Annalisa Colzi
milingo

E dopo l’agopuntura Milingo entrò nella setta di Moon

Una grande chiesa scismatica in Africa. Con a capo un ex vescovo cattolico con fama di straordinario guaritore. E una gerarchia composta da vescovi e sacerdoti consacrati validamente, anche se in modo illecito. È questo il timore di padre Amorth riguardo al caso di monsignor Emmanuel Milingo, il vescovo esorcista dello Zambia che ha contratto un clamoroso matrimonio nella setta di Sun Myung Moon.

«È nota la fatica del clero africano a rispettare l’obbligo della castità» spiega. «E Milingo è molto conosciuto in Africa. Può consacrare validamente dei vescovi, creando una sua gerarchia parallela alla Chiesa cattolica, e può attirare molta gente al sacerdozio senza vincolarla al celibato. Con i miliardi che potrebbe passargli Moon, poi, non ci vuole molto ad accaparrarsi seguaci in un continente in cui si muore di fame».

Padre Amorth conosce molto bene Milingo, ma non l’ha più sentito da quando ha preso la clamorosa decisione di sposarsi.

Sembrerebbe una vendetta del demonio, che ha conquistato uno dei suoi antagonisti più conosciuti. Ma non è così. Gli amici di monsignor Milingo hanno subito chiamato padre Amorth, chiedendogli di fare un esorcismo. «Ma ho risposto che non sono efficaci gli esorcismi a distanza. E che questo non è un caso di possessione diabolica. Qui Satana non c’entra: è un caso di plagio.

Da tempo persone della setta di Moon cercavano di circuire Milingo. E poco prima di sposarsi, è stato ricoverato per dieci giorni in una clinica privata tenuta da due coniugi fedelissimi di Moon. Con l’agopuntura si può agire anche sui centri nervosi. Qui non serve un esorcista, ma uno psichiatra deprogrammatore esperto di sette».

Come esorcista, Milingo era potentissimo. «Uno dei più efficaci» spiega padre Amorth «e con una preparazione dottrinale perfetta: aveva molti nemici, ma mai nessuno è riuscito ad attaccarlo per le sue predicazioni». Potrà ancora fare esorcismi efficaci? «Il potere dell’esorcismo non è della persona, ma viene da Dio. “In mio nome caccerete i demoni” ha detto Gesù, “nel mio nome guarirete i malati”. Se Milingo ha aderito alle teorie di Moon, che non crede nella divinità di Cristo, non avrà certamente più alcun potere. Ma ancora non sappiamo se ha davvero abbracciato quella setta».

Un caso che getta discredito sugli esorcisti? «No» risponde deciso padre Amorth, «un caso che ci fa riflettere sulla fede e sulla nostra salvezza. Ci insegna che nessuno, ma proprio nessuno, fino alla fine della vita, può essere certo di salvarsi. Fino alla fine della vita, si può soccombere. Io ho frequentato per 26 anni Padre Pio. Solo dopo la sua morte, leggendo i suoi scritti, ho saputo che Padre Pio è sempre vissuto con due terrori; quello di poter cadere in peccato mortale e quello di poter perdere la fede.

Due paure giustissime: tutti, finché sono su questa terra, possono cadere in peccato mortale e perdere la fede. È la stessa paura che aveva san Paolo. “Non mi avvenga” diceva “che dopo aver predicato tanto agli altri diventi io reprobo”. Anche noi esorcisti non siamo immuni da questo pericolo. Dopo avere lottato contro il demonio per tutta la vita, se non stiamo all’erta possiamo rischiare di cadere nelle sue grinfie».

 Fonte: http://www.30giorni.it/articoli_id_2565_l1.htm

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

11 commenti

Lascia un tuo commento

  • Ottimo articoletto. Ma, Milingo cosa dice di tutto ciò? Sarebbe interessante saperlo.
    Un’altro pensiero: i consacrati, anche di alto rango, non sono immuni.

  • Guardatevi il Video della Santa Teresa Neumann von Konnersreuth.

    Teresa Neumann: Sarà questo il tempo di Caino 1999- 2017 rivelazioni sul futuro prossimo

  • Monsignor Milingo non ha abbracciato la setta dei Moon, e se questo è quello che si vede è perchè qualcuno lo ha plagiato e lo ha costretto a farlo. Aggiungo anche un altra cosa ; qualcuno nella Chiesa, ripeto nella Santa Chiesa a cui appartengo e a cui voglio un sacco di bene, ha contribuito affinchè questo succedesse. Monsignor Milingo è stato per me per ben lunghi 12 anni un maestro di fede. Durante le sue celebrazioni e le sue catechesi il mio miglioramento spirituale è proseguito sempre con forza. Sono state scritte delle enormi falsità sulla sua storia, tipo quella di dire che era in argentina , quando invece era nella certosa di Serra San Bruno in Calabria. Comunque sia è stato per me e molti che conosco un valido aiuto per tornare alla fede e per migliorarla nel proprio cammino spirituale. Aggiungo un altro commento visto che il titolo dice e “dopo l’agopuntura Mons Milingo entrò nella setta dei Moon”,. Anche Papa Francesco si è fatto curare con l’agopuntura in Argentina.- SPERIAMO IN BENE –

  • A me, in ospedale, sono state fatte 12 agopunture con 14 aghi ogni volta. Punture dolorosissime e durante le punture io recitavo il Rosario… a seguito di esse oggi, sia pure con l’aiuto di un roller, riesco a ricamminare bene..

  • Purtroppo il vescovo Milingo, di cui padre Amorth parla molto bene nel suo libro “Un esorcista racconta” è stato preso per molto tempo a pesci in faccia e siccome non tutti sono San Pio di Petrelcina (al quale ne hanno fatto di tutti i colori), ad un certo punto si è stancato e se n’è andato sbattendo la porta. E’ umano anche se non giustificabile, a quanti di noi potrebbe capitare ? Sicuramente bisogna pregare perché monsignor Milingo abbia la forza di perdonare, di dimenticare e di rientrare in piena comunione colla Chiesa Cattolica.
    Il secondo argomento da te toccato Annalisa lo vedo molto meno grave: nel V concilio ecumenico convocato a Costantinopoli dall’imperatore Giustiniano I nel 553, si era stabilito che i vescovi dovessero essere scelti fra i monaci i quali, facendo voto di castità, non si sposano. Invece all’ordinazione sacerdotale e diaconale sono ammessi gli sposati (ma non vale il viceversa, chi è ordinato prete o diacono da celibe non può sposarsi), perciò il basso clero in oriente è spesso sposato con moglie e figli e ci sono anche degli ottimi sacerdoti. Se la cosa funziona in Oriente da almeno 1500 anni perché la Chiesa Latina non prende in considerazione questa esperienza degli orientali ? D’altronde il celibato ecclesiastico non è di istituzione divina !

  • Caro Agostino, concordo fino ad un certo punto, però bisogna dire per fare onore alla verità che il celibato lo scelsero i sacerdoti , quando si accorsero ad un certo punto che la vita di molti confratelli nella Chiesa era dissoluta. perchè come si puo leggere storicamente fino ad una certa data i sacerdoti si potevano sposare. Io credo che il Sacerdote non debba sposarsi perchè è già sposato con il Signore e con la Chiesa, e perchè se vuole esercitare al meglio il suo ministero non deve avere distrazioni alcune. Se si curano bene le pecorelle e sono tante non si può stare dietro ad una sola che è diventata tua moglie( per la quale il sacramento del matrimonio dice che deve essere amata, sostenuta insieme ai figli) . A volte mi è capitato di vedere uno di quei telefilm Settimo Cielo dove cìè il Pastore protestante in america con moglie e 5 figli dove tutto è condito ironicamente (Poveri Protestanti sigh sigh!!!) . Ma si può ? No ed è evidente che la scelta del celibato è dura ma secondo me è l’unica possibile. Monsignore non se ne andato sbattendo la porta , ma l’incomprensione di molti suoi fratelli cardinali e vescovi sul suo operato era forte. (probabilmente molti massoni). La sua forza durante la preghiera era tale che il maligno scalpitava ancora prima che lui entrasse dove si celebrava la S.Messa con la Sua Persona. Lo posso dire senza tema di essere smentito perchè ero presente. Ricordo anche quando un cardinale ora defunto gli disse nei corridoi Vaticani “Ma che cosa fai brutto muso nero!!! ancora in giro sei” . Monsignore si voltò e rispose “Guarda caro fratello che di queste parole e di ogni parola offensiva falsa dovrai rendere conto a Dio”. Detto questo si potrebbe anche dire che sarebbe ora di aspettarci che la gerarchia ecclesiastica con Papa Francesco in testa rivaluti l’operato di questo suo figlio così disprezzato , che ha fatto del bene a tanta gente, senza stracciamenti di vesti tipo Caifa ” Ma lui si è sposato” o “Ora è fuori dalla Chiesa” . Un caro saluto a tutti in Cristo e Maria

  • Qua sopra vari commenti…. ma continuo a non sapere quale sia l’opinione di Milingo, da lui stesso espressa. Nel corso di molti anni ne ho lette “di tutti i colori” ma non ricordo di aver letto cosa pensa lui.

  • L’agopuntura, che proviene da antiche tradizioni di medicina orientale, è riconosciuta dalla medicina “occidentale” contemporanea come pratica terapeutica valida ed efficace per vari disturbi. Le pubblicazioni sono disponibili nella stampa specialistica internazionale, in inglese. Che poi l’ignoranza di vari medici di medicina pratica ne limiti la diffusione è altra cosa.

  • Il tema dei bisogni affettivi dei sacerdoti consacrati è di molta attualità. I consacrati e le consacrate sono esseri umani. Vi sono pastori sposati che son distratti dalla famiglia. Vi sono anche molti preti distratti da un’affettività umana negata. Non è una situazione bianco/nero. Poi ovviamente è questione di scelte di campo…

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
/* ]]> */