Annalisa Colzi
parti del corpo dei bambini appena nati commercio degli organi

I bambini devono nascere vivi per poter prelevare parti del corpo

a House Select Panel On Infant Lives ha rivelato in una relazione provvisoria, nel primo anniversario dal rilascio del video del Center For Medical Progress, che chi lavora con gli aborti, potrebbe aver consegnato bambini vivi con lo scopo di ucciderli per ricavar da loro parti del corpo.

La relazione ha sottolineato i progressi che House Select Panel ha fatto nelle sue indagini sull’industria dell’aborto e dell’approvvigionamento del tessuto fetale, nonostante le problematiche interne che ha dovuto affrontare dai suoi membri democratici, i quali hanno “persino incoraggiato all’inadempienza al mandato di comparizione”.

House Select Panel si è occupata di una storia riguardo bambini nati vivi e la vendita di parti del corpo di bambini in alcune cliniche praticanti l’aborto a lungo termine. Le indagini hanno rivelato che tutti i cadaveri dei bambini nati vivi sono stati trasferiti da alcune cliniche abortive ai ricercatori”, afferma la relazione.

La procedura dell’aborto indotto ha aumentato la probabilità che i bambini nascano vivi durante gli aborti, anche se l’età gestazionale di possibilità di sopravvivenza è diminuita a causa dei progressi medici. Questa intersezione, associata a un motivo di profitto, sarà in parte ciò su cui si concentrerà House Select Panel nei mesi a venire”.

House Select Panel ha annunciato che le strutture abortive e le compagnie di tessuto fetale con cui queste hanno collaborato, sembrano aver violato la legge sulla privacy delle pazienti e le norme di consenso informato. La relazione di House Select Panel dettaglia i vari modi nella quale le strutture abortive e le compagnie di tessuto fetale hanno lavorato, per lo più illegalmente, andando ‘a risparmio’ così da massimizzare i profitti.

Ad una conferenza stampa, con i colleghi del gruppo House Select Panel, il rappresentante Vicky Hartzler (R-Missouri), ha affermato che le indagini di House Select Panel hanno fatto luce sul’ “oscuro triste mondo” dell’industria del tessuto fetale.

House Select Panel ha anche “riscontrato che alcune cliniche abortive hanno alterato le procedure abortive in modo da sostituire ciò che è meglio per la paziente con un beneficio finanziario sia per la clinica abortiva che per l’attività di approvvigionamento”, sostiene la relazione.

Ciò è coerente con i risultati e il video del Center For Medical Progress, i quali mostrano la dottoressa Deborah Nucatola, un’abortista della Planned Parenthood, discutere su come adattare le procedure abortive per massimizzare le chance di ottenere intatti gli organi fetali.

Non distruggo la parte che serve. Sostanzialmente, frantumo sotto, frantumo sopra, e vedo se posso averlo tutto intatto”, afferma la dottoressa dinnanzi a vino rosso e un’insalata.

Il responsabile Sean Duffy (R-Wisconsin), ha affermato che trova la mancanza di supporto dell’indagine da parte dei Democratici e dei sostenitori dell’aborto “preoccupante”, è qualcosa che pensa possa indicare il loro imbarazzo dinnanzi a ciò che le indagini hanno rivelato. La relazione sintetizza tutti i risultati che la House Select Panel ha portato alla luce da quando ha iniziato a indagare.

Questi risultati includono:

1.La prova che la compagnia di tessuto fetale StemExpress ha gestito quel che Joe Pitts (R-Pennsylvania) e la Responsabile Marsha Blackburn (R-TN7) di Panel Chairman chiamavano “l’Amazon.com delle parti del corpo dei bambini”, con un menù a tendina che consentiva ai ricercatori di ordinare parti del corpo dei bambini ottenute dagli aborti.

2.La prova che la StemExpress reclutava e integrava nei centri abortisti personale femminile, così da “facilitare il processo di consenso” con le donne intenzionate ad abortire.

3.La prova che la StemExpress pagava ai suoi dipendenti dei bonus per ogni campione di tessuto che riuscivano a raccogliere.

4.La prova che la StemExpress “pagava approssimativamente 55 dollari per ogni campione di tessuto fetale o Prodotto Del Concepimento (POC) ottenuto dalle cliniche abortive e trasferito ai ricercatori per cifre che vanno dai 595 ai 910 dollari per ogni tessuto o parte del corpo… Un confronto delle fatture, documenti di contabilità creati dal rappresentante legale e produzioni provenienti da più clienti della StemExpress, mostrano che l’impresa può avere un profitto quando procura e trasferisce tessuto fetale. L’analisi dei costi della Panel mostra che la StemExpress ha ingigantito alcuni dei suoi costi di manodopera e giustificandoli come spese di spedizione, forniture e screening di malattie infettive. Questi erano i costi addebitati ai ricercatori”.

5.StemExpress ha “costantemente rifiutato di produrre i documenti contabili che la House Select Panel ha richiesto per poter completare la sua analisi dei costi”.

6.In base alle informazioni a disposizione della House Select Panel, c’è un “quadro non chiaro” del “dirigere e fatturare” dell’Advanced Bioscience Resources, Inc. (ABR), un’altra compagnia di tessuto fetale, che rivende tessuto fetale ottenuto da centri abortivi ai ricercatori. 7.ABR ha trasferito sia tessuto fetale che parti del corpo ai ricercatori.

Tra queste parti del corpo, c’erano: cervelli, cuori, occhi, teschi, midolli spinali, colonne vertebrali e pelle, e alcuni dei bambini dalle quali queste parti del corpo sono state estratte erano di 20 settimane di gestazione e oltre.

8.I dettagli dell’intima relazione fra l’Università del New Messico, la Planned Parenthood e la Southwestern Women’s Options (SWWO), coinvolgono l’Università la quale li rifornisce con le abortiste e la SWWO rifornisce l’Università con tessuti fetali.

9.I dettagli della relazione dell’Università del Minnesota con una struttura abortiva e l’acquisizione di tessuto fetale da essa “richiedono ulteriori indagini”.

10.L’Università del Minnesota potrebbe aver violato la legge dello Stato che proibisce molte forme di ricerca su bambini abortiti.

11.L’Università del Minnesota potrebbe aver violato la legge dello Stato nel disfarsi dei resti fetali come “scarti a rischio biologico”.

12.La relazione della Colorado State University con la Planned Parenthood delle Rocky Mountains richiede indagini a causa delle possibili discrepanze fra i costi del prelevamento di tessuto fetale e quanto la Planned Parenthood ha fatturato all’Università.

13.Le informazioni storiche e scientifiche mostrano che la ricerca di tessuto fetale è una tecnologia datata e “non una scienza dominante”.

14.Le informazioni mostrano che la stragrande maggioranza di vaccini è stata sviluppata senza l’uso di cellule derivanti da bambini abortiti.

15.Le prove dimostrano che le entrate annuali della StemExpress passano da 156,312 dollari nel 2010 ai 4.5 milioni di dollari nel 2014. La compagnia di tessuto fetale si è allargata passando da 4 strutture abortiste a quasi 300.

La House Select Panel ha scoperto una vasta gamma di comportamenti discutibili, se non completamente illegali e criminali, da parte della Planned Parenthood e dei suoi alleati nell’industria dell’aborto e dell’approvvigionamento di tessuto fetale”, ha affermato Kristan Haekins, Presidente della Student For Life Of America.

Questi piccoli bambini vengono trattati con non più dignità di un pezzo di spazzatura scartata, le loro madri raggirate nel credere che la loro difficile decisione consiste in un trattamento di salvataggio. La realtà è davvero molto diversa. Le donne sono sistematicamente e intenzionalmente tradite dall’industria dell’aborto. La loro vulnerabilità viene tradotta in dollari, i loro bambini messi da parte e venduti pezzo per pezzo al miglior offerente”.

Angela

Angela

Mi chiamo Angela e vivo a Mantova. Sono traduttrice, scrittrice e in certi ambiti artista. Dal 2011, sono testimone della presenza e dell’azione di Dio che, dall’inizio dei Tempi fino alla Fine di tutto, ha continuato, continua e continuerà a Convertire, Guarire, Liberare. Più il tempo passa e più mi rendo conto di essere figlia della Divina Provvidenza: se sono qui oggi, è solo grazie alla Sua costante presenza al mio fianco per accompagnarmi, sopra di me per proteggermi e davanti a me per guidarmi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Per capire come manipola la mente una setta

michelle huzinker

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli