Annalisa Colzi
padre gabriele amorth

Caro padre Gabriele Amorth, non ti dimenticherò mai

Padre Gabriele Amorth

è salito al cielo

Mezz’ora fa è salito al cielo padre Gabriele Amorth.

Aveva passato il traguardo dei novant’anni ma il vuoto che lascia è incolmabile.

Io devo molto a questo uomo di Dio. Ricordo la sua grande umiltà nonostante fosse conosciuto e ricercato in tutto il mondo.

Un uomo umile, innamorato di Maria. Un combattente del maligno, un grande combattente.

Partecipare ai suoi esorcismi è stato per me un grande insegnamento.

Padre Amorth non temeva il maligno, anzi lo combatteva fiero e deciso con le armi della Chiesa.

Caro padre Amorth, adesso prega per noi. Noi pregheremo per te, per la tua anima, affinché possa eternamente contemplare Gesù.

Grazie per tutto quello che hai fatto per me. Per la stima che mi hai dimostrato. Per l’aiuto che mi hai dato senza che neanche te lo chiedessi.

Grazie per essere entrato a far parte dell’Esercito di Maria, anche se indirettamente mi dicesti, grazie.

Prega adesso Maria che ci illumini sul compito che l’Esercito deve avere. Tu che hai amato infinitamente la Vergine, aiutaci ad amarla.

Grazie. Ti ricorderò sempre. Ti voglio bene. Prega per me… padre.

Annalisa

 

 

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli