo.

Persuadiamoci che la Chiesa è guidata da una specialissima Provvidenza di Dio, e che ogni male in Lei è utilizzato come concime delle piante buone. Essa è tutto un ricamo ammirabile della grazia, dove, proprio come nel ricamo; ci sono anche dei vuoti, che fanno risaltare la bellezza dell’insieme.

Giudicarla a modo umano, significa non intendere nulla della sua divina costituzione, significa smarrirsi nelle conclusioni più stolte e più menzognere.

don Dolindo Ruotolo

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

6 commenti

  • Felice di leggere questi articoli, felice constatare che nel mondo e nella chiesa c’è molto di buono anche se è sempre la parte cattiva che fa notizia.
    Siamo nelle mani di Dio nostro Padre, ora più che mai questa verità funge da salvagente cui aggrapparsi per non sprofondare in un mare di scetticismo , indifferenza ( il vero male del secolo ) e rassegnazione.
    Questa è la chiesa, Noi.
    Voilà

  • In questa frase mi ci ritrovo completamente perchè se guardo come la usa qualcuno all’interno sto male. Mi vengono in mente le parole di Benedetto xvi forse quando era cardinale il quale disse: La prova che la Chiesa è divina è che resiste ogni Domenica a circa un milione di prediche. E’ molto ironica però rispecchia la verità. Quindi ringraziamo la Divina Provvidenza che in altre epoche ha dato prova della sua potenza moltiplicando per esempio i pani e i pesci , guarendo i malati e scacciando i demoni. Un caro saluto e Santa Quaresima a tutti

  • …così ci è stato insegnato, che “la Chiesa è santa, ma è formata da peccatori”…, …quanto mi è caro d
    on Ruotolo!

  • Dal tuo intervento, Marco, sembrerebbe che nemmeno tu sia estraneo da questo “mare di scetticismo”! Non sarai mica uno dei “soliti”?

  • DON DOLINDO, uomo Santo…
    a Napoli andate a trovsrlo nella Chiesa nella quale è sepolto, bussaste sulla Sua tomba 3 volte, e ( come Egli disse prima di morire)io vi risponderò dal Paradiso!

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Unisciti a 284 altri iscritti

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

App Ufficiale Android

Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Unisciti a 284 altri iscritti

Power by

Download Free AZ | Free Wordpress Themes

/* ]]> */