Annalisa Colzi

Consacrarsi al Cuore Immacolato di Maria

DOMANDA:

Salve Annalisa, sto ascoltando le tue catechesi con molta attenzione, perché ho un forte desiderio di consacrarmi alla Madonna e un desiderio forte di andare a Medjugorje per incontrarla ancora da più vicino, ma volevo farti alcune domande che ancora non capisco:

1- Consacrarsi al cuore immacolato  è solo ascoltare le catechesi finendo poi con l’imposizioni delle mani del Vescovo?

Cioé io nel frattempo oltre al Rosario devo fare altre pratiche?  Te lo chiedo perché non ho capito se si tratta di un atto tipo i 5 sabati di Maria o i primi 9 venerdì del mese in cui devi confessarti in un certo momento, devi prendere la comunione in un certo momento e seguire scrupolosamente certe regole. Anche qui è così?

Scusa la mia domanda ma vorrei veramente farlo bene!

2- Vorrei chiederti se io stesso posso fare consacrare al cuore immacolato di Maria ogni membro della mia famiglia.

Soprattutto la mia prima figlia di 13anni che è molto lontana da Dio e spesso mi parla di ateismo, cioé io posso, senza il suo volere, consacrarla al Cuore di Maria per aiutarla?, e se sì come?

3- Hai parlato di doni che ognuno di noi ha. E’ possibile che (come me) qualcuno non sappia ancora quale dono gli ha fatto Dio? Io non l’ho capito, perché?

Non ho certo il dono dell’intelligenza, non ho il dono della parola, e mi piacerebbe evangelizzare come fai tu, ma sarebbe impossibile, non canto, non ballo, sono timido e odio parlare in pubblico, ecc… come posso capire quale dono mi ha fatto nostro Signore, affinché io possa usarlo per gli altri? Grazie, Gianfranco

RISPOSTA:

Carissimo Gianfranco,

  1. Consacrarsi al Cuore Immacolato di Maria è fare la donazione completa di se stessi a Maria. Ho voluto rendere snella la procedura per non appesantire le anime che, per il momento, non avrebbero sopportato tante pratiche. Credo che più ascolteranno le catechesi e più sentiranno nel cuore il desiderio di seguire Maria anche con la recita del Rosario quotidiano. Nell’ultima tappa parlerò proprio dell’importanza del Rosario e di come sia fondamnetale per vivere in pieno la Consacrazione recitarlo tutti i giorni. Per il momento basta seguire le tappe e alla fine faremo la consacrazione attraverso le mani di un sacerdote, non vescovo. Ovviamente chi dice il rosario tutti i giorni fa una cosa meravigliosa che lo aiuterà ad arrivare alla consacrazione con lo spirito giusto.
  2. Sì, puoi consacrare anche coloro che sono lontani con questa preghiera.
  3. Devi chiedere a Dio di farti capire quale è il tuo dono che può essere anche quello dell’ascolto o altre cose apparentemente piccole e normali ma che in realtà sono più importanti di quelle appariscenti.

Il Signore ti benedica. Annalisa

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli