Annalisa Colzi
io ti maledico

Boicottiamo la Comix e il suo diario scolastico dal titolo: “Io ti maledico. Diffondiamo l’odio. Con amore.”

di Annalisa Colzi

Ha una sua pagina facebook che conta già 2.717.546 fan dove si possono leggere frasi tipo:

“Ho ancora molto da darti… Fuoco, per esempio”

“Per essere coerente con la tua faccia dovresti mangiare supposte”

“Commenta questo post con una foto del diario di io ti maledico e ti risponderò con una maledizione personalizzata”

“Voglio andare al mare con te” “Ma io non so nuotare!” “Perfetto, sembrerà un incidente”

“Non ti curar di loro, ma sparagli e passa”

“Ti auguro un grandioso risveglio dopo una morte apparente. Dentro la bara saldata”

“La coda di paglia usala per darti fuoco”

“Non è che ti odio! Dico solo che, se avessi di fronte te, Satana ed Hitler ed una pistola con due soli colpi, sparerei a te. Due volte”

“A Natale puoi andartene affanculo”

“E’ il tuo giorno! Non aver paura: buttati! Da un ponte o sotto un treno, fa lo stesso”

“Vuoi risolvere la tua vita con un click? Sparati”

“Ho voglia di darti un abbraccio con una corda intorno al collo”

“Hey sai che c’è? Ti voglio uccidere mentre dormi, bastardo!”

Simpatiche, vero? In una società in cui, ultimamente, il valore primario sembra diventata la violenza, ci voleva un diario del genere per far passare la violenza come uno spasso, una barzelletta, una gag. Diario che gira fra i banchi di scuola ma che trova simpatie anche fra persone adulte.

Siamo all’assurdo. Si parla tanto di combattere il bullismo e poi si lasciano passare questi messaggi che sono, per chi ancora ha un po’ di sale in zucca per comprenderlo, altamente diseducativi per non dire di peggio.

Non aggiungo altro, non ce n’è bisogno. O si capisce che questo diario, con i suoi messaggi violenti, fa schifo oppure, per chi lo compra ai propri figli sappia che farà passare nella testa del giovane tanta spazzatura. Poi, non lamentiamoci del bullismo. Accettiamolo come accettiamo che certi messaggi entrino nelle nostre e altrui teste.

Se invece volete combattere contro questi messaggi, boicottate il prodotto: non comprate niente della linea Comix. Questa, credetemi, è la miglior protesta.

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

18 commenti

Rispondi

  • Giusto… e sacrosanto… che idiozie.. Non abbiamo proprio bisogno di queste diavolerie…
    Speriamo prevalga il buon senso …..e….lo Spirito Santo
    grazie Annalisa

  • Purtroppo questo è quello che è stato seminato dai social nel cuore dei giovani, indurito dal rock satanico, con la mente svuotata dallo sballo e il cervello formattato dai videogames.
    Abbiamo i nuovi paralitici dell’anima, zombi che vagano senza senso per a loro è stato tolto la cosa più preziosa: l’immagine di Dio. Chiediamo al Padre Celeste che la sua compassione li riscatti da una fine miseranda e li salvi.

  • Cara Annalisa, grazie per questo altro articolo , che mette sempre più in rilievo l’andamento attuale della situazione mondiale . Grande confusione, perdita dei valori , annichilimento continuo di ogni valore. Non illudiamoci, osservando i comportamenti ed ascoltando il discorso di molti giovani , sono cose talmente normali dire .”ti uccido” o “figlio di …..” o “muori bastardo” od altro che si è talmente assuefatto nei comportamenti normali di tutti i giorni, che mi sono sentito dire a proposito di questo diario “sono cose simpatiche, non è come pensi tu” . Eravamo già dei bigotti clericali quando si diceva che i messaggi subliminali della musica rock da parte di molti complessi e cantanti erano un inno a satana (con tanto di prove ed ammissione da parte degli interessati) ,figuriamoci ora . Cara Annalisa, io credo che in questo tempo l’Angelo della mietitura sia già al lavoro, e stia facendo la cernita, sta tagliando l’erba cattiva e lascia quella buona (quanto dolore in questo ci sarà in questo lavoro) Quante lacrime da parte di molti ( che ne sappiamo ? anche noi verremmo passati al vaglio come il grano. Conclusione di questa riflessione: hai tutto il mio appoggio in questa tua crociata e direi di affidare sempre più alla preghiera questo tempo di tribolazione. Un caro saluto in Cristo e Maria

  • Carissima Annalisa sono d’accordissimo con te.
    Boicottiamo, ma aggiungerei anche di cercare di educare i nostri figli alla gentilezza, alla bontà, al perdono, all’onestà e a tutti i valori che fanno di un uomo e una donna un vero uomo e una vera donna.

    Naturalmente è importantissimo pregare pregare e pregare.
    In Gesù siamo più che vincitori.

  • Diffondiamo l amore non l odio. Anche x scherzare l odio fa schifo…istiga sarcesmo e suoi surrogati ! Ne abbiamo già. Abbastanza..

  • Edificante non c’è che dire….
    Il dramma è che queste cose nascono in una totale assenza, non dico solo di valori, che forse pretendiamo troppo, ma anche di banale buon senso. E credo, forse sbagliandomi, che non ci sia neppure chissà che volontà di malizia, ma una trovata commerciale per cercare di vendere sfruttando un clima generale di desolante superficialità. Il che non esclude affatto il male che queste trovate generano veicolando, con leggerezza, messaggi pesantissimi che entrano subdolamente nelle teste dei ragazzi che assorbono, quasi per scherzo, messaggi tremendi che fatalmente avranno ripercussioni nella loro vita.. Ecco la grande trappola. Grazie Annalisa.

  • Veramente un diario di pessimo gusto per studenti, bambini e adolescenti che siano. Senza senso il sottotitolo “diffondiamo l’odio con amore” !

  • Grazie per l’indicazione oggi mi sono accorto che è già stata comprata, ma anche se miei figli sono “abbastanza”consapevoli ho benedetto l’ agenda cosi come faccio con telefonini e PC tablet con acqua di Lourdes e pregato su di essa. E’ una battaglia… Dovremmo far benedire dal sacerdote sempre telefonini ecc. Questi si che sono strumenti potenti che se usati male possono perdere i nostri figli. Comunque ricordiamoci della preghiera il Signore Gesu ha vinto il mondo e insieme a Maria proteggono i nostri figli e le nostre famiglie!

  • Osvaldo sono d’accordo con te. Purtroppo la bellissima abitudine di benedire le cose si va perdendo molto anche a causa di chi dovrebbe favorirla. Dovremmo sempre tenere a portata di mano acqua benedetta, anche perchè essendo magari per strada puo succedere qualcosa a noi o a qualcun’altro, tipo un malore e si potrebbe fare una piccola benedizione . Non c’è bisogno sempre di un sacerdote un piccolo segno di croce sulla fronte con l’acqua benedetta possiamo farlo anche noi. Sarebbero da benedire sempre anche le medicine che prendiamo in farmacia. Saluti a tutti

  • Come si fa a chiamare questo un diario scolastico? Vergognoso

  • Gentile signora, conosco personalmente i ragazzi del gruppo di ” Io Ti Maledico” e le assicuro che sono persone degne di rispetto. Impegnati nel sociale, amanti dell’ambiente , della natura, della musica, estremamente disponibili con tutti. Il fatto che abbiano scelto una satira dissacrante, in alcuni casi forte non credo consenta di essere offensivi verso di loro e identificarli come persone violente , bulli o con gli altri pessimi epiteti che purtroppo ho letto. Dissacrare con una vignetta e’ un conto offendere persone di cui non si conosce il vissuto, la storia, la famiglia e’ un altro conto. Non e’ giusto che venga distorto il senso della loro satira che esula assolutamente dalla violenza il loro motto e’ ” diffondiamo l’ odio con amore ” . Sulle pagine social ,si vedono immagini spaventose , articoli di famose testate giornalistiche che sono ben più preoccupanti di una semplice gag . Io rispetto la sua opinione pur non condividendola . Trovo l’azione del boicottaggio disdicevole .Ci sono tante agende scolastiche, il mercato offre ampie scelte a secondo delle varie eta’ e’ ovvio che se ha dei bimbi piccoli la scelta deve essere diversa. La saluto, e auguro buon scolastico ai suoi bambini . Carla Giordano

  • Cara signora Carla,
    un conto è fare una battuta e un conto è inserire parolacce a go-go, maledizioni varie, suicidi e quant’altro in un mondo che già deve fare conto della violenza che aumenta in maniera esponenziale ora dopo ora. Quando una persona istiga all’odio inserendo cosiddette vignette dissacranti, dove manda accidenti a destra e a sinistra e dove istiga ad odiare, non devo poi meravigliarsi se qualcuno utilizza lo stesso linguaggio, insegnato nel diario, nei confronti degli inventori.
    Questo diario è una vergogna per l’Italia e una mancanza di rispetto nei confronti dei giovani e giovanissimi. Non solo chiederò di boicottarlo ma sto solo aspettando di avere il diario in mano per visionarlo attentamente, poi vedrò il da farsi.

  • PERCHE’ QUESTE PERSONE CHE LEI SIGNORA CARLA CONOSCE NON HANNO INVECE FATTO UN DIARIO CON SCRITTO : IO TI BENEDICO : DIFFONDIAMO L’AMORE CON LO SPIRITO DI GESU’ , CHE E L’UNICA FONTE D’AMORE ? FORSE IN QUESTI TEMPI AVREBBE ROTTO UN PO GLI SCHEMI PREPARATI DA QUALCUN’ALTRO……………….. POTREBBE ESSERE UN SUGGERIMENTO PER IL PROSSIMO DIARIO .

  • Vedi pass che viene dato a Lourdes (quest’estate)….a forma di gufo bello grande….mah! Di nuovo LIRReverendo

  • Le persone pericolose siete voi che andate predicando di girare con l ‘acqua benedetta in tasca. Viva Dio c’ è ancora gente a cui piace l’ ironia e la leggerezza dei pensieri dell’ agenda ” io ti maledico ” .

  • ma fatevela na risata… non cogliete manco l’ironia… che persone tristi e noise xD

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

Scarica l’App ufficiale di Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: