Annalisa Colzi
footprints

Footprints il cammino della vita nel viaggio verso Santiago

Footprints il nuovo film di Juan Manuel Cotelo

Davanti a tanti film spazzatura che il mondo del cinema ci propina, Footprints emerge dalla mediocrità e si rivela un’esperienza da non perdere.

Juan Manuel Cotelo esplora il senso più spirituale del cammino di Santiago, nel suo nuovo film, dal 28 febbraio (a richiesta) nei cinema italiani. Si intitola “Footprints, il cammino della vita” ed è stato il documentario più visto del 2016 nei cinema spagnoli.

Un gruppo di giovani dell’Arizona viaggia fino in Spagna per realizzare uno dei pellegrinaggi più importanti del mondo. Per 40 giorni e 1000 km, Juan Manuel Cotelo e il suo team, li accompagneranno nella più grande avventura della loro vita: un viaggio fisico e spirituale capace di trasformarli per sempre.

footprints

Il loro percorso attraversa il Cammino del Nord (dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 2015), la Ruta Lebaniega e il Cammino Primitivo, con piccole deviazioni dall’itinerario ufficiale per visitare luoghi emblematici come la casa di Sant’Ignazio di Loyola, i monumentali Picos de Europa o per pregare davanti alla Vergine di Covadonga.

Sofferenza, superamento, contemplazione, allegria, amicizia, bellezza, riflessioni spirituali… Footprints trasmette tutta la gamma di emozioni che il Cammino emana. E secondo Juan Manuel Cotelo, la sfida principale di questo lavoro cinematografico sul Cammino di Santiago, è stato “mostrare un viaggio interiore, ovvero il processo interno di trasformazione dei pellegrini.”

Il film che cammina e aiuta a camminare

Seguendo il motto “il film che cammina”, la casa di produzione e di distribuzione del film, INFINITO+1, ha scommesso su una formula dove siano gli spettatori a prendere l’iniziativa, richiedendo l’uscita nelle sale cinematografiche della loro città, attraverso il sito http://www.footprintsilfilm.com. Quante più persone lo richiederanno dallo stesso luogo, più possibilità ci saranno che Footprints entri in programmazione.

“Grazie all’aiuto che riceviamo da tante persone, le nostre due precedenti produzioni (“L’ultima cima” e “Terra di Maria“), sono state distribuite in 18 e 25 paesi rispettivamente. Confidiamo nel fatto che Footprints abbia una maggior espansione internazionale; che contribuisca ad aumentare il numero di pellegrini del Cammino di Santiago, così come a recuperare anche il senso spirituale di uno dei pellegrinaggi più importanti del mondo”, assicura Juan Manuel Cotelo.

footprints

In Spagna il film è stato presentato il 23 di Settembre scorso, seguito dalle uscite internazionali in Colombia, Paraguay, Uruguay, Chile. E il suo “cammino” sembra non avere flessioni. In Italia l’uscita è prevista per il 28 di Febbraio. Sul sito è possibile vedere le prime sale che hanno aderito alle proiezioni.

Footprints sarà anche “il film che aiuta a camminare”. Perché INFINITO+1, attraverso la sua Fondazione, destinerà parte dell’incasso delle proiezioni per sostenere progetti rivolti a persone e famiglie senza fissa dimora. Queste persone manifestano uno spirito di superamento e di sacrificio, con cui Footprints si identifica pienamente.

Per gli amici della Toscana: proiezioni 6-7 marzo a Prato (Multiplex Omnia Center); 14 marzo a Firenze (Sala Esse).

Come già accennato, si può richiedere che il film venga proiettato nella propria città o consultare nel sito www.footprintsilfilm.com le sale che hanno già aderito alla proiezione. Qui di seguito i trailers del film.

Trailer 1
Trailer 2

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

/* ]]> */