Annalisa Colzi
Chiara Corbella

Mi sono convertita grazie a Chiara Corbella

Ho conosciuto Chiara Corbella durante il suo funerale

Fu un mio amico cattolico a portarmici perché io neanche la conoscevo

Mi è arrivata questa bella testimonianza su Chiara Corbella che desidero condividere con tutti voi.

Non conoscevo la storia di Chiara Corbella ed ero abbastanza lontana dalla fede. Mi ritenevo cattolica solo perchè avevo tutti i Sacramenti.

Ebbene, quel giorno appena misi piede in Chiesa, sentii una forte emozione. La cerimonia durò tre ore e, nonostante fossi in piedi e pigiata tra migliaia di persone, sentii qualcosa cambiare nel mio cuore. Oggi dico: Quella fu la svolta della mia vita, la mia conversione.

Non avevo mai provato una sensazione così forte, così viva nella morte, così dolce come una mamma. A quell’amore, a quella sensazione riuscii a dare un senso solo i giorni successivi dopo aver letto la testimonianza di Chiara, il suo coraggio, la sua fede.

E poi, sempre nei giorni successivi, ho scoperto che quella stessa mia sensazione l’avevano provata tanti altri durante la celebrazione del funerale.

La mattina del funerale, non ho incontrato una ragazza morta ma una ragazza viva, viva, viva in mezzo a noi. Ho sentito un Amore travolgente e mi sono detta: Non posso più vivere senza sentire questo amore. Voglio sentirlo per tutto il resto della mia vita.  E così iniziai il mio cammino di conversione grazie a questa dolce, minuta, grande donna.

Grazie Chiara Corbella!

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

7 commenti

Rispondi

  • Non conosco la sua storia. . . Sarebbe interessante conoscerla. . Se la sua morte ha avuto tale potere. . .Immagino il potere della sua vita. . . Si. Mi piacerebbe sapere di piu’ della sua vita. Magari semplice, garbata, innamorata di Cristo e della sua vita. Magari piu’ che ricercare il senso della vita ha dato senso alla sua vita. Riposi in pace la sua Anima, chi l’ha conosciuta racconti la sua storia. Rimango in ascolto.

  • Chiara un Angelo che ha raggiunto i suoi 2 Angioletti, e da lassù proteggono il loro papà e il fratellino Francesco.
    Grazie Chiara per la tua FEDE sei un Faro nelle tenebre che offuscano il mondo!
    La sua storia è su internet, vale la pena conoscere la sua vita.

  • Che bello, conosco la storia di Chiara, abbiamo amici in comune nell’OMG(Operazione Mato Grosso) una storia meravigliosa, condivido con voi la preghiera di consacrazione a Maria che Chiara e il marito recitavano tutti i giorni:

    O Vergine Maria, tu che sei mia Madre,
    che tanto mi ami da parte di Dio
    accogli oggi il mio desiderio di consacrarmi a te.
    Ti dono tutta la mia persona e la mia vita,
    ti dono il mio corpo, i miei pensieri e affetti,
    la mia capacità profonda di amare e di conoscere il vero.
    Tutto ciò che è mio è tuo e ti appartiene.
    Te lo dono per poter così appartenere totalmente a Cristo,
    vita della mia vita.
    Con fiducia e amore ti ripeto:
    Stella del Mattino che mi porti a Gesù,
    Totus Tuus.

  • …sono passati quasi due anni dalla sua “nascita in cielo”. Io e mia moglie con altri amici eravamo l’anno scorso alla messa in suffragio… per noi! La sua storia ha capovolto ogni senso di questo mondo, come più di 700 anni fa fece lo stesso S.Francesco, come tutti i santi. Già perché con una mamma come Chiara non si fanno più preghiere o messe per lei, ma nasce spontaneo chiedere a lei di pregare per noi che siamo ancora quaggiù. Anche il suo funerale non si è potuto più considerare tale, molti amici ci raccontano di una festa… Così dev’essere, questa è la normalità, non confondendo mai il dolore per la scomparsa fisica con la gioia dell’anima per la nascita in Cielo. La stessa esperienza è stata vissuta per molti di noi umbri con la scomparsa di padre Fabrizio Migliasso e del caro amico Louis… non più disperazione, non più tristezza senza fine, mai più l’ultima parola alla morte, mai più funerali che sembra mettano la parola “FINE” nel libro alla nostra vita, ma VITA VERA quella che genera altra vita. La testimonianza di questa ragazza in questa pagine lo dimostra: Chiara è già madre di molte anime che ritornano a conoscere chi è veramente Gesù, il Vivente! Preghiamo affinché il Padre ci doni misericordia e il Figlio Gesù ci doni lo Spirito Santo, il vero Amore che genera vita e che ci fa cantare “oggi in cielo è festa” vivendo le vere nozze con lo Sposo Gesù.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: