Annalisa Colzi
comunisti

Aiuto, esistono ancora i comunisti!

di Annalisa Colzi

Pensavo che fossero finiti sotto le macerie di Stalin ed invece esistono ancora, sono vivi e vegeti. L’unico problema è che non si sono evoluti. Sono sempre i soliti: comunisti nell’anima e nel corpo. Comunisti che non guardano il calendario e si credono ancora nella Russia di Lenin.

Cari compagni: svegliatevi, ripigliatevi, sintonizzatevi. Siamo nel 2015. Sono finiti i tempi (grazie a Dio) di Lenin, di Stalin e dei cari compagni di “Bella Ciao”. Diabolici e perversi sono stati gettati in soffitta. Eppure c’è chi ancora resiste alla perversione diabolica firmata comunista. Pochi, ridicoli, senza tempo e senza ragione, sparano addosso ai cattolici come hanno sempre fatto.

Via su, statevene buoni e fermi, smettete di fare danno. Siete ridicoli, siete passati di moda, siete monotoni, siete senza fantasia. Siete “unici”, nel senso di pochi residui, e stantii.

Fate pena.

Grazie a Dio, mia mamma che ha 78 anni è molto più intelligente di tanti intellettuali. Ex comunista, ha capito perfettamente cosa sanno fare i comunisti, ed è per questo che li ha abbandonati a se stessi, alla loro boria, alla loro utopica “dobbiamo essere tutti uguali”. Per l’amor di Dio. Meno male che non siamo “tutti uguali”, meno male che non siamo tutti comunisti e meno male che donne come mia mamma da tanti anni si sono affrancate dalle idee malsane e velenose di Lenin e compagni, compagni tipo Vauro.

Già, perché esistono ancora tipi come Vauro, vignettista, comunista, famoso solo tra i suoi “compagni”, amato solo dai suoi “compagni” e ancora convinto che sputare merda sul cattolicesimo porti bene.

Bravo Vauro, tanta materia grigia la sprechi in questa maniera. Su, cambia canale, pensa anche ad altro. Ce la puoi fare… forse.

annalisa colzi

Mi chiamo Annalisa Colzi e di professione faccio la scrittrice anche se non possiedo nessun titolo di studio. Sono nata il 20 novembre del 1962 sotto il segno della Croce (questo è il mio segno zodiacale). Sono sposata, abito in una delle più belle zone d’Italia, la toscana e precisamente a Montemurlo, un paese in provincia di Prato.

14 commenti

  • Io non sono comunista.Ma ricordiamoci che il capitalismo ( = disuguaglianza) non è certamente migliore,( e se ne parla poco ) Specialmente negli Stati Uniti la vita è legata al denaro se hai i soldi vivi dignitosamente altrimenti sei emarginato e in mezzo alla strada.Da sempre chi comanda è il potere del denaro e chi lo possiede considera la stragande parte dell’umanità come topi da fogna da abbattere.Le grandi potenze economiche ( Inghilterra Francia,Spagna ecc specialmente dalla fine dell Ottocento e primi Novecento ha volutamente instaurato il comunismo nell’allora unione sovietica.Perchè? L’enorme paese sovietico ricchissimo e importantissimo di risorse primarie sarebbe stato un ostacolo ai gia ricchi paesi capitalistici che non avevano nessun interesse a dividersi i profitti con un’altra potenza mondiale ecco allora inventato il comunismo per tenere addormentato e tenuto sott’occhio una nazione enorme come le Russia. Morale, non illudiamoci delle persone, delle apparenze o di come vanno le cose. L’unica certezza ( DIO ) ci mette in guardia che il male e il peccato sono sempre davanti a noi

  • E’ triste poi scoprire , che ormai sono stati rimossi da tutti, particolarmente in Russia dove il popolo ha provato su di se l’esperimento comunista, ma non in Italia; qua resistono in alcuni la falce e il martello è penetrato talmente nelle viscere che è difficile toglierlo. Ma forse il problema è che i Signori nostri comunisti non hanno provato il comunismo sovietico, anzi lo hanno fatto provare ad altri. I loro conti correnti non sono certo da poveri comunisti , ma da ricchi borghesi americani. Ecco dunque i risultati : facciamo una bella vigneta con 2 San Giuseppe , così accontentiamo quei poveri tartassati gay (non tutti chiaramente) che soffrono . Beh che dire. Il Natale è passato , la Festa della Sacra Famiglia composta da GESU’ GIUSEPPE E MARIA , RIPETO GESU’ GIUSEPPE E MARIA ERA IERI . Oggi Santii Innocenti Martiri cioè i bimbi fatti uccidere da Erode per vedere se vi era tra loro anche Gesù.; così vediamo che subito appena nato persecuzioni in arrivo. Non c’è niente di nuovo sotto il sole come dice Qoelet: la vita prosegue nelle mani del Nostro Signore Gesù Cristo che darà il premio ad ognuno in base al comportamento personale; darà anche il castigo (anzi lo si sceglie da soli) in base al comportamento personale . Siamo tutti avvisati. Buon Anno nuovo a tutti in CRISTO E MARIA

  • Aggiungiamo anche un commento a quello che è avvenuto in Grecia. Approvando determinate leggi per compiacere il Parlamento Europeo si può ridurre anche il debito di una nazione. A buon intenditore poche parole.

  • Il comunismo per fortuna molti hanno capito che è un male,
    ma è anche vero che il capitalismo frenato può portarci alla
    rovina. Come sempre è la povera gente, cioè il popolo che ci va di mezzo. Oggi lo stiamo vedendo!
    Solo DIO è la nostra speranza Gesù Salvatore ce l’ha insegnato. Preghiamo e meditiamo…… Dionigi

  • Spett. omonimo (Antonio), il capitalismo non è sinonimo di diseguaglianza, anche se, nei fatti, lo è stato. Al contrario, il socialismo reale (quello che più comunemente -e in modo inesatto- viene chiamato “comunismo”) è per definizione il proclama del “siamo tutti eguali”, e sotto ogni punto di vista. Solo che, anche in questo caso, la storia ha ampiamente dimostrato che quando e dove ha dominato il socialismo reale, la stratificazione sociale, privilegi compresi, non è scomparsa – ovvero alcuni sono più “uguali” di altri.

  • Spett. Dionigi, il “capitalismo sfrenato” in sostanza c’è quando la politica è asservita ai poteri della finanza oppure, banalmente, la politica non è in grado di esercitare il proprio ruolo. Il primo caso accade quando la coscienza collettiva è più debole del potere del danaro, il secondo caso accade quando le popolazioni sono “ignoranti”, ovvero hanno un livello di istruzione e di cognizioni e consapevolezza nettamente basso rispetto all’oligarchia. Bisognerebbe sempre discutere con un occhio alla storia (i casi concreti) e attenzione alla terminologia (la semantica). Altrimenti non ci si capisce. Il “comunismo” professa dichiaratamente (sia nelle teorie, -ben documentate- sia nel concreto esercizio del potere, che non esiste alcun tipo di divinità, che anzi va soppressa e attivamente negata la dimensione spirituale dell’uomo, che tutta la vita va misurata su un’unica misura eguale per tutti e calibrata sulla distribuzione equa dei beni materiali, unica ragione di vita. Il capitalismo è cosa molto differente. Il modello capitalistico non impone di annullare o negare la spiritualità. Per capire i fraintendimenti su cosa sia stato e cosa potrebbe essere il capitalismo, con tutte le ampie elasticità che esso permette, bisogna guardare da vicino la storia dei primi tempi degli stati uniti d’America. La finanza ha prevalso su tutto il resto, sull’economia “reale”, imponendo regole di governo complessivo dell’economia che non sono quelle del capitalismo dei “padri fondatori”. In altre parole, il socialismo reale ha potuto portare solo a nefandezze, anche se contiene sia elementi folli (la negazione del divino e dell’anima) ma anche elementi positivi (in teoria la povertà non dovrebbe essere permessa). Invece il capitalismo prevede un utilizzo dei soldi per investimento e crescita economica. Poi ciò si è espresso in vari modi, nei diversi paesi e in varie epoche.

  • Cara Annalisa, non ti ho mai letto così infuriata ! Non conosco bene Vauro e le sue vignette, ne ho viste poche e con poca attenzione. E’ come se non ne sapessi nulla, che idee ha etc.

    Ebbene, a mio modo di vedere, la vignetta sopra riportata può essere letta in due modi, tra loro antitetici – ciò dipende dagli “occhiali” culturali che indossiamo, da cosa vogliamo vederci.

    Una lettura possibile è quella che hai dato tu, correggimi se sbaglio: una sorta di incitamento o quantomeno una approvazione, scanzonata, del modello (artificioso) dei genitori di eguale sesso come modello di pari natura e valore rispetto a quello dei sessi differenti (che è l’unico predominante in natura, e perciò è corretto chiamare “normale” il modello dei genitori m + f).

    Ecco una possibile diversa lettura: è così manifestamente ridicolo e palesemente privo di base storica che Gesù bambino abbia due Giuseppi anzichè un Giuseppe e una Maria, che risalta l’insensatezza delle scelte politiche a favore di una presunta “eguaglianza” (appunto in stile comunista!).

  • Cara Annalisa, che i comunisti ancora esistano lo penso anche io, e non per le vignette di Vauro, di cui non mi curo affatto e cui non dò alcun peso. Il lupo perde il pelo ma non il vizio, recita l’antico proverbio popolare. Questa la mia personale esperienza, quando penso ai tanti coetanei conosciuti da vicino negli anni della contestazione e dintorni… nessuno di coloro che professavano di essere inclini o votati al “comunismo” pensa più di esserlo, anzi. Però quando si discute di argomenti di fondo, culturali, politici, religiosi, morali… emerge sempre un fondo di atteggiamento, di pensiero, che è ancora quello del comunismo… Non farei alcun tipo di battaglia e non mi sento di stigmatizzare queste persone, perchè è comprensibile che non bastano 30 anni per liberarsi di un peso ideologico che è stato molto pervasivo in Italia. Mi limito a constatare che si cambia poco per volta, e non sempre e non tutti. Non è sufficiente cambiare le parole e gli stemmi per decisioni prese a tavolino, per ottenere di cambiare il modo di pensare.

  • Sono d’accordo con Anna Lisa. Attenzione alla mentalità comunista senza Dio e propagatrice del “siamo tutti uguali” però imposto magari anche con le armi come del resto la storia ci dimostra.
    Però mi sento di lanciare un altro allarme a mio parere di eguale importanza.
    Attenzione anche alla mentalità fascista che purtroppo serpeggia anche tra non pochi cattolici. Mentalità che strumentalizza la fede per combattere il comunismo. Attenzione alle ipocrisie che Gesù ha tanto condannato. Per combattere il comunismo ateo non ho bisogno di associarmi al pensiero mussoliniano che tanto male ha fatto alla nostra Italia. Voglio ricordare anche che molta gente ha lasciato la Chiesa perché ha incontrato preti e suore (grazie a Dio soprattutto in passato) che utilizzavano metodi violenti tipici del fascismo: schiaffi, bacchettate, ginocchia sui ceci ecc.
    per non parlare poi della pedofilia (anche questa grazie a Dio relegata solo a pochi casi e non come i mass media vogliono far credere)
    Molta gente è diventata comunista a causa degli errori di talune figure ecclesiastiche troppo colluse col potere. Attenzione! Non va bene strizzare l’occhio né al comunismo ma neanche al fascismo. Stiamo con Gesù! Stiamo col Vangelo! Stiamo con Papa Francesco
    Auguri

  • Secondo me il comunismo é figlio del capitalismo che l’ha generato per antitesi; ricordate dalla storia studiata a scuola di chi lavorava nelle fabbriche, anche donne e bambini, per 12 ore al giorno nel XIX secolo, secolo nel quale Marx aveva pubblicato il manifesto del partito comunista (1848) ? Dopo che é caduto il comunismo (tra il 1989 ed il 1991) il capitalismo é diventato ancora piú sfacciato e non mi stupirebbe che il comunismo ritornasse anche se adesso i comunisti sono i classici 4 gatti ! Chi lo risusciterá, ancora una volta per antitesi, saranno i capitalisti di oggi (se é vero che la storia si ripete ……..).

  • ILCOMUNISMO E’ FEROCEMENTE CONTRO DIO, E QUINDI CONTRO L’UOMO,NON DIMENTICHIAMOLO MAI.

  • cara Annalisa non so nemmeno se questo “espressionismo” satirico si possa definire comunista. Ci vedo soltanto quell’atteggiamento paraculturale che cavalca le mode del momento. Un umorismo di pancia che si sfoga su ciò che si può attaccare sicuri che non ne avrai altra conseguenza che qualche scontata reprimenda di pochi, sparuti cattolici. Si può ridere, sputare, beffeggiare impunemente tutto ciò che è cristiano o riferisce al cristianesimo. Nessuno farà nulla. Come nulla ha fatto Chi in quella culla c’è stato, Chi sulla Croce è morto, chi oggi muore vessato e insultato perché quel Gesù così irriso lo ama davvero. Certo ci si guarda bene dal toccare altre religioni, vero caro Vauro? Tutto questo è triste, solo e semplicemente triste..

  • Permettetemi, con ritardo di dire la mia, da esperto per avere provato cosa è il comunismo nelle sue diverse forme. Esso è passato con disinvoltura dall’eschimo alla camicia bianca, si è deideologizzato per mascherare la propria origine pur usando, sorridendo, gli stessi mezzi antidemocratici di prima senza più ostacoli avendo eliminato chiunque si sia posto come alternativa al loro potere che è asservito alla massoneria internazionale che tirano i fili di questi spregiudicati, senza scrupoli, burattini che ci stanno portando nel baratro senza possibilità di risalita. In questi giorni il buon Renzi vuole approvare senza sconti e con decreto la legge sulle Unioni Civili perché, come in Grecia, potrà lucrare un poco di benevolenza sui conti. Da notare la messa in scena dei primi giorni in cui l’ex scout, eletto non dal popolo ma dai poteri forti e da Napolitano, andava alla Messa con una smart per gettare fumo negli occhi ai soliti allocchi cattocomunisti che non percepiscono che stando con lui si prenotano l’inferno. Quindi a questo punto solo fatti gravi e inaspettati possono toglierci il giogo di questi antidemocratici servi di satana. Non c’è più una opposizione credibile, il M5S è uguale al PD, tutti o quasi fuoriusciti da Rif. Com., dai Verdi e nefandezze simili, Forza Italia non esiste più perché Berlusconi è stato eliminato come da progetto nato anni fa all’interno della Chiesa, con Napolitano ad aprire i lavori al Meeting dell’amicizia (vera congiura contro la maggioranza del popolo italiano) poi sfociato in tre governi non eletti dal popolo. I Vescovi si sono ipocritamente scandalizzati per il peccatore Berlusconi che alla fine pagherà in proprio i propri errori, sembrano non scandalizzarsi più cercando una mediazione impossibile per il Cristiano, sulla legge delle Unioni civili, vera perversione contro la natura creata da Dio. Questi, e chiudo, se non sei dei loro ti eliminano senza scrupolo alcuno! Io lo posso dire!

  • Concordo pienamente con quanto ha esposto Antonio, l’articolo non mi è piaciuto, non so se a scriverlo sia stata tu Annalisa o altri, francamente a me sembra manchi di carità, conosco comunisti onestissimi, non era lo stesso Gesù che diceva che i pubblicani e le prostitute vi passeranno avanti??

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Unisciti a 292 altri iscritti

Seguici su facebook

Segui L’Esecito di Maria su Facebook

App Ufficiale Android

Annalisa Colzi

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Unisciti a 292 altri iscritti

Power by

Download Free AZ | Free Wordpress Themes

/* ]]> */