Annalisa Colzi
crociati

Evviva le Crociate e i crociati Stop alla persecuzione contro i Cristiani

Dalla Terra Santa

ringrazio per i crociati

Percorrendo i luoghi santi di Gerusalemme, ho ringraziato vivamente i Crociati e la loro azione, il loro intervento in Palestina, la Terra Santa. Senza di loro e l’intervento di san Francesco non avremmo più nemmeno un pezzetto della gloriosa Terra di Gesù.

Tanti Santi, tra cui santa Caterina da Siena, hanno spronato gli uomini a partire con i Crociati per liberare la Terra Santa da coloro che stavano sgozzando, violentando, uccidendo nel peggiore dei modi uomini, donne e bambini.

Ed ecco perché non capisco i “buonisti”, cioè coloro che sparano a zero sui Crociati facendoli passare come dei pazzi pronti ad uccidere chiunque. Adesso, a questi “buonisti” chiedo: “Che cosa dovremmo fare con gli appartenenti dell’Isis che stanno facendo, né più né meno, ciò che facevano i loro antenati nella Terra Santa?”.

Vi lascio con questa domanda su cui riflettere ed intanto vi invito ad aderire a questa iniziativa:  https://www.facebook.com/events/281521762051907/

Intanto guardate e leggete le barbarie che stanno compiendo i musulmani dell’Isis:

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/08/19/isis-posta-video-decapitazione-giornalista-usa-rapito-in-siria_e31c5f31-af9a-410b-a560-1439f521eff0.html

E allora lasciatemi dire, lasciatemi gridare senza alcun tipo di problema: Evviva le crociate! Evviva i crociati!

E la mia preghiera ai cristiani che in tutto il mondo sono continuamente perseguitati e martirizzati.

Annalisa Colzi

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

2 commenti

Lascia un tuo commento

  • Bisogna che i Signori Imman nelle moschee Italiane incomincino a dire ai loro discepoli che questo comportamento in nome di Allah e del profeta Maometto non può essere secondo il volere di Allah. Che i musulmani italiani in Italia incomincino a rinnegare tutte queste cose. Ce la faranno? La Chiesa ha chiesto perdono per i suoi errori tramite il Papa, ma loro non hanno un Papa; purtroppo hanno molti Papi e questo non aiuta di certo. E che la Signora Arabia Saudita fomentatrice di disordini permetta di costruire Chiese Cristiane cattoliche e non per chi vuole professare. Altrimenti sarà dura . Man mano che andiamo avanti le tensioni aumenteranno e i signori musulmani in Italia si renderanno ben conto che non saremo sempre disposti a stare zitti e a subire. A tutti la benedizione di Dio e siano lodati sempre Gesù e Maria

  • Grazie Annalisa per questa tua coraggiosa testimonianza che squarcia un velo di ipocrisia, l’ipocrisia che presenta i Crociati come conquistatori quando invece furono difensori di una terra, quella Santa, che dopo la distruzione di Gerusalemme nell’anno 70 ad opera dei Romani, per secoli è stata Cristiana

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
/* ]]> */